Indice
STADI CALCIO
VAI ALLO STADIO LUIGI FERRARIS (GENOVA), ARTEMIO FRANCHI (FIRENZE), DALL'ARA (BOLOGNA), SANT'ELIA (CAGLIARI)
VAI ALLO STADIO MASSIMINO (CATANIA), ARTEMIO FRANCHI (SIENA), ATLETI AZZURI D'ITALIA (BERGAMO), TARDINI (PARMA)
VAI ALLO STADIO RENZO BARBERA (PALERMO), FRIULI (UDINE), BENTEGODI (VERONA), ARMANDO PICCHI (LIVORNO)
VAI ALLO STADIO AZTECA (CITTA' DEL MESSICO), OLYMPIASTADION (BERLINO), CAMP NOU (BARCELLONA), MARACANA' (RIO DE JANEIRO)
VAI ALLO STADIO SANTIAGO BERNABEU (MADRID), OLD TRAFFORD (MANCHESTER), WEMBLEY (LONDRA), ALLIANZ ARENA (MONACO)
VAI ALLO STADIO DEL CONERO (ANCONA), DEL DUCA (ASCOLI PICENO), RIGAMONTI (BRESCIA), MANUZZI (CESENA)
Tutte le pagine

 

 

 

STADIO SANTIAGO BERNABEU

 

 

 

 

 

 

SCHEDA TECNICA STADIO SANTIAGO BERNABEU


Capienza:80.354

Inaugurazione: 1947

Dimensioni del campo: 106 x 70m

 

 

STORIA STADIO SANTIAGO BERNABEU

Il Santiago Bernabéu è uno stadio di calcio situato a Madrid in Spagna, utilizzato per le partite casalinghe del Real Madrid, una delle squadre più titolate al mondo. La struttura è una delle più importanti e storiche d'Europa, assieme al Camp Nou di Barcellona,all' Old Trafford di Manchester, lo Stadio Olimpico di Roma, e il Meazza in San Siro di Milano e pochi altri.
Ideato dall'architetto José María Castell, i lavori di costruzione iniziarono il 27 ottobre 1944. Originariamente chiamato Nuovo Stadio Chamartin, fu inaugurato 14 dicembre 1947 e fu ribattezzato con l'attuale nome il 4 gennaio 1955 in onore del grande presidente Santiago Bernabéu. All' interno dell'impianto è presente il museo ufficiale del Real Madrid, oltre i numerosi ristoranti e la sede di Real Madrid Channel. Il Bernabéu è raggiungibile in Metropolitana con l'omonima fermata sulla linea 10.
La capacità dello stadio è stata frequentemente modificata arrivando sino a 120.000 posti nel 1953. Sono poi state apportate diverse modifiche per modernizzare la struttura, arrivando ad una capienza di circa 70.000 posti a sedere (come previsto dai regolamenti UEFA che impediscono posti in piedi per le proprie competizioni). Nel 2003 la capacità dello stadio fu incrementata di 6.000 posti, arrivando agli attuali 80.354. Negli ultimi anni è stato preparato e annunciato un piano per dotare l'impianto di un tetto retraibile.
Da quando è stato abbattuto il glorioso stadio di Wembley, considerato da tutti “la cattedrale del calcio mondiale”, l’impianto del “Santiago Bernabéu” (inaugurato nel 1947) è diventato una meta di pellegrinaggio ambitissima per migliaia di maniaci del football.
Soprattutto per via del museo che ospita al suo interno, creato nel 1997 in occasione del cinquantenario della nascita dello stadio e interamente consacrato al Real Madrid. La celebre squadra spagnola il 6 marzo 2002 ha festeggiato i 100 anni di vita ed è stato proclamato dalla Fifa “miglior club del ventesimo secolo”.
Predisposto su due piani, il museo è costituito principalmente da vetrine, nelle quali vengono mostrati i 65 trofei conquistati nella sua storia centenaria, nelle seguenti competizioni: Liga spagnola, Coppa del Re, Supercoppa di Spagna, Coppa della Liga, Coppa dei Campioni, Coppa Uefa e Coppa Intercontinentale. Gli eroi di questi storici trionfi sono immortalati sulle pareti in mirabilissime fotografie. Per gli amanti del calcio è possibile quindi tornare indietro nel tempo agli anni Sessanta, quando attaccanti come Alfredo Di Stefano, Ferenc Puskas e Francisco Gento portarono a suon di gol il Real Madrid sul tetto del mondo. Protagonisti delle ultime due generazioni, sono invece Emilio Butragueno, il pallone d’oro Luis Figo e Raul Gonzales Blanco, a cui è dedicata un’ampia sezione fotografica.sapere.it

 

 

FOTO STADIO SANTIAGO BERNABEU

 

 interno stadio Santiago Bernabeu         esterno stadio Santiago Bernabeu

 

 

VIDEO STADIO SANTIAGO BERNABEU

 




STADIO OLD TRAFFORD MANCHESTER

 

 

 

SCHEDA TECNICA STADIO OLD TRAFFORD

Capienza: 76.212

Inaugurazione: 1910

Dimensioni del campo: 105 x 68m





STORIA STADIO OLD TRAFFORD

L'Old Trafford è il più famoso stadio di calcio di Manchester, nonché lo stadio di casa del Manchester United F.C., il club più vittorioso della città e uno dei più blasonati del Regno Unito.
Lo stadio si trova nel borgo di Trafford, nella Greater Manchester, e vi gioca il Manchester United, sin dal 1910. Nel 1941 a causa dei bombardamenti, fu reso inagibile per alcuni anni, e così il Manchester United dovette condividere il campo con il Manchester City, ossia il Maine Road, sino al 1949, quando fu completata la ricostruzione dell'Old Trafford. Lo stadio si trova a circa mezzo miglio dall'omonimo stadio di cricket e vicino alla fermata di tram della Manchester Metrolink.
Fino al completamento del nuovo stadio di Wembley, l'Old Trafford è stato lo stadio inglese più capiente, con 76.212 posti tutti a sedere (dopo la recente espansione, inaugurata dalla partita amichevole Manchester United-Sevilla 3-0). Inoltre lo stadio è conforme ai requisiti per la sicurezza della struttura e ai suoi futuri sviluppi; stilati nel Taylor Report, nei primi anni Novanta. Lo stadio detiene il record di presenze per una partita del campionato inglese con 76.078 presenze (Manchester United-Aston Villa 3-1, 13 gennaio 2007).
Attualmente lo stadio più capiente del Regno Unito è lo stadio Millennium di Cardiff in Galles. Lo stadio ospita spesso una semifinale di F.A. Cup, e finché Wembley non fu completato, l'Old Trafford ospitò alcune partite della nazionale di calcio inglese; tra l'altro in questo stadio si sono giocati alcuni incontri dei mondiali di calcio del 1966 e la storica finale di Coppa Campioni 2002-2003, giocata da due squadre italiane e vinta dal Milan contro i rivali della Juventus.
Nel 2012 lo stadio verrà utilizzato anche per ospitare alcuni incontri preliminari di calcio delle Olimpiadi di Londra, sia nel torneo maschile che in quello femminile.




PIANTINA E SETTORI STADIO OLD TRAFFORD

North west quad, north east quad, east stand, south stand, west stand

 

 

FOTO STADIO OLD TRAFFORD

 

 interno stadio Old Trafford                              stadio Old Trafford esterno

 

stadio Old Trafford interno                           stadio Old Trafford antico 1926





VIDEO STADIO OLD TRAFFORD

 





STADIO WEMBLEY LONDRA (NUOVO STADIO 2007)

 

 



SCHEDA TECNICA STADIO WEMBLEY

Capienza: 90.000

Inaugurazione: 2007

Dimensioni del campo: 105 x 70m





STORIA STADIO WEMBLEY

Wembley Stadium (2007)
Il nuovo Stadio di Wembley, nell'omonimo sobborgo di Londra, è l'impianto che sostituisce il vecchio Wembley Stadium, demolito nel 2003. Completato nel 2007 con la spesa record di 757 milioni di sterline, il nuovo Wembley è lo stadio più costoso mai costruito. È pensato come un unico, grande catino, capace di ospitare 90 000 spettatori tutti con posto a sedere, secondo stadio per capienza in tutta Europa dopo il Camp Nou di Barcellona.

Nonostante sia stato concepito principalmente per il calcio, il rugby ed i concerti musicali, il nuovo Wembley è in grado di ospitare anche manifestazioni internazionali di atletica. Per garantire la visibilità, la pista di atletica verrà montata solo quando necessario, coprendo una parte del terreno di gioco e dei posti (la capienza si ridurrà a circa 70.000 spettatori), e rimossa una volta terminato l'evento.

Così come le twin towers sono state per 80 anni i simboli del vecchio impianto, a rappresentare il nuovo Wembley in tutto il mondo è indubbiamente l'arco d'acciaio costruito sopra la North Stand, la tribuna principale. Alto 133 metri e lungo 315, ha modificato sensibilmente la skyline di Londra ma la sua funzione non è solo estetica: deve sorreggere la copertura dello stadio. Un altro dei simboli del vecchio stadio, il palco reale, è stato ricostruito in posizione identica (in mezzo alla sopracitata tribuna principale).

Lo stadio, al fine di testare la capienza, ha ospitato il 17 marzo 2007 un evento di "mini-football" cui hanno partecipato alcuni "celebrity team", mentre la prima manifestazione ufficiale (ma con capienza ridotta per motivi di sicurezza) è stata, il 24 marzo 2007, l'amichevole fra la nazionale di calcio inglese Under-21 e la controparte italiana, finita 3-3, con una tripletta del giovane Pazzini, che ha anche segnato il primo goal della storia del nuovo stadio a soli 28 secondi dall'inizio della partita. Il 19 maggio ha ospitato di nuovo la finale di FA Cup, dopo 6 anni nei quali la partita si è disputata al Millennium Stadium di Cardiff. Il primo concerto che si è tenuto a Wembley è stato quello di George Michael, il 9 giugno 2007. La prima band invece che ha suonato sono stati i Muse, con due serate "tutto esaurito" il 16 e 17 giugno 2007. Nel luglio dello stesso anno ha inoltre ospitato il Live Earth (che però si è tenuto anche in altre città del mondo). Il 28 ottobre ha ospitato la prima partita ufficiale di NFL tenutasi in Europa, tra i Miami Dolphins e i New York Giants; nel 2009 ci sarà la seconda partita di tale sport, sempre in NFL. l'1, 3, 4 e 5 luglio 2009 ha ospitato le date finali londinesi del "The circus tour" dei Take That, da "tutto easurito" con più di 80.000 spettatori a sera
Lo stadio sarà sede della finale di UEFA Champions League nel 2011 ed ospiterà anche alcuni incontri del torneo di calcio dei Giochi della XXX Olimpiade.



PIANTINA E SETTORI STADIO WEMBLEY



Club Wembley entrance, western approach, tours entrance, eastern approuch.

 

 

FOTO STADIO WEMBLEY


interno stadio Wembley                                                  esterno stadio Wembley

 

 

VIDEO STADIO WEMBLEY

Wembley Stadium 2008

Google Developer Day happened to be at Wembley Stadium on September 16th 2008, and I had the pleasure of speaking, and hearing the roars as the tour came out :)

 


 

 

 

STADIO ALLIANZ ARENA MONACO DI BAVIERA



SCHEDA TECNICA STADIO ALLIANZ ARENA

Capienza: 69.901

Inaugurazione:  2005

Dimensioni del campo:  105X68m





STORIA STADIO ALLIANZ ARENA

L'Allianz Arena è uno stadio destinato al calcio e situato nel quartiere di Fröttmaning alla periferia settentrionale di Monaco di Baviera, in Germania.

Le due squadre più importanti di calcio di Monaco di Baviera, ovvero il Bayern Monaco e il TSV 1860 Monaco, hanno incominciato a giocarci dalla stagione calcistica 2005/2006 e si sono divisi a metà i costi della costruzione. Entrambe le squadre giocavano in precedenza allo Stadio Olimpico di Monaco; il Bayern Monaco dal 1972 e il TSV 1860 Monaco dagli anni novanta.

Il gruppo Allianz, una grande industria finanziaria, ha comprato i diritti sul nome per 30 anni. Lo stadio è stato anche chiamato FIFA World Cup Stadium Munich durante il Campionato mondiale di calcio 2006. Il Bayern Monaco è anche obbligato a chiamare lo stadio Munich Arena durante competizioni europee come la Coppa dei Campioni e la Coppa UEFA a causa dei voleri della UEFA.

Poco dopo la sua costruzione, la sua forma particolare ha dato all'Allianz Arena il soprannome, Schlauchboot (Gommone).
Lo stadio ospiterà la finale di UEFA Champions League del 2012.

In occasione dei preparativi per i Campionati del Mondo di calcio del 2006, fu avviata da parte delle istituzioni pubbliche bavaresi, congiuntamente alle due principali società calcistiche cittadine, una verifica per l'attuazione di un profondo intervento di recupero ed adeguamento normativo-funzionale dell’esistente Olympiastadion (progettato da Frei Otto e Günther Benisch per i giochi Olimpici del 1972) al fine di conformarlo ai requisiti normativi della FIFA. Tale indagine portò alla constatazione, con la consulenza dello stesso Behnisch, dell’impossibilità di trasformare l’impianto esistente in uno stadio adeguato agli attuali standard prestazionali. Il concorso ad inviti, concluso nel 2001, vide ricadere la scelta sul progetto degli svizzeri Herzog & de Meuron. L’intervento, collocato nella periferia nord della città, oltre al progetto dello stadio, coinvolge un’ampia zona limitrofa rivisitandone i percorsi e le destinazioni d’uso. Si è creato per lo stadio una sorta di boulevard verde attrezzato con percorsi pedonali, ciclabili, spazi gioco per i bimbi, chioschi e zone per l’allestimento di piccoli spettacoli all’aperto. Inferiormente a tale boulevard vi è il più grande parcheggio coperto d'Europa, spazi commerciali, punti di ristoro e spazi diversificati per lo svago ed il tempo libero. Lo stadio, che prende il nome dalla multinazionale Allianz, principale finanziatore dell’impianto, è concepito come impianto destinato al solo calcio, ma al tempo stesso ampiamente utilizzato, in segmenti temporali indipendenti dallo svolgimento di manifestazioni sportive, con la presenza di sale conferenza, ristoranti, negozi sportivi, spazi per l’intrattenimento, kinder-garden, ecc…

I 69.901 posti a sedere si sviluppano su tre anelli di uguale capienza ma diversa pendenza, il livello più basso, leggermente rialzato dal piano del terreno di gioco, ha una pendenza maggiore (24°) per garantire una migliore visione. I tre anelli, di cui solamente due visibili all’esterno, sono organizzati su sette livelli, i due livelli inferiori sono una sorta di prosecuzione dell’adiacente parcheggio, mentre il terzo livello rappresenta la naturale prosecuzione del boulevard esterno. La distribuzione tra i vari livelli avviene con 16 corpi scala collocati sulla parte esterna, a ridosso della facciata, che permettono di accedere al disotto delle tribune e quindi agli spalti in modo radiale.

Nel primo livello trovano posto le zone di accoglienza vip, i locali destinati agli addetti ai lavori (sala stampa, zona mista per le interviste, locali per i funzionari della sicurezza, infermerie), quelli destinati agli atleti (spogliatoi, palestre e sale massaggi) ed una zona di parcheggio riservata. Il secondo livello è totalmente destinato a parcheggi per gli addetti ai lavori con l’esclusione di una piccola area destinata all’accoglienza vip. Il terzo livello rappresenta la prosecuzione naturale del boulevard esterno con l’inserimento di 16 “isole” destinate a chioschi, negozi, ed ai servizi igienici. Nel quarto e quinto livello trovano posto locali riservati all’area vip, sale conferenza, al catering ed ai negozi delle due società calcistiche che utilizzano l’impianto. Il sesto livello rappresenta il diretto prolungamento dei due inferiori con la differenza di offrire la diretta percezione dello spazio di gioco creando così 106 palchi riservati per 1.200 spettatori con visione contemporanea del campo di gioco e la fruizione di servizi privilegiati. Al settimo livello sono riproposte le 16 isole destinate a chioschi ed ai servizi igienici oltre alla distribuzione all’ultimo anello.

La struttura principale dell’impianto è in calcestruzzo armato gettato in opera combinato con elementi prefabbricati che costituiscono i solai e le gradinate. La copertura è invece realizzata con struttura metallica a traliccio disposta in modo radiale aggettante e permettendo così l’assenza di elementi di sostegno che possano disturbare la visione da qualsiasi punto delle gradinate. Il paramento, sia verticale che superiore, è costituito da cuscini pneumatici in membrana trasparente (politetrafluoroetilene o PTFE) indeformabile, ignifugo e resistente. Ognuna delle 2.874 losanghe è dotata d’illuminazione artificiale interne di tre diversi colori secondo la squadra che utilizza l’impianto: colore bianco per le gare della Nazionale tedesca, colore rosso per le gare del Bayern Monaco e colore blu per le gare del Monaco 1860. Sul livello di copertura 24 “cuscini” dispongono di un sistema di sollevamento tale da garantire la ventilazione.

 

 

PIANTINA E SETTORI STADIO ALLIANZ ARENA

 

FOTO STADIO ALLIANZ ARENA

 

stadio Allianz Arena esterno                   stadio Allianz Arena interno

 

 

VIDEO STADIO ALLIANZ ARENA

The channelling of thousands of spectators determines the geometry of the landscape leading to the football stadium.
A winning competition entry in collaboration with Herzog and de Meuron Architects to create a 66,000 spectator football stadium in Munich to be opened for the 2006 World Cup. 2002

 
 
 
Copyright © 2017 BARITUBE - FC Bari 1908 calcio, video, foto, notizie, forum. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.