Le ultime NOTIZIE dell'FC BARI CALCIO 1908

 

Le ultime news, le partite, i commenti, la classifica, i marcatori, i giocatori infortunati, le probabili formazioni, le pagelle. Tutte le info e le novità  provenienti dal San Nicola o dagli stadi dove l'SSC Bari calcio (prima as bari e FC Bari 1908) gioca in trasferta.

 

 

Notizie SSC Bari Calcio

 

04.12.20 - Cacioli, annullate squalifica e multa per scambio di persona: il comunicato
In seguito al ricorso presentato da Luca Cacioli in merito alla squalifica ed alla multa ricevuta dopo la gara col Catanzaro, la Corte Sportiva d'Appello Nazionale si è pronunciata annullando quanto deciso in precedenza dopo aver accertato lo scambio di persona. Ecco, di seguito, il comunicato:

"Visti gli atti;

- sentito a chiarimenti l’Arbitro ed il IV Ufficiale;

- rilevata l’erroneità dell’indicazione nel referto relativamente all’individuazione di Cacioli Luca quale persona espulsa;

- rilevato, altresì, che giusto destinatario dell’espulsione risulta essere il sig. Maurantonio Roberto;

- accertato, quindi, lo scambio di persona, annulla la delibera impugnata e rinvia gli atti al Giudice Sportivo presso la Lega Italiana Calcio Professionistico affinché adotti i provvedimenti di competenza".
tuttobari.com



04.12.20 - Caso Minelli, l'esperto: "Il Covid colpisce più organi. Il cuore..."
Domenico Accettura, presidente regionale della Federazione medico-sportiva, ha parlato a Repubblica del caso Minelli, prima positivo al virus e ora ulteriormente rallentato per anomalie cardiache: "È la conferma che il Covid è una patologia che colpisce più organi, con il coinvolgimento anche dei vasi di più organi. Il cuore può essere interessato in tutte le sue accezioni. Infatti è stata vista anche la presenza postuma all’infezione di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco), che può generale anche gravi aritmie".
tuttobari.com

 

 

03.12.20 - Come cambierà il Bari col prossimo mercato? Le possibili mosse ad un mese dal via
Ad un mese esatto dall’inizio del calciomercato le società italiane iniziano con le proprie riflessioni per prepararsi al meglio alla sessione di gennaio che da sempre si presenta come breve ed intensissima. Ma cosa potrebbe cambiare nella rosa del Bari?

I portieri resteranno gli stessi con l’accoppiata iper collaudata formata da Frattali e Marfella che non presenta problemi di carattere tecnico. Discorso diverso per la difesa, reparto in cui il Bari ha mostrato in alcune partite diverse difficoltà, pur potendo contare su un pacchetto che in generale regala affidamento ed esperienza.

Dando per scontata la permanenza degli effettivi che sin qui sono stati impiegati di più, Celiento, Di Cesare, Sabbione e Perrotta, la partenza di Esposito appare scontata e le condizioni fisiche di Minelli dovranno essere monitorate. È dunque ipotizzabile un intervento in questo reparto con, magari, un difensore rapido da aggiungere al lotto a cui anche Matteo Ciofani per caratteristiche potrebbe essere aggregato.

Nel reparto mediano della squadra diversi gli spunti di riflessione: sulle fasce ad oggi sono 5 i calciatori presenti ma la possibile partenza di Corsinelli, fuori dagli schemi, porterà a riflettere sull’eventuale acquisto di un esterno duttile, ruolo ad oggi ricoperto da Semenzato non senza difficoltà. A destra il rientro di Andreoni a pieno regime dovrebbe dare definitivamente ad Auteri la possibilità di poter alternare l’ex Ascoli e Ciofani in base alle esigenze.

In mezzo al campo Hamlili potrebbe lasciare: il feeling con Auteri non è scattato e Maita, De Risio, Lollo e Bianco sono nettamente più avanti nelle gerarchie. Resterà da capire se con l’uscita dell’italo-marocchino il Bari andrà ad innalzare la cifra tecnica del reparto con un nuovo innesto o se si deciderà di andare avanti coi 4 elementi succitati. Possibile, in tal senso, che il Bari non lasci nulla di intentato e operi con determinazione per innalzare la qualità nel reparto nevralgico del suo centrocampo.

L’attacco è ad oggi il reparto che potrebbe prevedere meno interventi. Ritoccare ancor di più verso l'alto la qualità di un lotto già ricchissimo potrebbe essere l'idea. La gestione De Laurentiis ha abituato a non lasciare nulla al caso e soprattutto se qualcuno dovesse partire, potrebbero arrivare elementi di livello, come nei fatti quelli arrivati nella sessione estiva del calciomercato. Una situazione che passerà, inevitabilmente, dai riscontri che i vari Citro, Montalto, Candellone e Simeri, forniranno durante questo mese.
tuttobari.com



03.12.20 - Il confronto: +4 in classifica rispetto ad un anno fa. Più gol fatti... ma anche subiti
Un Bari certamente migliore dell’anno scorso, che segna (e subisce) di più. Questo il quadro, dopo 12 giornate, se si confronta il cammino dei biancorossi rispetto a quello del passato campionato. La squadra di Auteri vanta 26 punti in graduatoria, in seconda posizione. Il team di Vivarini, invece, era quarto, con 22.
PUBBLICITÀ

Un discorso differente va fatto sulla distanza dalla capolista. Se la Reggina vantava sei lunghezze di vantaggio, ora la Ternana ne conta sette. Però, gli umbri di gare ne hanno disputate tredici, una in più dei galletti. Buone notizie anche sul piano realizzativo. Sono 24 le reti segnate finora dal club, ben sei in più rispetto ad ottobre 2019. Nota dolente è la tenuta difensiva, con i gol subiti passati da 9 ad 11. Capocannoniere della squadra è sempre Antenucci, anche se con una segnatura in meno. L’anno scorso, alla dodicesima, era già a quota 7.  

Molto positivo, invece, il rendimento in trasferta, con 16 punti portati a casa, ed un secco + 5. Molto deficitario, viceversa, il rendimento casalingo. Al S. Nicola, infatti, si è fatto peggio della precedente gestione, raggranellando un punto in meno.

Complessivamente, comunque, non si può negare che questo gruppo abbia un passo diverso. Questo dato, purtroppo, non si nota molto, per il cammino esaltante della Ternana, che ha fin qui oscurato tutte le concorrenti. Nulla di irrimediabile, al momento. A patto che il percorso di crescita intrapreso non si fermi qui.
tuttobari.com

 

 

02.12.20 - Bari, parte la volata natalizia. Quattro partite per ribaltare la classifica
Dicembre è da sempre il mese dei regali e della magia. In casa biancorossa, in attesa delle festività natalizie, restano da disputare quattro match di assoluto prestigio, che potrebbero proiettare la compagine di mister Auteri a ridosso della capolista Ternana, che viaggia a sette lunghezze dai galletti ma con una gara in più. In vista del giro di boa, rappresentato dalla conclusione del girone d’andata che in concomitanza con l’anno nuovo stabilirà anche la squadra campione d’inverno, il Bari si prepara a mettere il turbo per quello che si preannuncia un mese di dicembre quantomai colmo di sfide.

Un periodo di conferme, quello all’orizzonte, che sancirà la fine di quel rodaggio cominciato a settembre inoltrato e terminato con le recenti soddisfacenti prestazioni del Bari, che ha dimostrato di aver assimilato concetti e pensiero del mister. Per i biancorossi una serie di sfide di livello, a partire da quella contro la Paganese di domenica prossimo che inaugurerà un mini tour de force comprendente anche gli impegni contro Avellino e Palermo, rilanciatosi in zona playoff grazie ad una serie di risultati utili consecutivi. Sfide delicate quanto decisive per il prosieguo della stagione dei biancorossi, i quali in questo mese saranno chiamati a lanciare la controffensiva alla Ternana, onde evitare di perdere di vista la testa della classifica.

Una vera e propria volata natalizia, che potrebbe regalare a tifosi e società un Natale decisamente più sereno di quello dello scorso anno, quando i biancorossi erano secondo in classifica a -10 dalla Reggina. Quest’anno, complice un brillante avvio e una programmazione estiva più oculata, il Bari ha tutte le carte in regola per ribaltare in quattro partite le attuale gerarchie del campionato. In fondo si sa che Babbo Natale è biancorosso.
tuttobari.com

 

 

01.12.20 - Antenucci si sfoga, il suo messaggio ha aperto il dibattito
Il Bari ha vinto, e l'ha fatto pure convincendo: è la nota migliore che fuoriesce dal freddo e piovoso pomeriggio dello stadio San Nicola, in cui contro il Catanzaro la formazione di Gaetano Auteri ha sfoderato una delle migliori prestazioni della stagione. Guardando il risultato magari non lo si direbbe, ma Antenucci e compagni hanno mostrato quel piglio deciso che non si vedeva da tempo, con una squadra sempre pronta ad aggredire i portatori di palla avversari recuperando importanti palloni in mediana.

Ieri ha funzionato quasi tutto, a partire da una difesa sempre attenta per arrivare al reparto offensivo. Insomma, c'è da che essere contenti e c'è materiale per guardare con un pizzico d'ottimismo in più verso il futuro, dopo settimane in cui sopra la formazione biancorossa sono aleggiate paure e polemiche.

Poi c'è stato lo sfogo, che ha acceso il post-partita dei biancorossi ed alimentato il dibattito sui social. Dopo il fischio finale, infatti, Mirco Antenucci si è presentato ai microfoni denunciando duramente l'atteggiamento avuto dalla piazza nelle ultime settimane. Un gesto che forse fa comprendere più di tutti gli altri il carico di tensione, già denunciato da Auteri,  a cui la squadra è stata sottoposta di recente.

Davanti a tutto ciò non si può non riconoscere al numero sette un po' di colpa e sicuramente diverse ragioni. Perché in fondo quando si accetta di giocare in una piazza come Bari si sa quali sono i carichi di tensione a cui si va incontro, soprattutto quando i risultati non sono quelli sperati. Questo pur considerando che talvolta la pioggia di critiche può essere esagerata, anche perché la classifica lancia diversi campanelli d'allarme ma è tutt'altro che drammatica.

Quello che servirebbe, e che volendo leggere fra le righe si può trovare anche nel messaggio di Antenucci, che in fondo è anche un campanello d'allarme, è un semplice appello all'unità: perché in passato il Bari è tornato a volare solo quando intorno all'ambiente si è creato un clima di serenità in cui tutti hanno remato nella stessa direzione. È probabilmente lo spirito da recuperare in un campionato che si appresta lungo e difficile, ma in cui la formazione biancorossa ha ancora molto da dire.
tuttobari.com



01.12.20 - Loseto: "Non sono fiducioso. Auteri? Deve dare qualcosa in più
Nel corso dell'intervista rilasciata ai nostri microfoni, Pasquale Loseto ha anche commentato il campionato disputato finora dai biancorossi: "Mi lascia perplesso la mancanza di continuità della squadra. Non ti dà la sicurezza che possa arrivare a vincere il campionato. Alterna prestazioni ottime come quella di ieri ad altre come con la Ternana e Casertana. Per vincere i campionati non bastano solo i nomi, bisogna prendere dei giocatori di categoria che ti possano far fare la differenza. Ritengo che manchino quei due-tre giocatori che possano veramente farti fare la differenza in C. La squadra non gioca male, però stiamo soffrendo. Cambiando sempre giocatori, non vinci i campionati".

Sul duello Bari-Ternana: "Bisogna stare attenti perché loro non stanno mollando. Stavano perdendo e negli ultimi dieci minuti sono riusciti a ribaltarla. Hanno avuto anche un po' di fortuna, ma i campionati si vincono anche così. Ogni anno c'è qualche squadra che dà fastidio, come la Reggina che era più di categoria rispetto al Bari. Sarà ancora un campionato duro e per questo bisogna rinforzarsi. Mancano dei giocatori che sanno prendere in mano la squadra. Quando ho vinto il campionato di C in biancorosso c'era qualcosa che mancava. Ci siamo rinforzati con un centrocampista che ci ha fatto fare la differenza: Correnti. Con lui abbiamo fatto il salto di qualità e abbiamo vinto poi il campionato con semplicità".

Un giudizio anche su Gaetano Auteri: "Non lo conosco personalmente, ma è allenatore di categoria. Dovrebbe dare anche lui qualcosa in più. Anche gli allenatori ti fanno vincere il campionato, con la loro esperienza. La società sta cercando in tutti i modi la promozione, perché vogliono vincere il campionato. Però tutti devono dare qualcosa in più".
tuttobari.com

 

 

29.11.20 - Il Bari vince ed insegue la Ternana, pareggio per il Teramo. Netto trionfo del Palermo sul Monopoli. Risultati e classifica
Tredicesima giornata del girone C di Serie C che si era aperta con l’ennesima vittoria della Ternana in rimonta sul campo della Vibonese.

Nelle gare delle 15 vittoria per il Bari che prova a tenere la scia delle Fere. Successo rotondo per il Palermo che spazza via il Monopoli 3-0. Pareggio per il Teramo a Francavilla che dunque perde contatto dai biancorossi di Auteri.

Programma

Sabato 28 novembre ore 15
Vibonese-Ternana 2-3

Domenica 29 novembre ore 15

Bari-Catanzaro 1-0

Palermo-Monopoli 3-0

V.Francavilla-Teramo 1-1

Viterbese-Foggia 0-1

Ore 17:30

Avellino-Catania

Bisceglie-Potenza

Cavese-Casertana

Juve Stabia-Paganese

CLASSIFICA

TERNANA 33

BARI* 26

TERAMO* 24

TURRIS* 20

CATANZARO* 19

FOGGIA 18

JUVE STABIA* 17

AVELLINO ***** 15

PALERMO** 15

VIBONESE** 13

CATANIA*** 13

MONOPOLI** 13

VIRTUS FRANCAVILLA 11

PAGANESE* 11

BISCEGLIE***** 9

POTENZA** 9

VITERBESE** 7

CASERTANA**** 6

CAVESE** 5

* una gara in meno

** due gare in meno

*** tre gare in meno

**** quattro gare in meno

***** cinque gare in meno

tuttobari.com



29.11.20 - Maita leader, Antenucci colpisce ancora. Bene Sabbione. Le pagelle
Ottavo successo in campionato per il Bari che batte il Catanzaro grazie alla perla nella ripresa di Mirko Antenucci. Con il successo odierno, i galletti salgono a quota 26 punti.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Poco impensierito, dirige bene la retroguardia;

CELIENTO 6 Copre le spalle a Ciofani, di questa Bari resta una pedina importante;

DI CESARE 6.5 Disputa una buona gara, non lasciando spazio alle rare offensive giallorosse;

SABBIONE 7 Il migliore del reparto arretrato. Costantemente in anticipo sulle insidiose punte ospiti;

CIOFANI 6 Solita gara di sacrificio per l’ex Pescara: meglio in copertura che in fase di spinta;

MAITA 7.5 Imposta, recupera palloni, colpisce una traversa. Resta l’uomo guida del Bari di Auteri;

DE RISIO 7 Una diga in mezzo al campo. Con l’altro ex Maita, si completa alla grande;

D’ORAZIO 6 Spinge con la solita costanza ma non sempre i suoi cross sono pericolosi per la difesa calabrese;

MARRAS 5.5 Esce per infortunio dopo 20 minuti in cui risulta impreciso;

ANTENUCCI 7 Dopo 56 minuti non brillanti, decide di illuminare la scena con una conclusione imprendibile per Branduani;

D’URSI 5.5 Si muove tantissimo ma spesso si perde negli ultimi 20 metri;

CITRO 6.5 Attivo, suo l’assist per il vantaggio di Antenucci. Meriterebbe maggior fiducia;

SEMENZATO 6 Rimpiazza D’Orazio andando ad irrobustire l’out sinistro;

MONTALTO 6 Fondamentale nel far salire la squadra dopo il vantaggio;

BIANCO sv

AUTERI 6.5 Il suo Bari risponde alla Ternana e conquista il secondo posto in solitaria. Con il Catanzaro, i biancorossi vincono meritatamente e per la prima volta risultano feroci e a tratti convincenti.
tuttobari.com

 

 

27.11.20 - Quando Maradona affrontò il Bari: cinque sfide, un gol. Quel controllo anti-doping fatale...
La notizia della morte di Diego Armando Maradona, a soli 60 anni, ha colpito al cuore tutti gli appassionati di calcio, che ricorderanno per sempre le giocate dell’argentino, forse il più forte calciatore di tutti i tempi. Nel suo passato italiano, con la maglia del Napoli, il “Pibe de oro” ha più volte incrociato il Bari, con alterne fortune.

Nella memoria collettiva resta certamente l’ultimo match dell’idolo partenopeo contro i galletti, il 17 marzo 1991. Una gara, quella del “S. Paolo”, decisa a favore dei padroni di casa da una rete di Zola, con un rigore sbagliato da Joao Paulo. Quell’incontro sarà il penultimo di Maradona nel campionato italiano, per la positività alla cocaina riscontrata nel corso del controllo anti-doping, proprio quel giorno.

Precedentemente, il campione aveva giocato contro i pugliesi in altre 4 occasioni. La prima, nell’aprile del 1986, sempre nel capoluogo campano, vide affermarsi il Napoli, per 1-0, grazie ad una prodezza di Renica. La vendetta dei baresi si consumò due anni più tardi, in Coppa Italia. Un 2-0 secco, al “Della Vittoria”, firmato da Michele Armenise e Maiellaro, con un Giovanni Loseto superlativo in marcatura sul sudamericano.

Il 12 dicembre 1989, nel massimo campionato, a Bari, l’unico pareggio, con segnatura di Monelli, per i biancorossi, e pareggio di Carnevale. Assist griffato, manco a dirlo, da Diego. Che mise la sua firma, nel ritorno, sulla vittoria per 3-0 nello stadio campano. Ad aprire le marcature, un suo rigore, con il trionfo degli uomini di Bigon sancito dai successivi acuti di Carnevale e Careca.

In sintesi, 5 partite con 3 vittorie napoletane, un pareggio ed una sconfitta. Un bilancio, comunque, equilibrato. Specie se si pensa che, in quegli anni, si aveva di fronte un giocatore che non sarà mai dimenticato.
tuttobari.com



27.11.20 - Maiellaro su Maradona: "Perso il mio idolo. Il Napoli mi cercava..."
"Ho perso il mio idolo, il campione che guardavo con ammirazione cercando di imitarne qualche giocata. Sfidarlo è stato un onore. In un Bari-Napoli dissi a Terracenere di non esagerare con gli interventi duri, ma lui mi rispose: “Tranquillo, lui mena me e io meno lui”. Diego era così: meraviglioso, ma semplice. Il Napoli in quegli anni mi cercava: giocare con lui sarebbe stata un’esperienza unica, ma ammetto che ero troppo felice di essere il “Maradona” di Bari. Fa troppo male sapere che non c’è più: il calcio non sarà mai più lo stesso. È davvero un giorno triste". E' il pensiero, riportato dal sito de La Gazzetta del Mezzogiorno, di Pietro Maiellaro sulla scomparsa di Maradona.
tuttobari.com

 

 

26.11.20 - Morte Maradona, il ricordo di Loseto: "Quella volta che mi chiamò sceriffo..."
La notizia della morte di Diego Armando Maradona ha letteralmente sconvolto il mondo del calcio.  L'indimenticato ex numero dieci del Napoli e della Nazionale argentina, scomparso all'età di 60 anni a causa di un attacco cardiaco, sarà ricordato come il più forte calciatore del Mondo.  

"Se n'è andato il più forte di tutti i tempi" il commento dell'ex capitano del Bari, Giovanni Loseto, che ai nostri microfoni ha voluto raccontare un aneddoto legato ad un Bari-Napoli di Coppa Italia (24 agosto 1988), terminato 2-0 per i biancorossi: "Ricordo quel giorno come se fosse ieri, non gli lasciai spazio, perchè lasciargli pochi centimetri sarebbe stato fatale. La cosa divertente è che lo seguivo anche quando si avvicinava alla panchina per bere, al chè si girò verso di me e mi chiamò "sceriffo", perchè appunto lo seguivo sempre. Gli  risposi che per me era solo un onore marcarlo e che se gli avessi lasciato spazio sarebbe stato fatale per noi".

"Ho marcato fior fiori di campioni, Van Basten, Platinì su tutti, ma Maradona per me resterà uno dei più forti. Nel calcio attuale avrebbe fatto faville" la chiosa finale di Loseto.
tuttobari.com

 

 

25.11.20 - Il nuovo inseguimento. La Ternana oggi, la Reggina un anno fa: analogie (e differenze...)
Dopo 12 giornate di Serie C, il Bari è all’inseguimento della Ternana che con 8 vittorie di fila ha imposto, per il secondo anno consecutivo, un ritmo infernale al campionato.

Per i biancorossi un leitmotiv che si ripropone dopo la fuga vincente della scorsa stagione della Reggina che presenta preoccupanti e molteplici similitudini per i biancorossi. Arrivati a questo punto della stagione i calabresi avevano 28 punti, la Ternana ne ha 30. Il Bari, però, sta andando meglio: la distanza dagli uomini di Toscano era di 6 punti mentre quella potenziale dalle Fere è di 4 punti, un margine assolutamente riparabile.

La Ternana vive un momento magico e la profondità e qualità della rosa degli uomini di Lucarelli appare superiore all’organico della Reggina che ha permesso ai calabresi di scappare e vincere il campionato (interrotto a marzo). Se è vero che il campionato è lungo e con ancora tutto da dire per il Bari, è anche vero che la solidità e la coralità mostrata dalla Ternana, attualmente, legittima lo status di squadra più forte del campionato.

Cosa fare per evitare un Reggina-bis? Il Bari dovrà provare a giocare con le stesse armi che sia i calabresi che la Ternana hanno messo in campo per inscenare la fuga in avanti: quell’agognato filotto di vittorie consecutive che ai biancorossi manca a causa dei mezzi passi falsi che da due stagione, ciclicamente, si presentano.
tuttobari.com

 

24.11.20 - Bari e Ternana, cinque partite fino a Natale: il calendario a confronto
Prosegue la marcia inarrestabile della capolista Ternana, che ieri ha centrato l'ottava vittoria consecutiva e ha battuto il Teramo. Il Bari si è subito rialzato vincendo a Caserta, mantenendo a sette punti il distacco (con una partita in meno per i biancorossi).

Il calendario non sembra venire in aiuto dei galletti, impegnati domenica in casa contro il Catanzaro - quarta forza del campionato - e successivamente in sfide molto interessanti con Avellino e Palermo. Nel mezzo due gare con avversari meno forti come Vibonese e Paganese. La Ternana ha match sulla carta più abbordabili, ma per continuare nella propria striscia di risultati utili consecutivi occorrerà non sottovalutare nessun avversario.

Di seguito il calendario delle due squadre fino alla sosta natalizia.

13° giornata

Bari-Catanzaro

Vibonese-Ternana

14° giornata

Paganese-Bari

Ternana-Bisceglie

15° giornata

Bari-Vibonese

Avellino-Ternana

16° giornata

Bari-Avellino

Ternana-Turris

17° giornata

Palermo-Bari

Ternana: riposo
tuttobari.com



24.11.20 - Ternana, i numeri fanno paura. Ma il Bari può tenere testa
La Ternana vince ancora, per l'ottava volta consecutiva, e fa sempre più paura: nelle ultime due settimane la formazione umbra è stata un rullo compressore che ha spazzato via le dirette inseguitrici in classifica. Siamo solamente ad ottobre, il campionato è ancora lungo e nulla è compromesso: il Bari ha rutte le carte in regola per recuperare il gap che separa Antenucci e compagni dalla vetta. Raggiungere i rossoversi non sarà però semplice, visto il ritmo a cui corrono gli uomini di Lucarelli.

Che ieri hanno offerto un'altra prova di forza, schiacciando con un netto 3-0 il Teramo, seconda forza del campionato. L'hanno fatto spezzando subito le forze agli avversari, grazie al gol dell'ex biancorosso Partipilo arrivato dopo pochissimi minuti, e chiudendo la gara nella ripresa, dopo un frangente di gara in cui gli abruzzesi hanno provato a rientrare in gioco.

A colpire è soprattutto l'organizzazione degli umbri, con il centrocampo titolare formato da Palumbo e Proietti in grado di recuperare palloni e far ripartire l'azione, ed un quartetto offensivo che ha affinato al meglio l'intesa e riesce a dialogare negli spazi stretti. Poi ci sono i numeri, che fotografano uno straordinario avvio di campionato: otto vittore consecutive, trentuno gol fatti e solamente sei subiti.

Dati che devono motivare e non spaventare, perché il Bari può avere tutte le carte in regola per tenere il ritmo. Servirà uno scatto in più, oliando maggiormente i meccanismi di gioco, per vivere sino alla fine una lotta che si preannuncia dura ma entusiasmante.
tuttobari.com

 

 

23.11.20 - La Ternana non stecca e resta a +7 sul Bari. Ok Monopoli e Catanzaro. Risultati e classifica
Girone C in campo per il dodicesimo turno del girone d’andata. Ha inaugurato la giornata l’anticipo andato in scena ieri tra Juve Stabia e Viterbese, conclusosi 2-0 per i padroni di casa.

Le gare delle 14:30 hanno registrato i pareggi di Catania e Foggia, rispettivamente contro Turris e Virtus Francavilla. Vittorie rotonde per Monopoli e Catanzaro. Non va oltre il pari la Paganese, impegnata sul campo del Bisceglie. Importante trionfo esterno per il Bari sul campo della Casertana, sconfitta 2-0 grazie alle reti di Antenucci e Montalto.

Nell’ultimo match del pomeriggio la Ternana ha inanellato l’ottavo successo consecutivo vincendo agevolmente contro il Teramo e confermandosi in testa alla classifica con sette punti di vantaggio su aprutini e galletti.

Risultati 12ª giornata:

Sabato 21 novembre ore 15:00

Juve Stabia-Vibonese 2-0

Domenica 22 novembre ore 14:30

Catania-Turris 0-0
Foggia-Virtus Francavilla 1-1

Ore 15:00

Casertana-Bari 0-2
Paganese-Bisceglie 1-1
Monopoli-Vibonese 2-0
Catanzaro-Cavese 2-1

Ore 17:30

Ternana-Teramo 3-0

Rinviate

Potenza-Avellino

Riposa: Palermo

Classifica

TERNANA 30
BARI 23*
TERAMO 23*
CATANZARO 19*
TURRIS 17*  
JUVE STABIA 17
AVELLINO 15****
FOGGIA 14*
CATANIA 13**  (-2)
PALERMO 12***
VIBONESE 12***
MONOPOLI 12***
PAGANESE 11
VIRTUS FRANCAVILLA 10
POTENZA 9*
BISCEGLIE 8*****
VITERBESE 7**
CASERTANA 6***
CAVESE 5*

* una partita in meno
** due partite in meno
*** tre partite in meno
**** quattro partite in meno
***** cinque partite in meno
tuttobari.com



23.11.20 - Bianco, assist al bacio. Antenucci torna a pungere, rivedibili gli esterni. Le pagelle
Con un gol per tempo, il Bari espugna il Pinto di Caserta e si porta momentaneamente al secondo posto in classifica. Di Antenucci e Montalto le marcature biancorosse.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6.5 Prodigioso nel finale con un intervento super. Per il resto è poco impegnato;

CELIENTO 6 Cerca di tenere a bada le punte ospiti. Sfiora lo 0-1 nella prima frazione;

SABBIONE 6 A volte troppo irruento ma efficace nel bloccare le avanzate dei padroni di casa;

DI CESARE 6.5 Si rifà dopo l’opaca prestazione con la Ternana, guidando con maestria il reparto difensivo;

CIOFANI 6 Alterna cose buone ad altre meno. Fisicamente tiene botta sulla sua corsia di competenza;

DE RISIO 6.5 In crescita, sradica diversi palloni dai piedi dei mediani rossoblù;

BIANCO 6.5 Ha il grande merito di servire un pallone d’oro che Antenucci deve solo depositare in rete;

D’ORAZIO 6 Nei primi 45 minuti commette diversi errori. Si riprende nella seconda frazione;

MARRAS 5.5 E’ il più vivo dell’attacco ma, allo stesso tempo, risulta il più impreciso. Clamoroso l’errore di testa con palla che sfiora il palo;

ANTENUCCI 6.5 Torna al gol con una zampata da vero attaccante. Cala nella ripresa;

D’URSI 5.5 Tranne in una circostanza, non riesce mai a superare il diretto avversario. Può dare di più;

LOLLO 6 Rimpiazza Bianco e cerca di dare ordine al centrocampo;

CITRO sv

MONTALTO 6.5 Entra e dopo pochi minuti gonfia la rete, mettendo al sicuro il risultato;

SEMENZATO 6.5 Serve con un perfetto lancio Montalto per lo 0-2;

CANDELLONE sv

AUTERI 6.5 Al suo ritorno in panchina, vince per la prima volta in carriera a Caserta. Il suo Bari riesce a spuntarla al Pinto ma, per avere la meglio sulle prime (Ternana in primis), dovrà lavorare tanto sul piano del carattere e dell’intensità.
tuttobari.com

 

 

21.11.20 - Bari ancora in chiaro: contro la Casertana c'è la diretta Tv
Nuovo appuntamento in chiaro per i tifosi biancorossi dopo la sfida con la Ternana, andata in onda su CusanoTv.
La gara fra Bari e Casertana, in programma domenica alle 15, sarà infatti visibile su Rai Sport.
tuttobari.com

 

 

19.11.20 - I risultati dei recuperi: il Teramo vince ancora e stacca il Bari. Bene Catania e Palermo. La classifica
La Serie C non si ferma praticamente mai. In giornata si sono disputate tre partite del Girone C, relativi al recupero di match originariamente in programma nelle scorse settimane. Nel pomeriggio il Palermo ha superato il Potenza grazie ad un rete nel finale di gara di Luperini, che ha regalato il terzo successo consecutivo ai rosanero. Nella seconda gara il Teramo si è imposto per 2-0 (a segno Cappa e Pinzauti) sul Foggia, portandosi così al secondo posto solitario a +3 dal Bari. Nell'impegno serale sorride anche il Catania che torna ai 3 punti dopo 4 giornate di digiuno (un pari e 3 ko) con il 2-1 interno sulla Vibonese.

Classifica
Ternana 27, Teramo* 23, Bari* 20, Turris*, Catanzaro* 16, Avellino*** 15, Juve Stabia 14, Foggia* 13, Vibonese***, Catania**, Palermo** 12, Paganese 10, Monopoli***, Virtus Francavilla, Potenza 9, Bisceglie*****, Viterbese** 7, Casertana*** 6, Cavese* 5.
tuttobari.com



19.11.20 - La top 11 più costosa del Girone C: solo due i biancorossi
La conformazione del girone C di quest’anno, con tante squadre di livello, ha innalzato il valore delle rose con tante compagini che hanno calciatori costosi a conferma della competitivtà del campionato.
PUBBLICITÀ

Ma qual è l’11 più costoso del girone C? Usufruendo dei dati presenti su Transfermarkt, è possibile schierare un 4-2-3-1 coi calciatori più costosi ruolo per ruolo. Il Bari presenta solamente due calciatori: Marras, valutato 800mila euro, e Candellone che ne vale 500mila. Una differenza netta con la scorsa stagione quando i biancorossi, dopo il mercato di gennaio, arrivarono ad avere ben 7 “titolari” in questa speciale formazione.

Il calciatore più costoso è Falletti che vale oltre 1 milione e nella formazione più costosa ha come compagni di squadra Palumbo e Kontek. Due calciatori per il Palermo, tra cui l’ex Somma, così come per il Catanzaro.

4-2-3-1: Di Gennaro (Catanzaro); Almici (Palermo), Kontek (Ternana), Somma (Palermo), Contessa (Catanzaro); Palumbo (Ternana), Pompetti (Cavese); Marras (Bari), Falletti (Ternana), Fella (Avellino); Candellone (Bari).
tuttobari.com

 

 

18.11.20 - Partipilo sulla sfida di Bari: "Non ho esultato perché non sono un semplice ex. Per me una rivincita..."
Partipilo è stato il mattatore del match vinto dalla Ternana domenica a Bari. L'ex biancorosso, a Ternana Time, ha confidato: "Quello di lunedì mattina è stato un bel risveglio - riporta ternananews - Sia a livello personale che per la squadra. Stiamo facendo bene. Dobbiamo continuare così. Non mi aspettavo un avvio di stagione così. Devo continuare su questa strada e pensare che sono ancora a 0 gol. Non ho esultato al gol perché non sono un semplice ex. Io sono barese e per me è diverso. L’ho vissuta come una piccola rivincita per tante cose. Ultima in ordine di tempo i playoff dell’anno scorso che mi sono rimasti indigesti”.
tuttobari.com



18.11.20 - Romairone: "Baresità? Castrovilli non si può prendere e Cianci non ha voluto aspettare"
Nel corso della conferenza stampa andata in scena stamani, Romairone ha parlato della strategia estiva e dei motivi del forte cambiamento operato in rosa: "Da quello che percepivo, non è che ci fosse tanto amore verso quello che è stato fatto l'anno scorso. Il cambiamento era richiesto dalla piazza. Si diceva che c'erano influssi da Napoli, che Bari fosse solo uno succursale. Il presidente ha voluto rimarcare che ha in mente cose importanti per questa società e mi ha coinvolto. Ho un percorso professionale di un certo tipo. Ho provato a cambiare cose che non erano piaciute, c'erano perplessità. Inutile andare a prendere figurine. Prima di andare a prendere calciatori, abbiamo pensato di prendere un allenatore che conoscesse la categoria. Con lui abbiamo cercato di fare una squadra su cui l'allenatore potesse dare indicazioni: non tutti i calciatori potevano fare quello che vuole Auteri. Così è stato fatto, abbiamo fatto undici entrate. Questo non può diventare un punto debole, ma un punto di forza. Abbiamo cercato di trovare una nuova strada. Non dobbiamo aprire crepe. Sono quattordici anni che faccio questo mestiere, ne ho viste e sentite tante...".

Su calciatori baresi in rosa, Romairone spiega... "Non c'è preclusione. Castrovilli non si può prendere. Cianci? L'avrei preso. Ma doveva aspettare l'ultimo giorno e non l'ha voluto aspettare".
tuttobari.com

 

 

17.11.20 - Chi sale e chi scende - Male Perrotta ed Antenucci. Si salvano in quattro
Da salvare c'è ben poco. Non solo per la prestazione mostrata dal Bari nella sfida persa in casa contro la Ternana, ma soprattutto per il peso specifico della sconfitta, che lancia in fuga la formazione umbra e spezza le ali alla squadra biancorossa, che dopo poche partite si trova già indietro in classifica. Al San Nicola si è vista una formazione rossoverde superiore nella qualità e nell'organizzazione, che ha meritato il successo: la rimonta non è affatto impossibile, ma non sarà semplice agganciare in vetta gli uomini di Lucarelli.

CHI SALE - Trovare qualcuno da inserire in questa categoria non è affatto semplice, vista la prestazione incolore dei biancorossi. Ci finiscono i tre calciatori che hanno collezionato il gol che ha ridato speranza al Bari: Manuel Marras, che ha dato il via all'azione con una magistrale apertura di gioco, Tommaso D'Orazio che ha fornito l'assist e Matteo Ciofani che ha realizzato la rete. Si salva anche Mattia Maita, sempre più faro di un centrocampo che ha annaspato in mezzo alle maglie rossoverdi.

CHI SCENDE - In prima fila fra i bocciati c'è senza dubbio Marco Perrotta, autore di una prestazione horror; prima il difensore è stato complice dell'uscita a vuoto che ha portato al raddoppio della Ternana, poi ha lasciato i suoi uomini in dieci con due interventi sconsiderati ed inutili. Male anche Mirco Antenucci, mai in partita e mai pericoloso, e Simone Simeri, che ha però l'attenuante della precaria condizione dopo l'infortunio.

Ma una nota negativa va soprattutto alla prestazione di una squadra biancorossa, che ancora una volta ha steccato lo scontro diretto: quello di ieri è l'ennesimo crollo nel momento decisivo, con un atteggiamento rinunciatario di chi non è mai stato in partita. Per cercare la B bisognerà cambiare rotta, in fretta.
tuttobari.com



17.11.20 - Calendario: ecco la strada per accorciare il gap. La Ternana? Nella prossima ha il Teramo e fra sei turni riposa...
Come e quando recuperare il gap che separa il Bari dalla Ternana? È questa la domanda che da ieri attanaglia i tifosi biancorossi dopo la sconfitta con la formazione rossoverde. Senza dubbio gli uomini di Auteri dovranno sfruttare il turno di riposo degli umbri, che cadrà nella diciassettesima giornata: nel frattempo i pugliesi dovranno provare ad accorciare il divario sul campo, sfruttando passi falsi degli avversari.

Un'occasione potrà esserci nelle prossime due gare: la Ternana sfiderà infatti la sorpresa Teramo, a pari merito con il  Bari in classifica, e l'ostica Vibonese, imbattuta da cinque partite. Prima del riposo, poi, gli umbri saranno in campo contro la Turris, altra squadra che ha saputo dare filo da torcere ai rivali: i biancorossi sono obbligati a non sbagliare più sfruttando ogni passo falso dei rivali.

12° giornata

Ternana-Teramo

Casertana-Bari

13° giornata

Bari-Catanzaro

Vibonese-Ternana

14° giornata

Paganese-Bari

Ternana-Bisceglie

15° giornata

Bari-Vibonese

Avellino-Ternana

16° giornata

Bari-Avellino

Ternana-Turris

17° giornata

Palermo-Bari

Ternana: riposo

tuttobari.com

 

 

15.11.20 - Perrotta da incubo, flop Antenucci. Si salvano in pochi. Le pagelle dei biancorossi
Secondo ko in campionato per il Bari, sconfitto in casa 1-3 dalla capolista Ternana. Le marcature ospiti portano la firma di Partipilo (doppietta) e Furlan. Per i biancorossi in rete Ciofani, per la seconda volta consecutiva.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 5.5 In collaborazione con Perrotta, la combina grossa. Poi si riscatta con due parate d’alta scuola;

CELIENTO 5.5 Comincia bene ma cala col passare dei minuti. Meno brillante rispetto al solito;

DI CESARE 5 Crolla insieme al resto della squadra. Commette tanti errori non da lui;

PERROTTA 3 Ne combina di tutti i colori. Prima combina la frittata in occasione dell’1-2, poi si fa cacciare lasciando la squadra in inferiorità numerica;

CIOFANI 6 Segna con un perfetto piattone riportando il risultato in parità. In ritardo su Furlan che infila Frattali;

MAITA 6 Fa quel che può, tenendo in piedi la mediana biancorossa;

DE RISIO 5 Due passi indietro rispetto alla bella prova di Potenza. Non è ancora in condizione e si vede;

D’ORAZIO 6.5 Tra i più positivi, è uno dei pochi a provarci. Splendido l’assist per il pareggio di Ciofani;

MARRAS 6 Svaria su tutto il fronte offensivo, prova a rendersi pericoloso. Tra i migliori nel Bari;

SIMERI 5 Non al top della forma, risulta impreciso. E’ costantemente anticipato dai difensori ospiti;

ANTENUCCI 4.5 Stecca nella partita più importante. Nella ripresa si divora il 2-2, sparando alle stelle;

MONTALTO 6 Sfiora il pareggio con un imperioso colpo di testa. Conferisce maggiore fisicità all’attacco;

BIANCO 5.5 Non conferisce dinamicità e geometrie al centrocampo;

LOLLO 5.5 Fa poco per rendersi protagonista;

CITRO 5.5 Entra ma non dà l’apporto giusto;

SEMENZATO 5.5 Partipilo gli sguscia ovunque. In difficoltà;

CASSIA 4.5 Sconfitta meritata al cospetto di una Ternana organizzata e capolista del girone. Serviva un Bari cattivo e che gettasse il cuore oltre l’ostacolo: non si è visto nulla di tutto questo.
tuttobari.com

 

 

13.11.20 - Bari-Ternana e la valanga di ex. Terni biancorossa. Passato in Umbria per quattro galletti
Dopo la vittoriosa trasferta in quel di Potenza, il Bari può adesso mettere nel mirino il big match con la Ternana. Un vero e proprio scontro diretto che sarà pieno zeppo di ex: sono, infatti, ben dodici i calciatori con un passato in entrambe le squadre. Più di una formazione, quindi, con un giusto mix di qualità, giovinezza ed esperienza.

Partendo dalla difesa, Matteo Ciofani ha vestito la maglia delle fere per una stagione, quando si accasò da svincolato nel novembre 2012. A gennaio fu però bloccato da un infortunio al ginocchio che lo costrinse ad un intervento chirurgico, ma nonostante ciò raccolse 11 gettoni. Vicenda simile anche per Modibo Diakité, che giunse a Bari l’11 ottobre 2017. Pur non potendo scendere in campo fino a gennaio 2018, mister Grosso lo schierò a Carpi a fine dicembre e la società fu costretta a pagare una multa salata di 10mila euro. Chiuse l’avventura barese a quota 10 presenze. Sfortunata, invece, fu la parentesi di Emanuele Suagher. Reduce da una lesione parziale del crociato anteriore, il terzo grave infortunio della sua carriera, l’ex Atalanta giocò con i galletti solamente per 420’ in un’annata attanagliata dai problemi fisici.

A centrocampo figura Aniello Salzano. Nel 2017 fu in grado di trasformare due rigori e trovare altrettanti assist, mentre l’anno successivo, dopo appena 7 gare disputate ed un gol in Coppa Italia, dovette fare i conti con la rottura del legamento crociato del ginocchio destro che gli fece chiudere anzitempo la stagione. Certamente più significativa e romantica fu l’esperienza di Marino Defendi, indimenticato capitano nel 2013/14. Dal 2011 al 2016, ha collezionato 10 gol in 171 presenze che lo hanno reso un autentico simbolo della storia recente biancorossa. Proprio in cambio del bergamasco, Federico Furlan vestì la maglia del galletto ma guadagnò soltanto una rete contro il Frosinone capolista.

Tante storie diverse in attacco. Una delle più importanti è senza dubbio quella di Mirco Antenucci, che da capitano delle fere realizzò ben 19 gol nel 2013/14. Sempre in Serie B, Adriano Montalto fu addirittura in grado di regalarsi una gioia in più: un vero exploit che gli valse il record personale di reti. Filip Raicevic, invece, non ha lasciato nessuna traccia in Puglia, eccezion fatta per l’assist di tacco a Galano contro il Vicenza nel 2017. Soltanto due apparizioni anche per Anthony Partipilo, autore però di numerose marcature nella Primavera del Bari. Un passato in Umbria pure per Leonardo Candellone, che racimolò tre presenze nei suoi primi mesi vissuti in cadetteria. Un ex dal dente avvelenato è sicuramente Daniele Vantaggiato, messosi in luce più con gli 8 gol da avversario che con i suoi 10 in biancorosso.
tuttobari.com

 

 

11.11.20 - Marras show, bene Ciofani e Maita. Ingenuo Semenzato. Le pagelle dei biancorossi
Con un sonoro 4-1, il Bari si impone al Viviani di Potenza. Le reti biancorosse portano le firme di Marras (doppietta), Ciofani e del rientrante Simeri. Per i lucani in gol il barese Cianci su penalty.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Tranne per un brivido palla al piede nel finale, dirige bene la difesa;

CELIENTO 6.5 Come sempre attento: dalle sue parti non si passa, spesso comincia dai suoi piedi l’azione del Bari;

SABBIONE 6.5 Rientro positivo, vince il duello con Cianci. A volte troppo irruento ma allo stesso tempo efficace;

PERROTTA 6.5 Sullo 0-0 salva i suoi, respingendo sulla linea un tiro della formazione di casa. Provvidenziale;

CIOFANI 7 La miglior gara da quando è in biancorosso. Spinge, difende, segna. Meglio di così…;

MAITA 7 Recupera palla, imposta e lotta contro tutto e tutti. E’ sempre più leader del centrocampo;

DE RISIO 6.5 L’intesa con Maita è già ottima e non può che crescere. Fa da diga davanti alla difesa;

SEMENZATO 5.5 Una buona gara macchiata dall’episodio in cui regala un penalty al Potenza;

MARRAS 7.5 Dribbla, crossa e segna (finalmente) una doppietta di pregevole fattura. Imprendibile per i difensori rossoblù;

D’URSI 6.5 Mette in difficoltà i terzini di casa con le sue progressioni. Sfortunato in occasione del palo;

CANDELLONE 6.5 Gara di sacrificio e personalità. Pregevole l’assist con cui serve Ciofani in occasione dello 0-3;

SIMERI 7 Pochi minuti dopo il suo rientro in campo gonfia la rete. Un ritorno da sogno per il leone biancorosso;

CORSINELLI sv

LOLLO sv

CITRO sv

BIANCO sv

CASSIA 7 Rimpiazza lo sfortunato Auteri, colpito dal covid-19, e lo fa in un rotondo successo dei biancorossi. Il Bari vince e convince in attesa del big-match di domenica con la capolista Ternana.
tuttobari.com



11.11.20 - La Ternana chiama ed il Bari risponde: -4. Si fermano Avellino e Teramo. Risultati e classifica
Girone C in campo per il decimo turno del girone d’andata. La giornata è cominciata con la vittoria di misura della Ternana contro la Virtus Francavilla e i pareggi di Turris e Monopoli.

Nelle gare delle 17:30 risultati pesanti nelle zone nobili della classifica: pareggio per l'Avellino contro la Paganese e successo del Catanzaro contro il Teramo coi calabresi che si rilanciano col terzo risultato utile consecutivo.

Nel posticipo serale successo rotondo del Bari che nonostante un discreto turnover riesce a vincere per 4-1 sul campo del Potenza preparandosi al meglio allo scontro diretto con la Ternana.

In programma domani alle 15 la sfida tra Juve Stabia e Catania, ultimo gara di questo turno infrasettimanale.

Risultati 10ª giornata:

Mercoledì 11 novembre ore 15

Foggia-Turris 2-2
Monopoli-Viterbese 1-1
Ternana-V. Francavilla 1-0

Ore 17:30  

Catanzaro-Teramo 1-0
Paganese-Avellino 1-0

Ore 20:45  

Potenza-Bari 1-4

Giovedì 12 novembre ore 15

Juve Stabia-Palermo

Rinviate  

Casertana-Vibonese
Catania-Bisceglie

Riposa: Cavese

Classifica

Ternana 24, Bari* 20, Teramo** 17, Catanzaro*, Avellino**, Turris* 15, Juve Stabia* 13, Foggia**, Paganese 10, Vibonese****, Catania***, Potenza*, Monopoli** 9, V.Francavilla 8, Bisceglie****, Viterbese* 7, Casertana** 6, Cavese* 5, Palermo**** 3.

*una partita in meno

** due partite in meno

*** tre partite in meno

**** quattro partite in meno
tuttobari.com

 

 

11.11.20 - Covid, anche Auteri positivo? La società non fa nomi ma conferma il caso: il comunicato
21.45 - SSC Bari rende noto che i risultati dell’ultimo ciclo di tamponi a cui è stato sottoposto ieri il gruppo squadra (rientranti nei controlli pre gara previsti dal protocollo FIGC attualmente in vigore) hanno rilevato la presunta positività al Coronavirus-COVID-19 di un membro dello staff tecnico. La Società ha prontamente predisposto l’isolamento domiciliare fiduciario e si è attivata per i test di controllo, attivando nel contempo tutte le procedure previste dal suddetto protocollo. Il gruppo squadra sarà in serata sottoposto ad un nuovo ciclo di tamponi.

20.13 - La conferma sulla positività di Auteri arriva anche da TeleBari: "All’ultimo giro di tamponi Gaetano Auteri pare sia risultato positivo al covid-19. Al momento la società non conferma né smentisce per questioni di privacy. Si attende comunque la conferma del secondo test che è già stato effettuato. I risultati potrebbero arrivare nella mattinata di domani. La SSC BARI ha immediatamente attivato tutte le procedure sanitarie, come da protocollo. Il mister si trova in isolamento domiciliare".

20.10 - Si starebbe allargando lo spauracchio Covid in casa Bari. La notizia, diffusa dal giornalista Michele Salomone, ha del clamoroso: anche Gaetano Auteri positivo al Covid.

"La società non conferma e non smentisce probabilmente per motivi di privacy e in attesa di un tampone di conferma", spiega il giornalista sui social.
tuttobari.com

 

 

10.11.20 - Il barese Cianci: "Se segno non esulto..."
Ai microfoni di Radio Carina Tv nella trasmissione "Il Calcio del Lunedi'" ha parlato l'attaccante del Potenza Pietro Cianci. Queste le parole del calciatore barese, riportate da tuttopotenza.com, in vista della sfida di mercoledi' contro la sua squadra del cuore: "Sto facendo bene e non mi pongo limiti in questa tornata agonistica che potrebbe essere quella del mio definito rilancio ma voglio ringraziare il Potenza che sta credendo in me e mi sta dando la possibilità di giocare con continuità e di mettermi in mostra. Io tifo Bari e fin da piccolo la squadra biancorossa è stato il club del mio cuore e se gli farò goal non esulterò per rispetto, ma sono carico per farglierlo il goal e non vedo l'ora di giocare questa partita. Ieri a Torre del Greco sono uscito prima che la partita finisse a causa di un affaticamento muscolare ma faro' di tutto per essere in campo mercoledi".
tuttobari.com



10.11.20 - Ghirelli: "Serie C ferma un mese?
Il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli ha voluto rispondere, in una nota ufficiale, alla possibilità ventilata nelle ultime ore di uno stop al campionato per un mese: "La Serie C va avanti e lo fa nel rispetto e nella tutela della salute. Riteniamo che questo sia il compito della Lega, avendo cura di rapportarsi alla situazione epidemiologica del Paese e, altresì, seguire le indicazioni sanitarie. Oggi si gioca. Se non si giocasse sarebbe un segnale negativo che andrebbe oltre il calcio. Il calcio è anche un segnale di speranza. È evidente che terremo sempre conto della situazione in stretto rapporto con i presidenti dei club".
tuttobari.com

 

 

08.11.20 - Tris del Catanzaro sull'Avellino, il Bari vince ed è a -4 dalla vetta. Risultati e classifica
Nona giornata per il girone C di Serie C inaugurata dal successo per 5-0 della Ternana sulla Cavese.

Nelle gare delle 15 vittoria importantissima del Catanzaro sul campo dell’Avellino: tre punti che servono ai calabresi per irrompere in zona playoff. Nell’altra gara in contemporanea vittoria per la Paganese che si allontana dalle zone difficili battendo la Viterbese.

Nell'unica gara delle 17:30 il Bari si rialza dopo la sconfitta col Foggia vincendo per 2-0 in casa contro la Juve Stabia e riportandosi, al netto della gara in meno, potenzialmente in scia della Ternana.

Sabato 7 novembre ore 16

Cavese-Ternana 0-5

Domenica 8 novembre ore 15

Avellino-Catanzaro 1-3

Viterbese-Paganese 0-1

Ore 17:30

Bari-Juve Stabia 2-0

Ore 18

Turris-Potenza in corso

Ore 21

V.Francavilla-Casertana

Lunedì 9 novembre ore 21

Palermo-Catania

Classifica

Ternana 21, Bari*, Teramo** 17, Avellino**, Turris** 14, Juve Stabia 13, Catanzaro* 12, Vibonese***, Foggia**, Paganese 9, Virtus Francavilla*, Catania***, Monopoli** 8, Bisceglie*** 7, Viterbese*, Potenza** 6, Cavese 5, Casertana** 3, Palermo**** 2.

Catania -2 punti di penalizzazione

* Una gara in meno

** Due gare in meno

*** Tre gare in meno
tuttobari.com



08.11.20 - Montalto e Antenucci disegnano calcio, D'Ursi spreca l'impossibile. Le pagelle dei biancorossi
Vittoria doveva essere, vittoria è stata. Il Bari supera 2-0 la Juve Stabia grazie alle reti di Montalto e Antenucci. I biancorossi salgono in classifica a quota 17 punti.
Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Attento su diverse conclusioni da fuori dei campani;

CELIENTO 6 Tiene bene la posizione, non commette errori;

DI CESARE 6.5 Sono tutte sue le palle che vagano in area di rigore. Leader della difesa;

PERROTTA 6.5 Rientra dal 1’ e non fa rimpiangere Sabbione. Attento a chiudere ogni varco;

CIOFANI 6 E’ più bloccato rispetto a D’Orazio. Disputa una gara diligente: tiene a bada il suo diretto avversario;

MAITA 6.5 Comincia la gara in sordine, poi cresce alla distanza. Utile in entrambe le fasi;

BIANCO 6 Fa tanto lavoro sporco, sradica diversi palloni dai giocatori avversari;

D’ORAZIO 6.5 Partita solida e senza sbavature. Spinge con autorevolezza prima di uscire anzitempo;

MARRAS 6 Si muove tanto, si sacrifica per la squadra ma è poco lucido dalle parti di Tomei;

ANTENUCCI 7 Con una magistrale conclusione che si infila sotto la traversa, incanala il match nella direzione migliore;

MONTALTO 7 Splendida la punizione dai 30 metri con cui porta in vantaggio i biancorossi. Il portiere ospite gli nega la doppietta in almeno due circostanze;

LOLLO 6 Va a rimpolpare la mediana, dando un po’ di fiato a Maita;

D’URSI 5 Non incide come dovrebbe. In contropiede spreca l’impossibile;

CITRO 6 Dà maggiore profondità alla squadra. Prova a rendersi pericoloso;

SEMENZATO sv

DE RISIO sv

AUTERI 6.5 Biancorossi poco brillanti sul piano della manovra ma cinici e concreti. Con Potenza e Ternana saranno due gare in cui è vietato fallire, per non perdere contatto dalla vetta.
tuttobari.com

 
Copyright © 2020 BARITUBE - SSC Bari calcio, video, foto, notizie, forum. Tutti i diritti riservati.
Joomla! รจ un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.