Tutto il CALCIOMERCATO del Bari!

 

Le operazioni di calciomercato condotte dall'SSC Bari (ex as Bari calcio, ex FC Bari 1908) sino a questo momento. Aggiornamenti continui su cessioni, acquisti, trasferimenti, calciomercato estivo ed invernale. Le ultime notizie sulla squadra dei galletti, statistiche, probabili formazioni, interviste a giocatori, allenatore e dirigenti.

 

 

Calciomercato Bari

 

17.04.21 - Cassano: 'Niente ritorno a Bari? Ho giocato nel Real, in B avrei buttato nel cesso il mio talento'
Nel corso della Bobo Tv su Twitch, Antonio Cassano ha spiegato il mancato ritorno a Bari nel finale di carriera: "Io ho sempre giocato solo in Serie A, avrei buttato nel cesso il mio talento andando in Serie B. Ho giocato nel Real Madrid, ma guardandomi nello specchio mi dicevo di avere riconoscenza verso il mio talento".  
tuttobari.com

 

 

16.04.21 - Perinetti: "Bari nel cuore, in passato in tanti hanno preferito evitare un mio ritorno..."
Giorgio Perinetti, ex direttore sportivo sia del Bari che del Palermo, è intervenuto ai microfoni de La Gazzetta del Mezzogiorno esprimendo le sue sensazioni a pochi giorni dal match di domenica Bari-Palermo: "La sensazione di vivere qualcosa di anomalo, un po' in linea con questo assurdo periodo storico. Due tra le principali città del Meridione contemporaneamente in serie C danno l’idea di quale patrimonio di passione perda il calcio italiano d’alto livello. Peraltro, stupisce ancor di più che non si tratti di un match decisivo per la promozione. Entrambi i club sono passati da drammatiche vicende societarie: sono in fase di rilancio, la speranza è rivederli quanto prima in ben altri palcoscenici. Ho avuto la fortuna di lavorare in entrambe le piazze in serie A e di vedere gremiti il San Nicola ed il Barbera: quella è la dimensione naturale di Bari e Palermo».
Matarrese e Zamparini, presidenti tifosi: "Uomini molto diversi nel carattere, eppure accomunati dall’essere molto tifosi: un gran pregio
per la dedizione con cui hanno seguito le loro squadre ed al contempo un difetto perché impedisce di vedere le situazioni lucidamente. Hanno rappresentato un po' l’ultima frontiera del calcio italiano condotto dalle grandi famiglie dell’imprenditoria: oggi i club hanno molteplici anime e
aumentano gli investitori stranieri".

Il commento sul campionato delle due squadre: "Sul Bari c’erano aspettative altissime e giustificate sia dalle ambizioni della famiglia De Laurentiis,
sia dalla promozione sfumata soltanto in finale playoff lo scorso campionato. Il distacco dalla Ternana già promossa in effetti è eccessivo, il Palermo si sta riorganizzando ed un piazzamento playoff era in linea con le aspettative: magari l’ottava posizione è un po' riduttiva, ma non parlerei
di flop".

Come i galletti devono affrontare il finale di stagione secondo Perinetti: "Pensando che l’obiettivo è sempre lì, alla portata. I playoff consentono di resettare tutto, di tirare fuori ogni energia in partite da dentro o fuori. Il Bari possiede un organico in grado di battere chiunque e Carrera ha vissuto da calciatore e da tecnico tanti match decisivi: la relativa conoscenza del campionato di serie C in tali frangenti diventa relativa perché si deve fare appello a cuore, agonismo e mentalità, nonché ad un’ottimale condizione fisica".

La triste mancanza del pubblico sugli spalti si fa sentire ancor di più quando si tratta di piazze calde come Bari e Palermo: "Ormai siamo tristemente abituati a questa cornice: speriamo solo che la situazione sanitaria presto ci riporti alla normalità. Il pubblico è protagonista di eventi del genere, ma penso che giocare Bari-Palermo resti un grande privilegio per chi scenda in campo. Peraltro, entrambe le squadra hanno bisogno di vincere e di prestazioni convincenti per prepararsi al meglio ai playoff".

Il legame con Bari e le voci di un possibile ritorno in Puglia: "Posso dire solo che nessuno può togliermi Bari dal cuore: in passato in tanti hanno preferito evitare un mio ritorno anche quando c’erano le condizioni. Oggi io sono al Brescia e sono grato della fiducia del presidente Cellino, mentre il Bari è impegnato nella rincorsa ad un obiettivo che non è certo sfumato: è opportuno concentrarsi sul presente".
tuttobari.com

 

 

15.04.21 - Furia ADL: "Non faccio iniziare il campionato se non...
"Non faccio iniziare il campionato e vi denuncio tutti!". Questo il clamoroso sfogo di Aurelio De Laurentiis, come si legge sul Corriere della Sera, dove si parla delle tensioni in Lega e del nervosismo del presidente del Napoli e proprietario del Bari. "Cosa mi interessa dei correttivi se non riportiamo la gente agli stadi? Non faccio iniziare il campionato e vi denuncio tutti" ha commentato De Laurentiiis.
tuttobari.com



15.04.21 - La nuova vita di Cassano da opinionista. Sul web spopolano le sue disamine: ecco dove
E chi se lo dimentica Fantantonio? Cassano ha sempre fatto parlare di sé in carriera, sia per le sue magie in campo che soprattutto per le uscite fuori dal campo. Cassanate il termine coniato dalla Treccani per celebrare il genio di un calciatore che per un motivo o per l'altro non si è mai potuto esprimere ai massimi livelli. Oggi il barese si è ritirato dal calcio giocato e lavora col sogno di diventare un affermato direttore sportivo.

Chi lo rimpiange però può ammirare le sue lucide disamine alla BoboTV. In compagni di Bobo Vieri, Nicola Ventola e Lele Adani, Cassano si diletta nella nuova vita da opinionista su Twitch. Si commenta il calcio, o meglio il Fútbol come piace chiamarlo a loro. Si passa dalla Serie B al calcio argentino, da Di Stefano e Caniggia a l'Inter di Conte. Il programma sta, settimana dopo settimana, spopolando, raccogliendo consensi da ogni dove e tenendo incollati allo smartphone o al televisore generazioni di italiani.

Tanti i commenti, le curiosità e le opinioni che stanno mettendo in mostra un lato di Cassano ai più sconosciuto. Un ragazzo amante nel calcio come pochi, innamorato del Boca Juniors, pazzo dell'Atalanta di Gasperini e dell'Empoli di Dionisi, amante dell'estro e della fantasia. Cassano è l'anima del programma. Le sue vedute dividono spesso il pubblico, ma anche uniscono. Fantantonio parla di calcio come se avesse il pallone tra i piedi e sempre col sorriso tra i denti. Schietto, senza peli sulla lingua. Cassano dice quello che pensa, racconta aneddoti, litiga con Ventola, interagisce con gli utenti che chiamano per dire la loro. Che altro aggiungere?
tuttobari.com

 

 

14.04.21 - Giudice Sportivo: multa all'Avellino dopo la sfida con il Bari: Ecco perchè
Il Giudice Sportivo è intervenuto con una multa nei confronti dell'Avellino. Dopo il caso del tifo registrato, nonostante le norme anti-Covid, durante la sfida col Bari, ecco le motivazioni della sanzione odierna, inerente i comportamenti in tribuna.

€ 2.000,00 AVELLINO perché persone ammesse in tribuna dalla società assumevano un atteggiamento offensivo verso l'arbitro e verso la squadra avversaria (r.cc.).

Quanto al Bari, entra in diffida Valerio Di Cesare. Il capitano biancorosso, giunto contro l'Avellino alla nona sanzione stagionale, sarà squalificato al prossimo cartellino.
tuttobari.com

 

13.04.21 - Vi ricordate Floro Flores? Bene, è stato squalificato per ben 2 mesi... Ecco perchè
Nel pomeriggio la Procura Federale ha annunciato un provvedimento ai danni dell'ex attaccante del Bari ed ora allenatore Antonio Floro Flores. Si tratta di una squalifica di due mesi per via dell'accertamento di un doppio tesseramento relativo allo scorso novembre tra le fila di Casertana e Paganese, entrambe sanzionate con una multa per responsabilità diretta e oggettiva, oltre all'inibizione di un mese dei rispettivi amministratore unici delle società.

Secondo la ricostruzione Floro Flores avrebbe dapprima occupato la funzione di dirigente accompagnatore dell'Under 17 della Casertana, senza tra l'altro richiedere ed ottenere la sospensione dall'Albo dei Tecnici, per poi passare alla panchina dei pari età della Paganese, nonostante il precedente vincolo contrattuale per la stagione sportiva 2020-2021.
tuttobari.com



13.04.21 - Dal trenino al digiuno interminabile. Cosa è successo a Pietro Cianci?
Quella di Cianci è una storia che ben riflette l’andamento di un Bari deludente e al di sotto delle aspettative. In una squadra alla perpetua ricerca d'identità e certezze, l’arrivo del bomber barivecchiano è stata manna dal cielo, un punto di svolta in un momento assai critico per le sorti della stagione dei biancorossi. In un mercato di gennaio avaro di operazioni, l’acquisto di Cianci sembrava poter essere la scossa necessaria per rivitalizzare un ambiente depresso e demotivato dopo una partenza non in linea con le attese, causata, secondo alcuni, dalla mancanza di baresità all’interno della rosa.

Parte bene, se non benissimo, l’avventura in terra pugliese dell’ex attaccante del Potenza, capace di mettere a segno nelle prime tre partite altrettante reti, regalando a mister Carrera sette importantissimi punti. Un impatto devastante quello di Cianci, con tanto di trenino che ai più nostalgici non ha potuto non far tornare in mente gli anni magici della Serie A. Un’illusione collettiva a cui nessuno ha resistito, complice l’insoddisfazione generale di una piazza da troppo tempo lontana dai palcoscenici che contano. Un momento di pura euforia, che ha brevemente rilanciato le speranze dei galletti di raggiungere quel primo posto che in seguito si sarebbe rivelato una chimera.

Non è durato molto il sogno collettivo, interrottosi bruscamente qualche settimana dopo con la bruciante e inaspettata sconfitta contro il Potenza, che ha di fatto aperto la lunga crisi di risultati che, complice alcuni irrisolti problemi fisici, in poco tempo ha risucchiato anche il numero otto biancorosso, scomparso dai radar nel momento più difficile del campionato, iniziando un lungo digiuno di gol che dura tuttora. Cosa è cambiato nella testa (e nelle gambe) dell’ex capocannoniere del girone non ci è dato saperlo, ma resta senza dubbio tra i tifosi la frustrazione mista ai rimpianti per quello che sarebbe potuto essere e invece non è stato. In qualunque modo finirà la stagione ciò che alla piazza rimarrà più impresso saranno quelle tre sfide di fine inverno in cui Cianci ha fatto sognare di nuovo la città e i propri tifosi.
tuttobari.com

 

 

12.04.21 - Carrera, la frenata è tutta nei numeri: non c'è stata la svolta. Il confronto con Auteri...
Quattro risultati utili consecutivi, tre vittorie ed un entusiasmo dirompente che sembrava poter coinvolgere tutto l'ambiente biancorosso. È stato questo il bilancio del primo mese di Massimo Carrera in un Bari che pareva finalmente sul punto di svoltare, anche grazie ad un Pietro Cianci in uno stato di particolare grazia.

Poi è arrivata la brusca frenata, ed è stata particolarmente dolorosa. Il Bari è crollato di colpo, abbandonando ogni speranza di agguantare il secondo posto e vedendosi costretto anche a guardarsi alle spalle. Nelle ultime sette uscite, infatti, sono arrivati solamente due successi, accompagnati da un pareggio e quattro sconfitte.

Numeri da incubo, che non possono far altro che ridimensionare le ambizioni del Bari. Ormai lo si può dire con certezza: Carrera non è riuscito a dare la svolta alla squadra, con un rendimento che rende complesso qualsiasi sogno di gloria. Anche il dato relativo alla differenza reti non è esaltante, perché vede soli dieci gol fatte e nove subiti.

Sono situazioni diverse ed è difficile stabilire confronti, vista la particolare circostanza in cui sta operando Carrera, che al momento è in ogni caso nettamente indietro rispetto ad Auteri. La media punti dell'attuale allenatore è 1.55, contro i 2.00 del vecchio tecnico, che vantava anche una differenza reti migliore (+24).

Difficile stabilire quali siano le colpe di Carrera, subentrato in ogni caso in una situazione parecchio complicata, ereditata dagli ultimi mesi di passata gestione. Ma i numeri non mentono: serve una svolta, oppure ai play-off sarà dura.
tuttobari.com

 

 

11.04.21 - Carrera: "Niente ritiro, non devo punire nessuno"
Un gol dell’ex monopolitano Fella a sette minuti dalla fine ha punito i biancorossi, che uscendo sconfitti dalla grande sfida di Avellino, abbandonano di fatto ogni  velleità di terminare la stagione regolare al secondo posto in classifica.

Il primo a presentarsi ai microfoni di Telebari per commentare la sconfitta è stato il mister dei pugliesi Massimo Carrera: “Nel primo tempo non abbiamo giocato per niente, nel secondo abbiam fatto qualcosa, ma potevamo certamente fare meglio. Abbiamo cercato di giocare, anche nella prima frazione, ma l’Avellino non ci ha mai messo sotto.”

Una gara che si è sviluppata in maniera differente da quelle che erano le aspettative del tecnico dei galletti: “L’intenzione era quella di venire qui a vincere, ma abbiamo costruito poche occasioni. Dobbiamo migliorare, anche se l’atteggiamento non è stato sbagliato. Volevam portare a casa i tre punti, abbiamo corso e giocato sino alla fine. Abbiamo sbagliato sul calcio piazzato che ha portato alla loro rete. Nei secondi 45’ la squadra mi ha soddisfatto, stavamo facendo bene fino alla loro segnatura. Abbiamo giocato un buon calcio, pur non tirando molto in porta.”

Tallone d’Achille, la fase offensiva: “Abbiam fatto fatica a trovare le soluzioni giuste in attacco. Ma gli irpini nella ripresa erano in difficoltà, anche se abbiamo sfruttato poco l’ampiezza con i due esterni. Speravo che arrivassero di più al cross per servire i nostri attaccanti. Dobbiamo lavorare sui calci da fermo avversari, prendiamo troppi gol. Ma non devo punire nessuno,  questa settimana ci si allenerà normalmente. Non penso che quando si perde una partita bisogna andare in ritiro, non c’entra niente.”
tuttobari.com



11.04.21 - Cuore Di Cesare, disattento Minelli. Male Rolando e l'attacco. Le pagelle
Il Bari perde lo scontro diretto con l'Avellino e dice addio alle residue speranze di posizionarsi dietro alla Ternana. Al Partenio biancorossi impauriti e quasi mai pericolosi dalle parti dell’estremo difensore di casa. Decide la rete di Fella al minuto 83.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Non può nulla sulla rete di Fella. Attento ad inizio ripresa sulla conclusione a botta sicura di Dossena;

PERROTTA 6 Partita sufficiente, non fa danni. Tra i pochi a salvarsi nel grigio pomeriggio del Bari;

MINELLI 4.5 Prestazione solida fino all’83’ quando perde la marcatura su Fella;

DI CESARE 6 Tra i pochi a metterci il cuore. Nel finale fa l’attaccante aggiunto e in mischia sfiora il pari;

MAITA 5.5 Prova a dare la solita qualità ma le giocate gli riescono meno del solito. Rimandato;

LOLLO 5 Prosegue il campionato mediocre dell’ex Carpi. Approssimativo palla al piede, non prova mai una giocata degna di nota;

DE RISIO 5.5 Fa legna a metà campo ma in fase di impostazione non è preciso;

MARRAS 5.5 Schierato in una posizione a lui poco congeniale, prova a fare il suo ma non risulta mai pericoloso dalle parti di Forte;

ROLANDO 4.5 Sbaglia quasi tutto quello che c’è da sbagliare. Nella ripresa si divora il vantaggio;

ANTENUCCI 5 Abulico, non insidia mai la porta di casa;

CIANCI 5 Prova a lottare e a darsi da fare ma i risultati non sono quelli sperati;

D'URSI sv

CARRERA 5 Il cambio in panchina non ha portato i risultati sperati. Con l’ex Spartak il rendimento del Bari è addirittura peggiorato. Ad Avellino un Bari con poca grinta e con pochissime idee.
tuttobari.com

 

 

10.04.21 - George Weah e Ivan Zamorano al Bari? Nei primi anni '90 il Mr dei galletti li chiese, ecco chi era!
Nel corso dell'intervista rilasciata quest'oggi al Corriere del Mezzogiorno, l'ex Boniek ha parlato del suo passato in biancorosso: "Subentrai a campionato in corso. Considerando il rendimento della squadra con il mio arrivo, posso dire che se ci fossi stato dall’inizio non saremmo mai retrocessi. Era una piazza importante, ma la squadra non era equilibrata. Avevamo davanti Brogi e Soda, che però segnavano poco. C’era Platt a centrocampo, mentre Boban si infortunò subito. Quando presi la squadra, eravamo in fondo. Lottammo fino alla fine. Terracenere mi è sempre piaciuto. Era un bravo ragazzo, sarebbe morto in campo per il Bari. Ho un ottimo ricordo di Loseto e di molti altri giocatori. E poi ho portato lì molti calciatori di livello, Jarni in primis, protagonista successivamente di una gran carriera. Non si dimentichi che con me Platt fece benissimo, segnando praticamente in ogni partita. Peccato non avessimo attaccanti che segnassero. Va detto che feci richieste specifiche come Zamorano e Weah, ma non fui accontentato".
tuttobari.com

 

 

09.04.21 - Un Paparesta torna nel calcio... Ecco dove!
Dopo Romeo e Gianluca Paparesta, arbitri di fama internazionale, un nuovo Paparesta entra nel mondo calcio. Stiamo parlando di Romeo, figlio dell'ex presidente del Bari Gianluca, che giocherà per l'Atletico Vieste in Eccellenza pugliese. Portiere classe 2003, Paparesta si è formato nel settore giovanile del Bari, prima dell'esperienza con la maglia della Wonderful. Proviene dal Molfetta Calcio, dove in questa prima parte di stagione ha difeso i pali della Juniores Nazionale, strappando anche diverse convocazioni in prima squadra.
tuttobari.com

 

 

08.04.21 - Vi ricordate Polenta? dal Bari alle stagioni con Recoba ed Ibra. E adesso è capolista in...
Fra gli uomini simbolo del Bari durante la meravigliosa stagione fallimentare rientra senza dubbio Diego Polenta, solido difensore che ha guidato la retroguardia biancorossa per 86 gare a cavallo fra il 2011 ed il 2014. Il calciatore uruguaiano è stato prelevato dal club di Via Torrebella in prestito dal Genoa, società con cui aveva raccolto una presenza nel massimo campionato italiano.

Dopo una prima stagione di rodaggio, il difensore è diventato uno dei punti fermi del Bari sia nel campionato 2012-2013 che in quello indimenticabile del 2013-2014. In tutto sono cinque le reti realizzate con addosso la maglia biancorossa: la prima è arrivata il primo dicembre 2012, nel 3-3 maturato contro il Sassuolo.

Polenta ha poi trovato la via della porta contro Trapani, Padova e Novara nel campionato successivo, oltre che nella triste semifinale di ritorno dei playoff contro il Latina, che ha spento i sogni promozione del Bari. Al termine della stagione ha lasciato la Puglia per approdare prima in patria al Nacional (dove ha vinto anche un titolo insieme all'ex Inter Alvaro Recoba), poi ai Los Angeles Galaxy, dove ha giocato insieme a Zlatan Ibrahimovic.

Ed oggi, cosa fa Polenta? Attualmente il difensore è in Paraguay, dove gioca nell'Olimpia, capolista nel massimo campionato del paese.
tuttobari.com

 

 

07.04.21 - Il Lecce vola verso la A grazie a un bomber che doveva essere del Bari, ecco chi è!
Ieri si è svolto il consueto turno di Pasquetta in Serie B. Tra i tanti risultati spicca la sesta vittoria consecutiva del Lecce, che, grazie al rigore di Massimo Coda, ha sbancato il campo del Pisa issandosi al secondo posto a +4 dalla Salernitana e +6 dal super favorito Monza. Un andamento, quello dei salentini, mostruoso, che ha permesso nell'ultimo mese di risalire la classifica e viaggiare col vento in poppa verso la A.Trascinatore dei cugini giallorossi è proprio Coda, capocannoniere del torneo con 21 gol sulle spalle. L'attaccante campano si è dimostrato, ancora una volta, un lusso per la categoria. L'anno scorso Coda condusse a suon di gol il Benevento in massima serie, mentre prima ancora era stato protagonista a Salerno di annate soddisfacenti in termini realizzativi.

Il destino di Coda è stato per parecchio tempo legato al Bari. Il giocatore era infatti in scadenza di contratto lo scorso giugno e in caso di promozione dei biancorossi Coda sarebbe potuto essere la spalla di Antenucci. La trattativa esisteva, con lo stesso procuratore che ai nostri microfoni ammise che Coda cercasse il progetto giusto. La disfatta di Reggio Emilia ha però complicato terribilmente le cose, con il Lecce che si è inserito e si è portato a casa il bomber.

Tanti i rimpianti in casa Bari per quello che poteva essere e non è stato. A goderselo ora è il Lecce, trascinato dai suoi gol.
tuttobari.com

 

 

06.04.21 - La volata finale: quattro gare alla fine. Tutti gli impegni dei biancorossi
Quattro partite alla fine della regular season. Volata finale, con obiettivo secondo posto. E' questa la mission di un Bari che, reduce dal doppio successo contro Paganese e Vibonese, si è rilanciato, e ora sfida l'Avellino nello scontro diretto.

Di seguito gli impegni dei biancorossi.

Sabato 10 aprile: Avellino-Bari

Domenica 18 aprile: Bari-Palermo

Domenica 25 aprile: Turris-Bari

Domenica 2 maggio: Bari-Bisceglie
tuttobari.com

 

 

03.04.21 - Antenucci torna al gol, attento Minelli. Non incide Marras. Le pagelle dei biancorossi
Il Bari vince ma non convince. Secondo successo consecutivo per i biancorossi che sbancano Vibo Valentia grazie alla rete su calcio di rigore di Mirko Antenucci.
Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Poco impensierito, se non su qualche tiro da fuori, ben controllato dall'ex Parma;

SEMENZATO 5.5 Si limita al compitino ma continua a sbagliare troppi passaggi;

MINELLI 6.5 Attento a non concedere spazi alle punte avversarie. Una delle più belle sorprese di questo Bari da inizio campionato;

DI CESARE 6 Spesso duro e irruento ma efficace negli interventi;

PERROTTA 6 Nuovamente terzino, prova a limitare i danni in una posizione di campo a lui non congeniale. Ha il merito di procurarsi il penalty;

BIANCO 6 Ordinaria amministrazione e nessuna giocata degna di nota;

MAITA 6 Prova ad inventare ma raramente i suoi compagni capiscono le sue giocate;

LOLLO 5.5 Sbaglia tanti, troppi palloni a metà campo. Continua a non brillare;

D'URSI 6 Il più attivo del reparto avanzato nella prima frazione. Poi si spegne e lascia il campo;

MARRAS 5.5 Tanto fumo e poco arrosto. Un'altra gara sottotono per l'ex Livorno;

ANTENUCCI 6.5 Ha il merito di tornare a gonfiare la rete dopo troppo tempo. Nel finale si divora il raddoppio;

ROLANDO sv

MANE' sv

CARRERA 6 Seconda vittoria consecutiva ma resta troppo poco per pensare di recitare un ruolo da protagonista ai playoff. Il suo Bari continua a non brillare sul piano della manovra e dell'intensità.
tuttobari.com



03.04.21 - Poker Ternana e Serie B aritmetica. il Bari vince: -4 dall'Avellino. Risultati e classifica
Turno numero 34 per il girone C di Serie C inaugurato dall'anticipo tra Casertana e Palermo. Vittoria per i rosanero che grazie alla tripletta del bomber Lucca sbanca Caserta e consolida la posizione in zona playoff.

Nelle gare delle 15 successo rotondo per la Ternana che batte 4-1 l'Avellino e raggiunge la Serie B. Risultato positivo per il Bari che vincendo di misura con la vibonese accorcia sugli irpini. Vittoria per il Catania grazie a Dall'Oglio così come la Juve stabia che prosegue il magic moment vincendo a Potenza.  

PROGRAMMA

Sabato 3 aprile ore 13

Casertana-Palermo 2-3

Ore 15

Catania-Viterbese 1-0

Potenza-Juve Stabia 0-2

Teramo-Turris 2-1

Ternana-Avellino 4-1

Vibonese-Bari 0-1

V.Francavilla-Cavese 1-0

Ore 17:30

Catanzaro-Bisceglie

CLASSIFICA

Ternana* 81

Avellino* 63

Bari* 59

Catanzaro** 55

Catania* 52

Juve Stabia* 52

Foggia** 47

Teramo * 45

Palermo*** 42

Casertana** 41

V.Francavilla 37

Viterbese* 36

Potenza 35

Turris* 35

Monopoli**** 34

Vibonese* 31

Paganese* 27

Bisceglie** 24

Cavese**  16

*una gara in meno

** due gare in meno

*** tre gare in meno

**** quattro gare in meno

tuttobari.com

 

 

02.04.21 - Slittamento ultime giornate: date e orari, cosa cambia per il Bari
La Lega Pro ha reso noto lo slittamento delle ultime giornate di campionato, che comporterà anche la modifica degli orari delle partite. Ecco come cambia la situazione in casa Bari.

17a giornata di ritorno 18 aprile 2021 (anziché 14 aprile 2021)
BARI-Palermo ore 15:00

18a giornata di ritorno 25 aprile 2021 (anziché 18 aprile 2021)
Turris-BARI ore 17:30

19a giornata di ritorno 2 maggio 2021 (anziché 25 aprile 2021)
BARI-Bisceglie ore 20:30
tuttobari.com

 

 

31.03.21 - Il Bari tenta il colpo di coda. Da sfavoriti è meglio, i precedenti sorridono ai galletti
Il Bari è alle prese con la stagione più difficile dal post fallimento: un campionato immaginato da favorita, cominciato con mille ambizioni e proseguito tra errori e incertezze. Una regular season avara di soddisfazioni per i biancorossi, che dopo aver fallito prima del tempo l’obiettivo promozione hanno dovuto virare a campionato in corso sulla meta secondaria, quei playoff storicamente poco favorevoli ai galletti. A dispetto di ciò che si pensa, non avranno nulla da perdere i ragazzi di mister Carrera, che dopo aver deluso le aspettative nel girone, svestiranno eccezionalmente i panni di favoriti per indossare nella post season il meno ingombrante abito di mina vagante che senza dubbio cercherà di dare filo da torcere alle avversarie che si troverà di fronte.  
Non sarebbe una prima volta per il Bari, già in passato capace di stupire nei momenti di maggiore oscurità. Un potenziale che, come spesso accade, viene fuori nei periodi più complicati, consentendo a una squadra smarrita di riscattare le previsioni deluse. Già qualche anno fa i galletti avevano dimostrato di saper trasformare le difficoltà in motivazioni, come successo, con tutte le dovute proporzioni, nella storica stagione 2013-2014, quando il Bari, tra mille problematicità societarie e sportive, a raggiungere un’insperata semifinale playoff dopo aver stazionato, per più di metà stagione, nei bassifondi della classifica.

Un problema di pressione, si potrebbe pensare, che induce i galletti a fare meglio lontano dalle luci dei riflettori, come accaduto l’anno scorso, con il Bari artefice di una rimonta record nella seconda parte della stagione. Una cavalcata iniziata una volta persa l'etichetta di favorita e interrotta solamente dallo scoppio della pandemia, che ha impedito ai pugliesi di completare l'opera iniziata qualche mese prima.

Precedenti positivi per gli uomini di mister Carrera, che ancora una volta si troveranno a inseguire l'obiettivo dalla corsia secondaria dopo aver abdicato al ruolo di regina. Un difetto che spesso si traduce in un punto a favore e che rende ipotizzabile un colpo di coda nei playoff per dare un lieto fine a una stagione fin qui carente sul lato dei risultati e dell’entusiasmo, che, complice l’assenza dei tifosi, è stato, tranne sporadiche occasioni, assente ingiustificato di questa annata.
tuttobari.com

 

 

30.03.21 - Obiettivo secondo posto. Bari, Avellino e Catanzaro: calendari a confronto
Si avvicina il rush finale della stagione. La vetta è definitivamente sfumata già da qualche settimana, ma la testa dei galletti è ormai completamente rivolta alla seconda piazza, in mano all’Avellino con 7 lunghezze di vantaggio. Per questo obiettivo altra seria contendente risulta il Catanzaro, che ieri non ha effettuato il nuovo sorpasso ed è rimasto al quarto posto. Una corsa che si preannuncia ricca di colpi di scena, e resa incerta dal calendario di tutte e tre le rivali.

Doppio match consecutivo in trasferta per il Bari: da oggi mister Carrera sta preparando la prima contro la Vibonese, una gara ostica che precederà il fondamentale scontro diretto di Avellino. Al ritorno al San Nicola, nel turno infrasettimanale sarà atteso il Palermo, a caccia di punti preziosi in ottica play-off. L’ultima partita lontana dal capoluogo pugliese sarà in casa della Turris, mentre il derby con il Bisceglie concluderà la regular season dei biancorossi.

L’Avellino se la vedrà invece con la capolista Ternana, vogliosa di festeggiare la promozione in Serie B proprio questo sabato. Dopo soli tre giorni dallo scontro diretto con il Bari, trasferta a Vibo Valentia anche per i lupi. L’ultima sfida al Partenio sarà con il Teramo. In casa della Cavese, fanalino di coda, i biancoverdi chiuderanno il loro cammino nel girone C.

Sulla carta leggermente più complicati gli impegni del Catanzaro. La giornata più abbordabile è senza dubbio la prossima, quando tra le mura amiche sarà ospitato il Bisceglie penultimo. Poi trasferte contro Juve Stabia e Viterbese, intervallate dal turno infrasettimanale contro il Catania al Ceravolo. Il Monopoli, metterà la parola fine al campionato dei giallorossi, che finiranno in Calabria il proprio torneo.
tuttobari.com

 

 

29.03.21 - Terzo posto riconquistato, ma il Bari è ancora convalescente. Serve crescere per agguantare l'Avellino
Missione compiuta. Pur non sfoderando una grande prestazione sul piano del gioco, il Bari è tornato finalmente a vincere, evento che non accadeva ormai da quattro lunghe giornate. Ieri erano fondamentali soltanto i tre punti, che sono arrivati e hanno interrotto una crisi che sembrava senza fine. Può certamente ritenersi soddisfatto mister Carrera, ma adesso dovrà far di tutto per evitare ogni possibile (nuovo) calo di tensione da parte dei suoi uomini.

Il gol di Bianco, il primo in assoluto con la maglia biancorossa, ha sbloccato la gara contro la Paganese. Bellissima e davvero liberatoria l’esultanza del centrocampista - importante sia dal punto di vista personale che di squadra -, culminata in un abbraccio di gruppo intriso di voglia di rivalsa. È stato poi il subentrato D’Ursi a chiudere la sfida sul 2-0, spezzando così il secondo ritiro in cui erano finiti i galletti in questa stagione tribolata.

Non mancano naturalmente le note negative, testimoniate dal palo colpito dai campani, che avrebbe potuto riaprire il match proprio all’84’, e da qualche amnesia difensiva di troppo. E se in attacco ha brillato l’invidiabile personalità di Mercurio, classe 2003 partito addirittura titolare e già alla sua terza presenza in Serie C, continuano gli inaspettati digiuni di Cianci e soprattutto Antenucci, da rilanciare quasi obbligatoriamente in ottica play-off. Così come non danno tregua i cartellini al tecnico lombardo, che nella prossima trasferta a Vibo Valentia dovrà fare a meno del centravanti barese e di De Risio, entrambi ammoniti in modo abbastanza ingenuo.

Il Bari, insomma, resta ancora convalescente. Sarebbe molto strano il contrario, dato che i soliti problemi fisici, mentali e numerici non sono affatto superati. Ma perlomeno, stando alle parole di Minelli nel post-partita del San Nicola, il ritiro-bis è servito a ricompattare lo spogliatoio biancorosso, paurosamente in confusione dalla sconfitta con il Potenza fino al flop di Catanzaro. È presto per dire se basterà per rientrare in corsa per il secondo posto, in mano all’Avellino oggi vincente e che si è riportato a +7. Ora, però, sarà necessario crescere e proseguire su questa strada, con il conforto di quel terzo posto subito riconquistato grazie al pareggio del Catanzaro.
tuttobari.com

 

 

27.03.21 - Fischio finale, il Bari torna alla vittoria. Decisivi i gol di Bianco e D'Ursi. Bene Mercurio
Il Bari di Carrera, chiamato al riscatto dopo quattro partite negative, nelle quali ha raccolto un solo punto, questo pomeriggio contro la Paganese ha un solo risultato: la vittoria.

Obiettivo da conseguire al S. Nicola, dove il successo manca dal derby contro il Foggia di un mese fa.  A partire dalle 17.30, su questa pagina, le ormai consuete pagelle live dei galletti. Premi F5 per aggiornare la diretta:

FRATTALI 6

SEMENZATO 5,5

MINELLI 5,5

DI CESARE 6

PERROTTA 6

BIANCO 7

DE RISIO 6

MARRAS 5

MERCURIO 7

(64' CIANCI 5,5)

ROLANDO 6,5

(46' D'URSI 7)

ANTENUCCI 5,5

(64' LOLLO 6)

tuttobari.com



27.03.21 - Girone C - il Bari vince ed è terzo, successo per il Catania. Risultati e classifica
Secondo successo di fila per il Catania che vince contro la Cavese nell’anticipo della 33esima giornata. A decidere la sfida la doppietta del centrocampista Jacopo Dall’Oglio.

Nella gara delle 17:30 ritorno al successo per il Bari che stende la Paganese grazie e Bianco e D'Ursi.

PROGRAMMA

Sabato 27 marzo ore 15

Cavese-Catania

Ore 17:30

Bari-Paganese 2-0

Domenica 28 marzo ore 12:30

Vibonese-Teramo

Ore 15

Avellino-V.Francavilla

Bisceglie-Ternana

Monopoli-Casertana rinviata

Viterbese-Potenza

Ore 17:30

Turris-Catanzaro

Lunedì 29 marzo ore 21

Palermo-Foggia rinviata

CLASSIFICA

Ternana** 75

Avellino** 60

Bari* 55

Catanzaro** 54

Catania* 49

Juve Stabia* 49

Foggia* 47

Teramo** 42

Casertana** 41

Palermo*** 39

Viterbese** 35

Monopoli*** 34

V.Francavilla* 34

Turris** 34

Potenza** 31

Vibonese** 28

Paganese 27

Bisceglie** 24

Cavese*** 19

* una gara in meno

** due gare in meno

*** tre gare in meno
tuttobari.com

 

 

27.03.21 - Chiariello su De Laurentiis: "Cessione? E' uno che si affeziona. Obiettivo minimo la serie B"
Intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni durante la trasmissione Terzo Tempo, il giornalista partenopeo di Canale 21 e di Radio Punto Nuovo, Umberto Chiariello, ha commentato la situazione dirigenziale del Bari, in relazione a quella del Napoli: “L’acquisto del Bari da parte di De Laurentiis non è stato vissuto bene dai napoletani. I napoletani in parte sono critici con la famiglia De Laurentiis, hanno sempre visto questo acquisto come una dispersione di energie economiche. Le cose non vanno inquadrate così, chi lo dice è un po’ populista e poco informato. I De Laurentiis hanno fiutato l’affare, hanno seguito l’esempio di Lotito, capendo che nel calcio si possono fare buoni affari con club di grossa importanza caduti in serie minori, che si possono risollevare con buoni investimenti fatti all’inizio. Aurelio non parla mai del Bari, come se la cosa non lo riguardasse, come se riguardasse solo il figlio. In realtà sento dire da tutte le fonti vicino al Bari che Giuntoli ha fatto il buono e il cattivo tempo e che Romairone era un uomo suo”.
tuttobari.com

 

 

26.03.21 - Oggi a Wembley contro Kane e Rashford, la settimana prossima contro il Bari: lo strano destino di Berardi
Questa sera in campo a Wembley, contro l’Inghilterra, e poco più di una settimana dopo, con il proprio club, contro il Bari. Questo il destino che potrebbe attendere Filippo Berardi,  centrocampista offensivo in forza alla Vibonese.

L’ala destra, capace quest’anno di mettere a segno 3 reti in 25 presenze con i calabresi, è un punto fermo della rappresentativa di San Marino, con la quale ha collezionato sin qui 12 apparizioni, mettendo a referto anche una segnatura, rifilata al Kazakistan nel 2019.

Il ventitreenne è stato convocato dal suo commissario tecnico Franco Varrella per le prime tre gare del girone di qualificazione ai mondiali del 2022, in programma in Qatar. La sua compagine, dovrà vedersela, dopo gli inglesi, con Ungheria ed Albania.

Ed il sabato di Pasqua,  Berardi, terminata questa parentesi internazionale, dovrà affrontare proprio i galletti, attesi in terra calabra il 3 aprile prossimo. Oggi lotterà contro Kane e Rashford, insomma, e nove giorni dopo si ritroverà opposto ad Antenucci e Cianci.
tuttobari.com

 

 

24.03.21 - Ghirelli: "Ecco la nostra proposta per finire la stagione"
Di seguito si riporta una lettera del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, a tutti i presidenti della Serie C, circa lo slittamento di almeno una settimana del termine della stagione regolare.

"Cari Presidenti,

purtroppo la situazione emergenziale che continuiamo ad affrontare ha portato a dover rinviare altre gare e gli slot disponibili per i recuperi stanno divenendo insufficienti per terminare le stesse entro il termine stabilito della stagione regolare.

Durante il Consiglio Direttivo del prossimo 1 aprile, verrà discusso lo slittamento di almeno una settimana del termine della stagione. Qualora non vi siano ulteriori criticità da qui al primo aprile, la proposta che sottoporrò ai membri del Consiglio Direttivo sarà quella di far slittare il turno infrasettimanale del 14 aprile al 18 aprile, posticipando la penultima e l'ultima gara rispettivamente al 25 aprile e 2 maggio. Tale slittamento consentirà di recuperare due ulteriori slot disponibili per gli eventuali recuperi di gare rinviate.

Ho voluto sin da ora comunicarVi questo possibile scenario così da consentirVi di organizzare al meglio questo finale di stagione regolare. Resta comunque inteso che la delibera verrà assunta durante il Consiglio Direttivo del prossimo 1 aprile.

Un caro saluto, Francesco Ghirelli."

tuttobari.com

 

 

23.03.21 - Dopo i vari esoneri e fallimenti Fabio Grosso torna ad allenare in serie B, ecco dove
Alla fine Alessandro Nesta è stato esonerato come vi abbiamo anticipato, al suo posto è stato già scovato il suo successore. Si tratta di Fabio Grosso l’ex Campione del Mondo del 2006 che ha rescisso il contratto con il Sion prima di firmare per la sua nuova squadra. Dopo aver scartato l’ipotesi Ventura il Frosinone aveva valutato anche i nomi di Panucci e Sullo, ma alla fine la scelta è ricaduta su Fabio Grosso.

La squadra del Frosinone punta a rientrare nella zona playoff per cercare di rincorrere la promozione in Serie A. Al momento la squadra è al 12 posto in classifica, a sei punti dal primo piazzamento utile per giocarsi il salto di categoria al termine della stagione. Nelle ultime sette partite ha conquistato solo sei punti vincendo una sola volta sul campo del Cosenza. Troppo poco per una squadra che sembrava aver trovato la strada giusta prima di entrare in una crisi senza uscita. Fabio Grosso dovrà dare nuovi stimoli e nuovi obiettivi alla squadra.
Nesta: cosa ha scritto sui social?

Alessandro Nesta ha postato un messaggio di ringraziamento ai suoi ex tifosi sui social. Nesta ha scritto: “Saluto una società e una tifoseria straordinarie, il Frosinone mi ha accolto fin dal primo momento. Ho potuto sentire il calore delle persone e il forte attaccamento verso questo club, ricco di entusiasmo e passione. Ci tengo a ringraziare il presidente Stirpe per avermi dato l’opportunità di allenare un gruppo di ragazzi fantastici, che hanno dato sempre tutto, testa e cuore per questi colori. Un’esperienza intensa che porterò sempre con me. Da oggi avrete di sicuro un tifoso in più. Grazie a tutti”.
periodicodaily.com



23.03.21 - I 14 giorni neri di Carrera: dal Potenza alla nebbia di Catanzaro. Così si è rotto l'incantesimo
Quattordici giorni neri, anzi nerissimi. È questo il breve periodo di tempo, esattamente due settimane, che ha trasformato l’impatto da sogno di mister Carrera in un vero e proprio incubo. L’arrivo dell’ex difensore biancorosso, infatti, aveva preso le sembianze di un fantastico incantesimo: ben 10 punti raccolti in quattro partite, trovati grazie ai tre gol di Cianci - nuovo profeta in patria - e alla doppietta di Marras.

L’inaspettata favola, che sembrava potesse modificare il corso della storia, si è rovinata in mezzo mese. “Marzo pazzerello, guarda il sole e prendi l’ombrello”, il proverbiale detto si è avverato anche per il Bari che, ad esclusione della convincente vittoria in casa della Juve Stabia, ha finora racimolato un solo punto nelle ultime quattro gare di questo mese decisivo. Sul caldo sole si sono addensate delle nuvole burrascose, e la pioggia di critiche ne è la logica conseguenza.

Dalla triste domenica contro il Potenza, in cui avvenne la prima sconfitta di Carrera sulla panchina barese, i biancorossi anziché risvegliarsi sono finiti in un letargo preoccupante, insolito visto l’inizio della primavera. Nonostante il rigore più che dubbio della sfida con i lucani, la doppietta realizzata da Baclet è stata a dir poco letale.

Qualcosa poteva ancora cambiare al Liberati, dove i galletti passarono in vantaggio dopo appena due minuti con Maita. Il big match, però, alla fine sorrise alla capolista Ternana, capace di ribaltarla con Kontek e l’ex capitano Defendi in meno di un quarto d’ora. Un successo che avrebbe certamente donato una grande iniezione di fiducia al club dei De Laurentiis, si è rivelato invece una batosta tremenda.

Seppur senza la sentenza della matematica, giunta puntualmente ieri, il Bari dette l’addio al discorso primo posto. Nel successivo turno infrasettimanale, a complicare ulteriormente i piani ci ha pensato la Casertana. I falchetti, in piena emergenza, riuscirono con il difensore Carillo, al sesto gol in questa stagione, a pareggiare l’illusoria perla di D’Ursi.

Pure l’Avellino secondo è scappato a +7. A completare questo ciclo negativo è stato infine il Catanzaro, quarto in classifica. Le reti di Di Massimo ed Evacuo, autore di un cucchiaio dagli undici metri, da ieri hanno messo a rischio persino la terza piazza.
tuttobari.com

 

 

21.03.21 - Carrera: "Non rimprovero niente ai ragazzi. Bisogna continuare a crederci"
Intervenuto ai microfoni di RadioBari al termine della sconfitta di Catanzaro, l’allenatore dei galletti Massimo Carrera ha commentato la prestazione dei suoi uomini: “Faticato a reagire? Se una squadra fa fatica a reagire non costruisce palle gol, ma non e' andata cosi. È un momento così, bisogna prendere le cose positive e lavorare su quelle negative. Abbiamo due settimane di tempo per lavorare su alcune cose e continuare così. Sono convinto che per i playoff ci saremo e saremo una squadra tosta. Quali sono le cose positive? Nel primo tempo abbiamo fatto abbastanza bene, nel secondo tempo abbiamo sbagliato tante situazioni ma in campo hanno dato tutto quello che hanno potuto quindi non posso dire niente ai ragazzi. Manca la lucidità. Il rigore concesso? Quando ti allunghi e fai fatica a tenere la squadra stretta ti porta a non avere equilibrio. Un punto in quattro partite? È poco, ma ci siamo ancora. Abbiamo perso la battaglia ma la guerra è alla fine, bisogna continuare a crederci”.
tuttobari.com



21.03.21 - Perdono Avellino e Bari, la Ternana vince ed è ad un passo dalla B. Risultati e classifica
Subito un risultato sorprendente in apertura della 32^ giornata col Catania che, alla prima con Baldini, ha steso 3-1 la squadra più in forma del campionato, l'Avellino di Braglia. Balzo per gli etnei e possibilità per il Bari di accorciare sui Lupi irpini.

Nelle gare delle 15 ancora una sconfitta per il Bari che cadendo a Catanzaro è ora chiamato a difendersi in classifica dall'assalto dei calabresi. Nelle altre gare ennesimo successo della Ternana che ora è a pochissimi punti dalla promozione in Serie B. Pareggio per il Foggia mentre lo scontro salvezza va al Potenza,

PROGRAMMA

Domenica 21 marzo ore 12:30

Catania-Avellino 3-1

Ore 15

Catanzaro-Bari 2-0

Foggia-Viterbese 1-1

Potenza-Bisceglie 2-1

Ternana-Vibonese 1-0

Ore 17:30

Casertana-Cavese

Teramo-V.Francavilla

Ore 20:30

Paganese-Juve -Stabia

CLASSIFICA

Ternana* 72

Avellino 60

Bari 53

Catanzaro* 51

Foggia+ 47

Catania 46

Juve Stabia 46

Teramo* 42

Palermo* 39

Casertana* 38

Viterbese 35

Monopoli* 34

Turris 34

V.Francavilla 31

Potenza* 31

Vibonese 28

Paganese 27

Bisceglie 24

Cavese**** 16

* una gara in meno

** due gare in meno

*** tre gare in meno

**** quattro gare in meno
tuttobari.com

 
Copyright © 2021 BARITUBE - SSC Bari calcio, video, foto, notizie, forum. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

DAI IL VOTO ALLA CAMPAGNA ACQUISTI DEL BARI

CHE VOTO DAI (DA 1 A 10) ALLA CAMPAGNA ACQUISTI DEL BARI FINO A QUESTO MOMENTO?