Tutto il CALCIOMERCATO del Bari!

 

Le operazioni di calciomercato condotte dall'SSC Bari (ex as Bari calcio, ex FC Bari 1908) sino a questo momento. Aggiornamenti continui su cessioni, acquisti, trasferimenti, calciomercato estivo ed invernale. Le ultime notizie sulla squadra dei galletti, statistiche, probabili formazioni, interviste a giocatori, allenatore e dirigenti.

 

 

Calciomercato Bari

 

23.01.21 - Bari, in arrivo Cianci. Montalto verso Reggio, trattativa indipendente da Bellomo: il punto
Importanti novità in chiave calciomercato sul fronte attacco per il Bari. Stando quanto riportato da alfredopedulla.com, la dirigenza biancorossa avrebbe trovato un'intesa di massima con il Potenza per l'arrivo del capocannoniere del Girone C Pietro Cianci. Una trattativa che sbloccherebbe la cessione di Adriano Montalto in direzione Reggina. Al momento sarebbe però escluso dall'operazione Nicola Bellomo, nome che potrebbe ritornare in auge per i biancorossi nei prossimi giorni.
tuttobari.com

 

 

22.01.21 - UFFICIALE - Bari, ecco Sarzi Puttini e Rolando. Le formule
Sono Daniele Sarzi Puttini e Gabriele Rolando i primi acquisti della sessione invernale di mercato del Bari. Di seguito i comunicati stampa della società.

"SSC Bari S.p.A. comunica di aver acquisito, con la formula del prestito con obbligo di riscatto in caso di promozione, i diritti delle prestazioni sportive del calciatore Gabriele Rolando (02 aprile 1995, Genova).

Il duttile laterale difensivo è cresciuto nelle giovanili della Sampdoria ed ha fatto il suo esordio tra i professionisti nel 2014 con la maglia del Como, rendendosi protagonista della promozione in Serie B dei lariani dopo la vittoria dei play-off. Nelle tre stagioni successive il calciatore ligure veste le maglie di Matera, Latina e Palermo. Nella prima parte della stagione ’18-’19 è aggregato alla Prima Squadra blucerchiata con cui gioca anche una gara di Coppa Italia; a gennaio passa in prestito al Carpi per poi trasferirsi, nell’estate del 2019, alla Reggina con cui vincerà il campionato di Lega Pro scendendo in campo 28 volte e mettendo a segno 1 rete.

Benvenuto Gabriele!".

"SSC Bari S.p.a. comunica di aver acquisito, con la formula del prestito secco dall'Ascoli Calcio, i diritti delle prestazioni sportive del terzino sinistro Daniele Sarzi Puttini (08 giugno 1996, Correggio); alla società marchigiana, con la stessa formula, passano Tommaso D'Orazio (prestito secco) e Simone Simeri (prestito con diritto di riscatto).

Classe '96, Sarzi Puttini è un laterale mancino che può all'occorrenza giocare da centrale difensivo; debutta tra i professionisti neanche maggiorenne con la maglia del Carpi in Serie B. Dopo una stagione e mezza con la maglia del Sudtirol (31 presenze), passa al Piacenza, dunque Cuneo e, nello scorso campionato, alla Fermana (34 presenze), partecipando con il Carpi alla fase playoff post ripresa. In questa prima parte di stagione è sceso in campo 6 volte con la formazione marchigiana.  
Benvenuto Daniele!".
tuttobari.com

 

 

21.01.21 - Bari, mercato low-cost? Con la pandemia è la norma: quasi tutti in prestito gli acquisti delle big
Un filo di malumore sta serpeggiando nella piazza biancorossa, nelle ultime stagioni abituata a mercati roboanti e che quest'anno si ritrova a vivere una sessione sottotono, in cui al momento sono state realizzate poche operazioni. Senza dubbio, però, nel torneo in corso bisogna necessariamente tenere in conto l'impatto della pandemia, che ha svuotato le casse dei club e che impedisce esborsi pesanti.

Ed infatti, se guardiamo a quanto fatto dalle prime tre di ogni girone del campionato di Serie C, vediamo che quasi tutte le operazioni sono state eseguite in prestito, e che gli esborsi sono stati davvero pochi.

Partiamo dal Renate, squadra che al momento comanda il Girone A: la formazione nerazzurra ha completato due operazioni in entrata, senza però alcun esborso economico. Sono arrivati infatti in prestito due nuovi acquisti, gli stessi acquistati dalla seconda il classifica del girone, il Como. Affari in prestito anche per la terza del raggruppamento, la Pro Vercelli, che però è stata la più scatenata siglando ben quattro colpi.

La capolista del Girone B, il Sudtirol, ha prelevato a titolo temporaneo due calciatori, mentre chi ha fatto un acquisto a titolo definitivo è il Perugia, che ha inserito nella sua rosa Michele Vano. Due colpi anche per il Modena, che ha completato un'operazione in prestito ed una a parametro zero.

E nel girone del Bari? Al momento nessuna operazione per la Ternana, che però può vantare una rosa già di primissimo piano, che le ha permesso di guadagnare notevole distacco sui biancorossi in classifica. Ben tre colpi, invece, per l'Avellino di Braglia: Giuseppe Carriero è stato prelevato a titolo definitivo, Joel Baraye con la formula del prestito oneroso e Julian Illanes a titolo temporaneo.
tuttobari.com



21.01.21 - Simeri va via. Montalto lo saluta: "Ti auguro il meglio"
Simeri sarà nelle prossime ore un nuovo calciatore dell'Ascoli. L'addio del centravanti è già salutato dai compagni. Montalto, sui social, ha augurato il meglio al collega di reparto, scherzando poi sul suo abbigliamento.
tuttobari.com

 

 

20.01.21 - Rolando al Bari, affare chiuso: ecco la formula. Domani il primo allenamento
Rolando è virtualmente un calciatore del Bari. Lo conferma il sito gianlucadimarzio.com, che parla di affare chiuso sulla base del prestito con diritto di riscatto che diventa obbligo in caso di promozione in B. Già domani il primo allenamento di Rolando con il gruppo di Auteri.
tuttobari.com



20.01.21 - Fatta per Simeri all'Ascoli: scambio di prestiti con Puttini
Importante novità in chiave calciomercato per il Bari. Stando quanto riportato da gianlucadimarzio.com, nelle ultime ore la società biancorossa avrebbe chiuso un'importante trattativa con l'Ascoli. Si tratterebbe di uno scambio di prestiti tra Simone Simeri e Sarzi Puttini, terzino sinistro classe '96 (5 presenze in B in questa stagione) e con un discreto trascorso in C tra le fila di Carpi, Fermana e SudTirol.
tuttobari.com

 

 

17.01.21 - Auteri: "Atteggiamento buonissimo, queste gare si vincono così. Non condivido le valutazioni negative!
Vittoria fondamentale in ottica promozione per il Bari. A fine gara è intervenuto il mister Gaetano Auteri ai microfoni di RadioBari: "L'atteggiamento è stato buonissimo, abbiamo giocato e pressato dall'inizio alla fine. Non so cosa si intende per giocare bene, era impossibile fraseggiare su questo campo. Abbiamo cercato di farlo ma era difficile trovare spazi per il modo di giocare degli avversari, che adottavano palle lunghe e il fallo tattico sistematico. Il primo tempo è stato buonissimo, ripresa iniziata benino. Poi abbiamo cambiato l'atteggiamento di gioco, ci siamo messi anche con 4 atttaccanti. Ci abbiamo messo ordine e sostanza, non abbiamo concesso nulla, salvo qualche palla balorda, dove abbiamo regalato delle transizioni".
Sulle critiche per la prestazione: "Difficile vedere velocità con la compatezza del Bisceglie. Vale per tutti, pure in un Bisceglie-Juventus ci sarebbero tanti momenti di prevedibilità per colpa degli spazi. La partita è rimasta bloccata ma noi l'abbiamo interpretata bene, oggi dovevamo vincere così. Il terreno di gioco li ha favoriti, avevamo un solo risultato. Vittoria importante, non bisogna sempre cercare il pelo nell'uovo. Abbiamo disputato una partita di grande intensità e pressione".

Sui pochi tiri in porta: "Non sono d'accordo, in porta abbiamo tirato. Ci sono state occasioni come quella di Semenzato dove abbiamo mancato l'ultimo guizzo e abbiamo fatto quel tocco in più. Dal punto di vista fisico abbiamo tenuto bene. Andreoni non giocava da tanto come altri. Dobbiamo imparare che in queste condizioni bisogna attaccare meglio gli spazi. Con Montalto abbiamo avanzato il baricentro. Non condivido le valutazioni negative".
tuttobari.com



17.01.21 - Citro, ingresso determinante. Antenucci fa l'Antenucci, male il centrocampo. Le pagelle
Nonostante una prova tutt'altro che esaltante, il Bari espugna il Ventura di Bisceglie grazie alla rete messa a segno nel finale da Mirko Antenucci. I biancorossi restano ad otto lunghezze di distanza dalla Ternana, vincente sul campo della Juve Stabia.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Inoperoso, non deve compiere interventi degni di nota;

SABBIONE 5.5 Uno dei pochi a metterci grinta ma spesso rischia di combinarla grossa;

MINELLI 6 In alcune circostanze non è perfetto negli interventi ma non vedeva il campo da più di due mesi;

PERROTTA 5.5 Padulano lo mette in seria difficoltà. Poco preciso palla al piede;

ANDREONI 5.5 Partita senza nè infamia nè lode. Pochi cross per uno specialista come lui;

BIANCO 5 Non imposta, fa poca legna. Finisce per rallentare la manovra biancorossa;

DE RISIO 5.5 Senza Maita, va in grossa difficoltà. Rimedia un giallo poco utile alla causa;

D'ORAZIO 5.5 I suoi cross e passaggi sono spesso preda della retroguardia biscegliese. In calo rispetto ad un ottimo inizio di stagione;

MARRAS 6 Corre tanto e nel finale sporca i guantoni di Russo. Poco servito dai compagni;

D'URSI 5.5 Mai in partita fino a quando non decide di mettersi in proprio e di rendersi pericoloso con una conclusione respinta da un difensore di casa;

ANTENUCCI 7 Decide di salire in cattedra e lo fa con un colpo da biliardo. Finalmente ritorna a fare quello che gli riesce meglio: segnare;

MONTALTO 6 Il Bari diventa più pericoloso quando Auteri decide di mandarlo in campo. La sua presenza si fa sentire;

SEMENZATO 6 Cerca di spingere più di D'Orazio;

LOLLO sv

CITRO 6.5 Appena entrato, serve ad Antenucci uno splendido assist;

AUTERI 6 I cambi risultano determinanti ai fini del risultato finale ma al Ventura si è visto un Bari troppo brutto per ambire a traguardi importanti. Di buono ci sono solo i tre punti per consolidare la seconda posizione in classifica.
tuttobari.com

 

 

16.01.21 - Toh, chi si rivede: Romizi ancora sulla strada del Bari. L'anno scorso...
Marco Romizi è certamente uno dei simboli dell’ultimo decennio biancorosso, avendo trascorso, in riva all’Adriatico, cinque anni della sua parabola calcistica, dal 2012 al 2017. Il mediano aretino, in grado di collezionare, in biancorosso 154 presenze e 4 reti, ha di recente firmato con il Bisceglie, e sarà uno degli ex del derby di domenica, insieme al suo compagno di squadra Altobello.

Poco più di un anno fa, il 16 febbraio del 2020, il centrocampista affrontò i galletti al S. Nicola, da tesserato del Picerno, soccombendo per 3-0, grazie ai gol di Laribi, Antenucci e Scavone. Proverà, domenica, a fare lo sgambetto agli uomini di Auteri sul terreno del “Ventura”. Proprio sull’innesto di Romizi e sulla sua esperienza, infatti, sono  basate le speranze dei nerazzurri di mister Bucaro di evitare la retrocessione tra i dilettanti, schivata, l’anno scorso, solo grazie al ripescaggio estivo.

Per il trentenne, la chance di tornare ad essere importante, dopo sei mesi trascorsi da svincolato, fino al debutto stagionale, nel pareggio esterno dei suoi con la Vibonese, cinque giorni fa. Ora l’incrocio con il suo passato. L’emozione, seppur mitigata dall’assenza del pubblico, certamente ci sarà.
tuttobari.com

 

 

15.01.21 - Il mercato si muove. Rolando come Andreoni: il primo colpo sarà sulle fasce
A poco più di dieci giorni dall’inizio del calciomercato invernale, il Bari sta finalmente iniziando ad affondare i suoi colpi. Sembra essersi sbloccata, infatti, la trattativa che porta a Gabriele Rolando, terzino tuttofare della Reggina che dovrebbe essere il primo rinforzo da regalare a mister Auteri.

Proprio come la scorsa estate, dunque, potrebbe essere sulle fasce l’acquisto inaugurale dei biancorossi. Allora fu Cristian Andreoni a dare il via alla campagna di rafforzamento guidata dal ds Romairone. Purtroppo, però, fino a poco tempo fa l’ex Ascoli è stato bloccato da una fastidiosa pubalgia, ma l’abbondante mezz’ora guadagnata nell’ultima sfida con la Turris lascia ben sperare per il futuro.

Il recente trasloco di Ciofani nel terzetto di difesa, inoltre, apre diversi scenari sul mercato. Ancora presto per dire se questa scelta possa diventare definitiva, dato il recupero di Minelli e l’idea di un probabile nuovo innesto in quella zona del campo. Ma se così fosse, l’arrivo di Rolando risulterebbe davvero fondamentale, grazie alla sua capacità di essere un vero e proprio jolly sulle corsie esterne. Un modo per dare un’alternativa al solo Andreoni, che resta comunque sotto osservazione dal punto di vista della tenuta fisica, o una garanzia in più per D’Orazio, che viaggia troppo spesso a corrente alternata.

Per certi versi, un ruolo molto simile a quello svolto fin qui da Semenzato, anche lui in grado di farsi apprezzare con la sua duttilità. Rolando, però, ha caratteristiche maggiormente di corsa e spinta, capaci di innalzare il livello qualitativo della manovra offensiva. A fargli spazio, con ogni probabilità, sarà Corsinelli, ormai sparito dai radar del tecnico siciliano.

In casa Bari qualcosa bolle in pentola. I quattro-cinque acquisti dichiarati da Romairone dovranno essere mirati e funzionali per la squadra che già c’è. Visti i presupposti, l’esterno ligure rispecchia perfettamente questo identikit. In attesa dei crismi dell’ufficialità, i galletti dovranno riprendere a correre: per non perdere - ma anzi recuperare - altro terreno dalla Ternana capolista.
tuttobari.com

 

 

14.01.21 - Rincorsa alla Ternana e mercato. La cooperazione col Napoli la possibile risorsa
Giunti quasi alla metà del mese più intenso della stagione sportiva, con partite spesso ravvicinate ed il mercato ad interferire sulla sfera tecnica, anche il Bari si ritrova parte integrante di questo meccanismo.

La prerogativa deve restare l’inseguimento faticoso alla Ternana, da cui dopo la prima gara del 2021 son stati persi due punti col computo che ora ammonta ad 8. C’è la netta sensazione che in un mercato globalmente difficilmente il Bari stia comunque provando a cercare quel quid in più che potrebbe arricchire e diversificare il potenziale della rosa. Non c'è molto tempo perché gli umbri corrono.

La ricerca di profili pronti e duttili, che possano dare ad Auteri alternative, è ad oggi la priorità di Romairone. Da non sottovalutare, come nel caso della rincorsa al chiacchieratissimo difensore del Teramo Diakité, la possibile cooperazione col Napoli: avere questa possibilità significa poter contare su un partner importante anche per trattative che potrebbero essere economicamente complesse.

Da qui alla fine del mercato, questo aspetto potrebbe essere sfruttato come già capitato nelle ultime sessioni. Servono calciatori importanti, in grado di innalzare concretamente il livello della squadra. I tifosi intanto attendono, spasmodicamente, i primi squilli.
tuttobari.com


 

 

13.01.21 - Il galletto dal rendimento più alto vicino alla firma del rinnovo: pronto contratto sino al 2023
Tra i migliori del Bari da quando è arrivato in Puglia, Mattia Maita dovrebbe legarsi ai colori biancorossi per ancor più tempo. Come riferisce tuttoc.com, infatti, la firma sul rinnovo di contratto sino al 2023 è vicina e l'ex Catanzaro continuerà a vestire la maglia barese per un ulteriore biennio.
tuttobari.com

 

 

12.01.21 - La domenica da dimenticare di Antenucci. Ma il Bari ha ancora bisogno di lui
A 24 ore dal pareggio interno contro la Turris non accenna a placarsi la delusione e la rabbia all’interno del mondo biancorosso. Tante le occasioni mancate in un match stregato per la squadra di mister Auteri, a cui poco è valso lo stradominio in mezzo al campo che ha letteralmente annichilito la compagine corallina. Il day after di Bari-Turris continua a far discutere tifosi e addetti ai lavori, in cerca di un colpevole all'ombra di San Nicola. Tanti i rimpianti, a partire dagli attaccanti, incapaci di concretizzare le molteplici occasioni capitateli ai piedi. A finire sul banco degli imputati Mirco Antenucci, che paga il rigore sbagliato, il secondo consecutivo, agli albori della gara. Non la miglior gara della stagione per il bomber molisano, che ha sul groppone anche alcune traverse sfortunate nel secondo tempo, precedute da una prima frazione di gioco assolutamente non in linea con i suoi standard abituali.

Poche colpe e ancor meno fortuna per il classe 1984, a cui sarebbe ingiusto imputare l’esito della gara, vista la prova tutt’altro negativa dell’intera banda biancorossa, che senza dubbio avrebbe meritato di portare a casa i tre punti. Le parole di Auteri, che in conferenza stampa ha messo in forse la leadership dal dischetto di Antenucci, non devono trarre in inganno sul grande apporto che il centravanti trentaseienne porta ancora alla squadra. Il numero 9 gode della piena fiducia di mister e compagni, in gol in ben otto occasioni in questo campionato.

Sarebbe certamente clamoroso togliere ad Antenucci l’onore e l’onere di battere i rigori. Pochi gli errori prima di questa stagione dell’ex Leeds dagli undici metri, che in carriera ha trasformato ben 38 rigori su 43, con una percentuale di errore del 13%. Uno score niente male. Che serva da sprono la gara di ieri, che sicuramente ha reso ancora più affamato l'attaccante, che deve solamente ritrovare lucidità e brillantezza sotto porta. Sperando che al prossimo calcio di rigore ci sia ancora una volta Antenucci sul dischetto, perché, parafrasando De Gregori "Non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore".
tuttobari.com

 

 

10.01.20 - Il Bari impatta con la Turris: possibile +8 per la Ternana. Vince il Potenza, crollo del Catania. Risultati e classifica
Diciottesimo turno del girone C di Serie C che prosegue dopo i due anticipi del sabato.

Nel lunch match di Caserta successo importantissimo per i padroni di casa che fanno un balzo importante in zona salvezza battendo per 3-2 il Catania, sconfitto dopo un periodo ottimo per gli etnei che restano comunque in pienissima zona playoff.

Nelle gare delle 15 pareggio casalingo per il Bari che in una gara stregata non va oltre il pareggio con la Turris e consegna alla Ternana la possibilità di volare a +8. Nelle altre partite vittoria fondamentale in ottica salvezza per il Potenza che ha battuto la Paganese. Pareggio, invece, tra Vibonese e Bisceglie. La gara di Catanzaro tra i padroni di casa e la Viterbese è stata invece sospesa.

Sabato 9 gennaio ore 14:30

Cavese-Palermo 0-1

Ore 17:30

Teramo-Avellino 1-1

Domenica 10 gennaio ore 12:30

Casertana-Catania 3-2

Ore 15

Bari-Turris 1-1

Catanzaro-Viterbese sospesa

Potenza-Paganese 1-0

Vibonese-Bisceglie 1-1

Ore 17:30

Ternana-Monopoli

Lunedì 11 gennaio ore 21

Foggia-Juve Stabia

Classifica

Ternana** 40

Bari* 35

Avellino* 28

Teramo* 28

Catania* 27

Catanzaro** 27

Foggia** 27

Turris* 26

Palermo* 24

Juve Stabia*** 22

Vibonese* 20

Francavilla* 19

Monopoli** 16

Potenza 16

Viterbese** 15

Casertana*** 15

Bisceglie** 14

Paganese* 12

Cavese* 8

*una partita in meno

**due partite in meno

***tre partite in meno

Catania -2 punti di penalizzazione
tuttobari.com



10.01.20 - Montalto e Antenucci sprecano, male Ciofani. Brilla D'Ursi, instancabile Marras. Le pagelle
Un'altra occasione buttata dal Bari che al San Nicola non va oltre il pari con la Turris. Da segnalare il rigore sbagliato da Antenucci al 2'. Di D'Ursi la perla biancorossa, in risposta al momentaneo vantaggio di Giannone.

Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6 Poco impegnato se non in occasione del vantaggio corallino sul quale non può nulla;

DI CESARE 6 A volte troppo irruento ma efficace. Nel finale prova a buttarsi in avanti;

SABBIONE 5.5 Lotta contro tutto e tutti ma non sempre ne esce vincitore. Al 90' spreca da buona posizione una ghiotta opportunità;

CIOFANI 5 Perde Giannone in occasione dello 0-1. Un passo indietro rispetto alle recenti prestazioni;

SEMENZATO 5.5 Nel primo tempo è poco preciso e le sue giocate risultano prevedibili. Leggermente meglio nella seconda frazione;

LOLLO 5 Tanti, troppi errori palla al piede. E da uno con quel curriculum è lecito attendersi molto di più;

DE RISIO 5.5 Senza Maita, è un altro De Risio. Mai realmente in partita, spesso troppo falloso;

D'ORAZIO 6 Si procura un calcio di rigore. Svolge le due fasi con dedizione;

D'URSI 7 La quarta rete in campionato è una perla di rara bellezza. Finalmente decisivo;

MARRAS 6.5 E' ovunque, cerca in qualsiasi modo di pungere alla difesa ospite. Spesso i compagni non seguono le sue iniziative;

ANTENUCCI 5 Sbaglia un altro rigore. Poi è sfortunato quando centra la traversa con una giocata delle sue;

MONTALTO 5 Ingresso da incubo. Si divora a porta sguarnita il gol del sorpasso;

ANDREONI 6 Cerca di dare vivacità all'out destro con traversoni interessanti;

CANDELLONE 5.5 Si sbatte contro la difesa avversaria ma non punge a dovere;

BIANCO 5.5 Dovrebbe dare il cambio di passo a metà campo ma le sue giocate sono prevedibili;

AUTERI 6 Il suo Bari spreca l'ennesima occasione per rimanere in scia della Ternana. Le svariate occasioni da gol non finalizzate dai biancorossi pesano come un macigno nel cammino verso un primo posto sempre più lontano.
tuttobari.com

 

 

09.01.20 - Mercato in stand-by: prima le cessioni, poi gli innesti. Testa alla Turris
La lunga sosta invernale è giunta al termine. I ragazzi di mister Auteri torneranno tra due giorni in campo, pronti a marciare verso il primo posto in classifica. Quella di domenica contro la Turris potrebbe essere l'ultima di Simone Simeri al 'San Nicola'. L'attaccante partenopeo è ormai fuori dai piani di tecnico e società, e con ogni probabilità saluterà verso altri lidi. Una cessione che non trova consensi nella tifoseria e negli addetti ai lavori, con ad esempio Michele Criscitiello - suo grande estimatore - che l'ha definita ai nostri microfoni paradossale. Le offerte del resto non sono mai mancate, con Vivarini pronto ad accoglierlo in Liguria a braccia aperte. Simeri, checché se ne dica, è uno dei migliori attaccanti della categoria.

Occorrerà, dunque, sostituire il buon Simeri con un bomber di pari livello. Un nome molto interessante - e sicuramente benvoluto - sarebbe quello di Pietro Cianci, uno che morirebbe per la maglia biancorossa. L'attaccante di Bari vecchia è molto apprezzato dal ds Romairone, e chissà che prossimamente non si possa approfondire con il Potenza. Il direttore è al momento preso dalle uscite e occorrerà cedere prima di acquistare. Il mercato di riparazione è sempre molto particolare, con l'alto rischio di alterare gli equilibri della squadra. Bisogna innestare la rosa con interventi chirurgici, intervenendo con profili ad hoc. E' per questo che la voce entrate è ancora ferma, con il solo Di Noia al momento vicino al biancorosso.

Per questo week-end il mercato potrà e dovrà aspettare. La testa e le gambe sono tutte sul campo. L'avversario - la Turris - è squadra molto temibile, capace non meno di un mese fa di fermare la Ternana in Umbria sul 2-2. Protagonista fu quel Pandolfi tanto accostato al Bari, nell'ambito di una trattativa a tre con la matrice Napoli. Chissà che le voci di mercato non distraggano per una domenica il ragazzo napoletano. Antenucci e compagni non potranno sbagliare: partire in questo 2021 con un passo falso sarebbe traumatico.

La fortuna certo non aiuta. Lo spettro Covid si è nuovamente abbattuto, con un calciatore biancorosso positivo nella sua residenza. Domenica si dovrà vincere anche per lui.
tuttobari.com

 

 

08.01.20 - Calciomercato Bari: Il Bari vuole Galano? Scambio con Montalto?
Lavori in corso per l'attacco. Fa il punto oggi La Gazzetta del Mezzogiorno: il Pescara ha inserito Montalto nella sua lista dei desideri, ma il Bari tentennerebbe. La chiave sarebbe Galano, importante però per gli abruzzesi. Non si muoverà dalla Puglia Citro. Potrebbe, invece, partire Candellone che ha estimatori in C.

La rassegna del quotidiano prosegue su Simeri: corteggiato da mezza C, è il Novara il club che sta insistendo con più frequenza in terza serie. Cosenza ed Entella sono invece i club di B interessati all'attaccante. In entrata il nome a sorpresa potrebbe essere Morello: il dialogo è stato avviato.
tuttobari.com

 

 

07.01.21 - Il campionato entra nella Fase 2. Nel bel mezzo del mercato, la Turris il primo ostacolo
In attesa del ritorno in campo, previsto per domenica prossima, il Bari può dirsi pronto ad affrontare a visto aperto questa seconda parte di stagione. Reduce da una prima frazione di stagione tutto sommato positiva, i biancorossi dovranno inseguire, anche nel girone di ritorno, la capolista Ternana, distante sei lunghezze ma tutt’altro che irraggiungibile. Gli uomini di Gaetano Auteri sono chiamati domenica alla sfida interna contro la Turris, primo banco prova del 2021. I corallini sono stati nella stagione tra i dilettanti i grandi rivali nella promozione in C, insidiando in più di un’occasione il primato dei galletti.  

Nel pieno della sessione di riparazione, i biancorossi sono al centro di numerosi rumors di mercato, che vedono protagonisti alcune fondamentali pedine dello scacchiere del tecnico siciliano. Il mercato però non sarà un problema: la squadra ha dimostrato in più di un’occasione grande spirito di appartenenza e un evidente attaccamento all’allenatore. Non saranno le voci di corridoio a deconcentrare un Bari che ha come unico obiettivo il sorpasso sulle Fere, che, come dimostrato dal match contro la Vibonese, non potranno mantenere ritmi altissimi per tutta la stagione.

In attesa di scendere in campo per il primo match del 2021, i biancorossi hanno salutato il ritorno di Alessandro Minelli, che, superati i postumi dell’infezione da coronavirus, è pronto a riaggregarsi al gruppo e dare una preziosa mano nel reparto arretrato. Una rosa che torna così ricca di alternative, e che dal mercato potrebbe ulteriormente rinforzarsi per mantenere viva una lotta per la promozione quantomai serrata e ricca di qualità.
tuttobari.com

 

 

06.01.20 - Dieci... giocatori in scadenza di contratto a giugno: da Sciaudone a Laribi...
Il calciomercato invernale è già partito, ed è destinato a terminare il prossimo primo febbraio alle 20. Fino ad allora, saranno parecchie le contrattazioni tra i club, alla ricerca di rinforzi. Tra i possibili protagonisti di questa sessione, ci sono anche molti giocatori che hanno il contratto in scadenza al termine della stagione in corso, e potrebbero cambiare aria, facendo incassare qualcosa alle società di appartenenza, o aspettare di accasarsi altrove gratis alla fine di quest’annata agonistica.

Tra loro, come è noto, c’è Lionel Messi, forse il calciatore migliore del mondo. Inaccessibile, per quasi tutti, l’argentino. Ma ci sono molti altri profili, nelle medesime condizioni contrattuali, che potrebbero fare al caso del Bari. Di seguito, una lista di dieci calciatori che si trovano in questa situazione, e potrebbero interessare ai galletti.

JACOPO DEZI - Vecchia conoscenza biancorossa, con le 18 presenze racimolate in riva all’Adriatico nel 2016, condite da 5 reti, è attualmente al Parma, degradato a rincalzo. Per lui, solo un paio di apparizioni in campionato in questa stagione. Per il ventottenne, scendere dalla A alla C sarebbe un bel passo indietro, ma chissà che non possa rilanciarlo.

KARIM LARIBI – Ai margini della rosa del Verona, è fuori lista. Qualche bella giocata nel suo semestre barese, l’anno scorso, l’ha fatta vedere, mettendo insieme 12 gare disputate e 2 reti. Non abbastanza per trascinare i pugliesi in B. Tornerebbe?

DANIELE SCIAUDONE – Assoluto protagonista della meravigliosa stagione fallimentare, in Puglia ha trascorso un bel triennio, con un centinaio di partite giocate ed 11 segnature. Non male, per il centrocampista, classe 1988. Ora è una colonna della mediana del Cosenza, in B. I calabresi, impelagati nella lotta per non retrocedere, difficilmente se ne priveranno adesso. Ma se non rinnovasse il contratto, tutto potrebbe succedere.

SERGIO CONTESSA – Il trentenne del Catanzaro, originario di Francavilla Fontana, secondo alcune voci sarebbe un obiettivo di mercato dei De Laurentiis, favorito dalla conoscenza pregressa con mister Auteri. Giocatore versatile, può certamente tornare utile nella scacchiera dell’allenatore siciliano.

MAMADOU TOUNKARA – La punta ventiquattrenne, nel settembre 2019, con la sua Viterbese, fece ammattire con la sua velocità la retroguardia di Cornacchini, espugnando il S. Nicola. In quest’annata, per l’iberico, 13 gettoni e 4 esultanze. L’ex promessa della Primavera della Lazio, che con i biancazzurri arrivò anche all’esordio in A, in Lega Pro può fare la differenza.

VLAD DRAGOMIR –  Il talentuoso ventunenne rumeno, in forza al Perugia, è un trequartista di sicuro avvenire, prodotto delle giovanili dell’Arsenal. Se il suo vincolo contrattuale non venisse rinnovato, su di lui potrebbe scatenarsi una vera asta. Perno dell’Under 21 della sua Nazione, con la quale conta 8 incontri disputati, sarebbe di difficile collocazione nell’attuale modulo del Bari. Ma, a buon prezzo, di certo si potrebbe correre il rischio.

GIANMARIO COMI – Decisivo per il buon andamento della Pro Vercelli, quinta in classifica nel girone A con i suoi 6 acuti sottoporta in 16 presenze, ha molto mercato. I piemontesi intendono proseguire il loro rapporto con il bomber, figlio d’arte, ma le trattative non sono ancora andate in porto. L’ariete attende un’offerta congrua rispetto alle sue prestazioni.  

RUBEN BOTTA – Trentenne argentino, nelle file della Sambenedettese, vanta un ruolino di 4 gol in 12 presenze, in questa stagione. Nel suo passato, anche una decina di gare in  massima serie con la maglia dell’Inter ed i trionfi, nazionali ed internazionali, nel Pachuca, tre anni fa, che lo hanno visto vincere il campionato messicano e la Champions della Concacaf. Per la C, un lusso assoluto. Il suo attuale club conta su un’opzione per il 2021-’22, ma al momento nulla è stato formalizzato.

FILIPPO SGARBI – Difensore centrale del Perugia, è un altro dei nomi accostati ai galletti in questi primi giorni della finestra di mercato in corso. Il ventitreenne varesino, alto più di un metro e novanta, può essere un tassello importante, in queste categorie. Per lui, fin qui, 11 match ed una rete, in questa seconda annata in Umbria.  

FABRIZIO PAGHERA – Pedina del centrocampo della Ternana, con la quale ha messo insieme fin qui  una decina di gare, sembra aver perso la qualifica di titolare. Questo potrebbe convincere il mediano, al termine della stagione più che in questo gennaio, a cercare stimoli altrove. Difficile, tuttavia, che decida di trasferirsi in corso d’opera proprio ai rivali delle fere.
tuttobari.com

 

 

05.01.21 - Gennaio, dal mercato aiuti utili. E in campo? Ripartenza e... due scontri diretti
Quello che è da poco iniziato sarà un mese chiave per un Bari che ha concluso l'anno vecchio staccato di sei lunghezze rispetto alla vetta della classifica occupata dalla Ternana. Da un lato perché fra meno di una settimana si tornerà in campo, e gli uomini di Auteri sono chiamati a dare risposte importanti, dall'altro perché la sessione di mercato che oggi ha preso il via si preannuncia scoppiettante.

Partiamo dal primo punto: nel mese di dicembre il Bari ha mostrato di essere una squadra in crescita, ha centrato vittorie importanti ed in alcune occasioni, come contro la Vibonese, ha disputato un'ottima prova pur senza portare a casa il bottino pieno. L'ultima giornata prima della sosta natalizia ha rappresentato un passo indietro, dato che con il Palermo Antenucci e compagni hanno offerto una prestazione priva di grandi sussulti.

Il Bari della prima parte del mese ha ancora possibilità di limare un gap dalla vetta che è importante ma non enorme, quello visto a Palermo o in altre occasioni precedenti (come Foggia o nello scontro diretto con la Ternana, ad esempio, no). Ragion per cui le uscite di gennaio, che prevedono due impegni ostici contro Turris e Teramo, serviranno per misurare la temperatura alle ambizioni della squadra e capire se questa ha ancora ragionevole chance di lottare al vertice.

Poi c'è l'altro grande tema, quello relativo al mercato. Di certezze ce ne sono ancora poche, com'è normale che sia ad inizio mese, ma è probabile che alla fine le operazioni portate a termine non saranno poche. Una rivoluzione porterebbe buoni frutti? Difficile dirlo ora, ma dato che la sfida al vertice è complessa e particolarmente tirata, aumentare il tasso tecnico della rosa sarà senza dubbio un'arma in più a favore del Bari.
tuttobari.com

 

 

04.01.21 - L'intrigo offensivo: Montalto fuori dal mercato, sfuma Cianci? Pandolfi, il Bari esce allo scoperto
Gennaio è iniziato, e pare certo ormai che l'imminente sessione di calciomercato invernale ruoterà anche attorno al reparto offensivo. Nell’attacco biancorosso bisognerà sbloccare l'intrigo relativo a giocatori come Montalto, Simeri, Pandolfi e Cianci, i nomi più caldi di questi giorni.

Il nuovo anno è partito con l’apprensione della piazza barese per quanto riguarda il destino di Adriano Montalto. L’ex Cremonese, nonostante fosse riuscito a conquistare la fiducia di Auteri, è stato al centro di indiscrezioni di mercato provenienti dall’Abruzzo, che lo davano ormai in dirittura d’arrivo verso Pescara. Nelle ultime ore, però, Romairone ha smentito ogni voce, affermando che Montalto non è in uscita. I tifosi possono tirare un sospiro di sollievo.

Anche la sorte di Simone Simeri è appesa a un filo sottile. Gli infortuni e l’esiguo minutaggio concessogli da Auteri lo pongono sulla lista dei partenti, ma il direttore sportivo dei biancorossi ha sostenuto di non aver ancora ricevuto offerte; ogni scenario dunque è aperto.

Nel caso in cui una delle punte dovesse partire, dovrebbe essere necessariamente rimpiazzata con un profilo simile. Luca Pandolfi e Pietro Cianci, i bomber della Turris e del Potenza, sono i più chiacchierati nell’ambiente barese.

Per il primo le trattative saranno difficili, ma la dirigenza biancorossa si impegnerà a raggiungerlo; anche se la Turris, come affermato da Romairone, non vuole privarsene a meno di offerte dispendiose. Lo stesso dirigente ex Chievo, ha sfatato il sogno romantico che aleggiava intorno a Cianci. Il DS è stato chiaro: l’attaccante barese era un obiettivo d’estate, adesso il capitolo è chiuso.

In attesa delle ufficialità, i numeri nove sono i protagonisti di questi primi giorni di mercato.
tuttobari.com

 

 

03.01.21 - Ecco il mercato. Nel 2021 sarà un Bari... barese?
Con l'inizio del 2021 è ufficialmente entrato in scena il calciomercato. Maita e compagni hanno fatto ritorno in Puglia per preparare la seconda parte di stagione, dove bisognerà volare per sorpassare la capolista Ternana. Qualcosa nel frattempo si muove, con il ds Romairone a caccia dei tasselli giusti da aggiungere all'organico di mister Auteri. L'obiettivo è cedere le seconde linee, puntellando la rosa con nuovi arrivi che possano dare quel quid in più per dare il là alla rimonta.

Ecco allora che i primi rumors sembrano andare in direzione di un Bari... barese. Cianci, Di Noia e Galano - nativo di Foggia ma barese d'adozione -, sono tutti oggetti del desiderio di Romairone. Trattative non semplici per motivi differenti, ma che potrebbero riportare a casa tre ragazzi che hanno il biancorosso nelle vene.

Cianci, cugino di Nicola Bellomo, vive a Bari vecchia. Cestinato troppo in fretta dalle giovanili biancorosse, si è fatto notare per le sue qualità sotto porta. Il classe 1996, alto quasi due metri,  fu acquistato dal Sassuolo e mandato a farsi le ossa tra Andria, Reggiana, Siena e Carpi. Sempre col Bari nei pensieri, sempre con il desiderio un giorno di giocare nella sua squadra del cuore. Adesso comanda la classifica cannonieri del girone C con 10 reti, un biglietto da visita niente male per dare l'assalto alla Ternana. Perché compiere questa impresa, per un barese, varrebbe doppio.

Di Noia il suo sogno di vestire la maglia biancorossa l'ha già realizzato. Lui, entrato nella cantera barese a 8 anni, ha giocato fino alla primavera. Dopo una serie di prestiti - tra cui quello a Matera in cui ha conosciuto mister Auteri -, è tornato alla base e ha collezionato una ventina di presenze nel Bari di Nicola. Prima Paparesta e poi Giancaspro non hanno mai dato fiducia al ventiseienne, che dovunque è andato - Ternana, Cesena -, si è sempre distinto per qualità e quantità. Anche lui per la sua poliedricità sarebbe un valore aggiunto in questo Bari. La mentalità vincente non gli manca.

Per Galano non c'è bisogno di alcuna presentazione. Il Robben del tavoliere è profondamente ricordato a Bari, da quando fu aggregato alle giovanili biancorossa dalla sua Daunia. Due lunghe esperienze nel capoluogo pugliese, condite da assist, gol e magie. Lo si ricorda con estremo affetto e anche con un pizzico di amarezza per come è andata a finire nel 2018. Il suo acquisto sarebbe la classica carta che fa saltare il banco, un giocatore - insieme ad Antenucci e Falletti - fuori categoria per la Serie C. E chissà che la voglia di rivedere il Bari nelle categorie che gli competono possa favorire la trattativa e la rimonta.
tuttobari.com

 

 

30.12.20 - Pericolo contratti. Dal 1° febbraio liberi di accasarsi altrove Di Cesare, Ciofani e Maita
Con la fine dell’anno che si avvicina, gli occhi di tutti i tifosi sono rivolti al prossimo calciomercato invernale, in attesa dei primi colpi per la seconda parte di stagione. C’è una data, però, che è fondamentale proprio per quanto riguarda la normativa dei contratti: il 1° febbraio. Da questo giorno, infatti, i calciatori che hanno gli accordi in scadenza tra soli cinque mesi diventano già liberi di accasarsi con qualsiasi squadra. Un possibile problema che riguarda molto da vicino anche il Bari, possessore di ben quattro dipendenti con il termine del contratto fissato il 30 giugno 2021.

Il primo nome di spicco è Valerio Di Cesare, autentico leader e guida dello spogliatoio biancorosso. Negli ultimi due anni è stato investito con la carica di capitano, dimostrazione evidente di quanto sia importante per questo gruppo, trascinato con forza fin dalle macerie della Serie D. Così come i suoi 12 gol timbrati nelle ultime tre stagioni non sono altro che un’ulteriore conferma. I 37 anni, che pesano sulla carta d’identità ma resi semplicemente un numero grazie al suo rendimento convincente, non sembrano assicurargli un lungo futuro, che però sarà certamente scelto di comune accordo tra Di Cesare e società.

Matteo Ciofani, invece, sta continuando a sorprendere per l’enorme spazio concessogli da Auteri. Con i suoi 1450 minuti racimolati è il terzo galletto più utilizzato, dietro solamente a Frattali e Celiento, ed è stato schierato, quasi sempre da titolare, a prescindere dalla posizione: esterno destro o nei tre centrali di difesa. Un vero e proprio jolly, autore peraltro di due reti ed un assist, che gode di piena fiducia da parte del mister. Anche per l’ex Frosinone la data di scadenza è stabilita tra poco più di centottanta giorni, ma c’è meno impellenza per un ipotetico rinnovo, data l’opzione di prolungamento per un ulteriore anno presente nel suo contratto.

La stessa formula figura pure per Mattia Maita, altro pupillo del tecnico siciliano con cui ha condiviso l’esperienza a Catanzaro. Fin dall’arrivo al San Nicola stupì in positivo il suo grande impatto, ma in quest’annata sta addirittura facendo meglio a suon di prestazioni di alto livello, coronate da due passaggi vincenti. Un regista tuttofare, imprescindibile per il gioco di Auteri e capace di adattarsi perfettamente al fianco di De Risio, Bianco o Lollo. Nelle scorse settimane si era già vociferato di un rinnovo, che adesso diventerà d’obbligo per non lasciarsi sfuggire il classe ’94.

L’ultimo di questa speciale lista risulta Gianmarco Fiory. Nel difficile ruolo del terzo portiere del Bari sta facendo il suo dovere negli allenamenti, ma ogni ipotesi per il futuro sarà rimandata a fine campionato.
tuttobari.com

 

 

29.12.20 - C'è il budget: 3 milioni per il mercato. Dal Monopoli arriva Giorno? Quattro obiettivi
Che mercato sarà? Lo inquadra oggi La Gazzetta del Mezzogiorno. Stando al quotidiano, è pronto un budget importante: quasi 3 milioni di euro per non lasciare nulla al caso.

Andranno via Hamlili e Corsinelli. Il centrocampista, al pari di Marfella, piace al Monopoli: nella trattativa potrebbe entrare il centrocampista Giorno. Corsinelli invece piace negli altri due gironi di Serie C. Sicura, per il giornale, è pure la partenza di Perrotta.

E Simeri? Il Bari se ne priverà a fronte di un'offerta congrua: su di lui ha sondato anche la Reggiana, oltre al Perugia. In entrata, gli obiettivi sono quattro: un difensore, un esterno sinistro, un centrocampista, e una punta.
tuttobari.com

 

 

28.12.20 - Calciomercato Bari: le ultimissime
Rep - In arrivo difensore rapido e due esterni: Chiosa e Contessa nei radar. Attacco, idea Pandolfi.
Voci di mercato. Repubblica analizza quella che potrebbe essere l'operatività del Bari. Stando al quotidiano, i possibili partenti sono Perrotta, Esposito (è seguito dal Bisceglie), Corsinelli e Hamlili. Su Simeri... "E' cercato da Perugia, che nell’affare vorrebbe inserire il centrocampista Falzerano, e Reggiana".

Non mancano le idee in entrata... "In arrivo ci sono un difensore centrale rapido, con Chiosa dell’Entella tornato nei radar, due laterali di centrocampo che diano il cambio a Ciofani e D’Orazio, con Contessa del Catanzaro nel mirino, e un attaccante di categoria che possa completare il reparto: l’interessamento per Luca Pandolfi, 22enne della Turris già a segno 6 volte in stagione seguito in B da Cittadella e Pescara, è concreto".
tuttobari.com



28.12.20 - Criscitiello condanna il Bari nel suo pagellone: voto 1 per i biancorossi
Suona quasi come una condanna il giudizio che il giornalista Michele Criscitiello ha voluto dare al Bari per il suo 2020 calcistico. Il direttore di Sportitalia, infatti, ha stilato un pagellone per tuttomercatoweb.com in cui ha definito, tramite una valutazione da 10 a 0, il meglio e il peggio dell'annata che sta per giungere al termine. In questa classifica, il club biancorosso si colloca al penultimo posto col voto 1. Solo Mario Balotelli, secondo Criscitiello, ha fatto peggio del Bari nell'ultimo anno. Di seguito la sua spiegazione:

"Con i soldi spesi in serie C avrebbe potuto puntare tranquillamente alla promozione in serie A. Invece ne è uscito un pasticcio societario dove a pagare sono stati soprattutto i tifosi che si sono arresi alla matricola Reggiana e all'ennesimo campionato che non appartiene ad una piazza come Bari. De Laurentiis ci ha capito poco del mondo Lega Pro ma se spendi quei soldi devi, sottolineo devi, andare in serie B come ha fatto il Monza lo scorso anno. Seppur parliamo di un girone molto più complicato. Lo scorso anno la Reggina, quest'anno la Ternana. Il Bari non può fallire ancora. In C servono calciatori di C e non gente di serie A prestata alla terza serie. Fame e campi da battaglia".
tuttobari.com

 

 

23.12.20 - Auteri: "Persi due punti, sono deluso. Un delitto non vincere"
Dopo il pareggio beffa contro il Palermo, mister Gaetano Auteri è intervenuto ai microfoni di RadioBari: “Qualche errore è stato fatto, abbiamo giocato una buona partita. Quando riesci a fare grande occasioni vanno capitalizzate, ma le avevamo create. Non abbiamo concesso nulla, sempre pronti a palleggiare e ad uscire. Purtroppo è successo di subire il pareggio su un gol incredibile. Il nostro demerito è non aver chiuso situazioni importanti, però nessuno fa apposta a sbagliare. Deve rimanere la partita, così come i due punti persi immeritatamente”.

Sugli errori commessi… “D’Ursi? Si può sbagliare, fossimo stati più altruisti avremmo chiuso diverse volte il 2-0. Il gesto tecnico si può sbagliare, la scelta invece no. Contro una squadra forte abbiamo concesso nulla. Il gol subito? La punizione è nata da un contrasto fuori dall’area di rigore, l’arbitro ha ritenuto di fischiarlo. Una punizione da 28 metri, Frattali non può fare nulla sul missile, è stato un tiro sul sette. Complimenti a lui, neanche Ibra e Zico ce l’avrebbero fatta. È stato un delitto non vincere”.

Sul rendimento mostrato dai biancorossi, il tecnico siciliano ha valutato: “Non ci sono cose perfette, la squadra ha fatto una buona partita. Abbiamo avuto le occasioni per chiuderla con quattro-cinque ripartenze, ma deve rimanere il livello della prestazione. È mancata la scelta in alcune situazioni facili, ma non è che non siamo cattivi. Siamo stati compatti, ben allineati dietro però abbiamo perso due punti. Bisogna crescere, la stavamo gestendo anche bene la gara con il nostro 4-4-2. Queste sono partite che si vincono, sono deluso per questo”.
tuttobari.com



23.12.20 - Il Bari impatta a Palermo, le pagelle: poco incisivo Antenucci, D'Ursi sorrisi e rimpianti
Una gara non esaltante, per un pareggio beffardo. Il Bari impatta 1-1 al “Renzo Barbera” di Palermo. In vantaggio grazie ad una zampata sottomisura di D’Ursi, dopo un’azione insistita di Marras, a pochi istanti dal termine del primo tempo, i ragazzi di Auteri si son fatti riprendere dagli avversari sul finire del match. La Ternana capoclassifica ora dista 6 lunghezze. Di seguito, le pagelle dei galletti:

FRATTALI 6,5 - Decisivo su Rauti dopo 3 minuti, è sempre attento e pronto, quando viene chiamato in causa. Non può nulla sulla rete dei padroni di casa.

CELIENTO 6 - Gara non facile, gli avanti del Palermo sono dei brutti clienti. Ma se la cava, senza soffrire troppo.

54' SEMENZATO 6 – Entra a freddo, per l’infortunio del compagno. Non demerita.

SABBIONE 6 - Qualche errore in avvio, poi si riprende e fa il suo.

DI CESARE 6,5 - Il migliore del suo reparto. Quando serve, la sua presenza si fa sentire. Una sicurezza, anche per i compagni.

CIOFANI 6 - Spinge e difende, con disinvoltura. Unica pecca, qualche cross dal fondo sbagliato di troppo.

MAITA 6 - Nei minuti iniziali tenta anche la sortita offensiva. Fondamentale perno del centrocampo, fornisce l’ennesima prestazione di livello della sua stagione.

DE RISIO 5,5 - Poco propositivo, si limita a fare interdizione. Gara anonima, senza infamia né lode.

(90' BIANCO SV)

D'ORAZIO 5,5 - Si propone spesso in attacco, sfiorando anche il gol. Meno efficace in fase di non possesso.

MARRAS 6,5 - La sua vivacità sta diventando un fattore importante, per Auteri ed i suoi. Mette in difficoltà la retroguardia avversaria in più di un’occasione.

(90' CANDELLONE SV)

ANTENUCCI 5,5 – Sfiora il gol solo su punizione. Poco presente, quest’oggi. Si affanna, senza costrutto.

(90' SIMERI SV)

D'URSI 6 – Primo tempo buono, con una rete importante. Ma nel secondo tempo sbaglia il raddoppio in maniera incredibile.

75' LOLLO 5,5 – Entra quando il Bari è in sofferenza. Cerca di rendersi utile.

AUTERI 5,5 - Mette in campo una squadra ben organizzata, ma non sfrutta appieno i cinque cambi. Cerca di portare a casa il risultato, inserendo Lollo per D'Ursi. Fare tre sostituzioni nel recupero non serve a nulla.
tuttobari.com



23.12.20 - Il Bari non vince: -6 dalla Ternana. Cade il Teramo, vincono Avellino e Foggia. Risultati e classifica
Turno numero 17 per il girone C di Serie C inaugurato dalle 5 gare in contemporanea delle ore 15.

Pareggio beffa nel finale per il Bari che a Palermo impatta 1-1 e sciupa l’occasione per accorciare sensibilmente sulla Ternana: gli uomini di Auteri sono ora a 6 punti dalle Fere. Sconfitta per il Teramo che prosegue il periodo negativo e cade in trasferta a Bisceglie: appaiate in classifica alle spalle del Bari ci sono, oltre agli uomini di Paci, ci sono l’Avellino, vittorioso con la Vibonese, il Catanzaro ed il Catania che hanno pareggiato nella sfida del Massimino.

Nelle sfide delle 17:30 netto il successo del Foggia che s'impone a Pagani per 4-1. Sconfitta interna per il Monopoli nella sfida determinante per la salvezza col Potenza che passa al Veneziani per 1-0.

Partite

Mercoledì ore 15

Avellino-Vibonese 1-0

Bisceglie-Teramo 1-0

Catania-Catanzaro 1-1

Palermo-Bari 1-1

Viterbese-V.Francavilla 2-2

Ore 17:30

Monopoli-Potenza 0-1

Paganese-Foggia 1-4

Ore 20:30

Turris-Cavese

Rinviata Juve Stabia-Casertana.

Classifica

Ternana* 40

Bari* 34

Avellino* 27

Teramo* 27

Catanzaro* 27

Catania* 27

Foggia* 27

Juve Stabia** 22

Turris** 22

Palermo* 21

Vibonese* 19

Virtus Francavilla 19

Monopoli* 16

Viterbese* 15

Bisceglie** 13

Potenza 13

Paganese* 12

Casertana*** 12

Cavese** 8

*una gara in meno

** due gare in meno

*** tre gare in meno
tuttobari.com

 

 

22.12.20 - A Palermo per vincere. Romairone già studia il mercato: da Simeri ad Andreoni. Sarà tempo di scelte
Il Bari vittorioso e convincente visto contro l’Avellino ha donato nuova linfa e fiducia all’ambiente biancorosso. Le quattro reti segnate in poco più di quaranta minuti, pur con qualche evidente errore difensivo degli ospiti, rendono perfettamente l’idea del potenziale ancora inespresso della squadra di Auteri. Soprattutto in una gara molto sentita come quella con i lupi biancoverdi, da sempre avversari tosti e rognosi, la facilità disarmante con cui si è chiusa la pratica deve far riflettere in ottica primo posto.

Dopo aver pienamente riscattato lo scialbo 0-0 con la Vibonese, nella difficile trasferta di Palermo il Bari dovrà fare un ultimo sforzo per poter chiudere al meglio questo 2020. Come sottolineato dal presidente Luigi De Laurentiis nel post-partita di ieri, il peso sulle spalle si è alleggerito, grazie anche al pareggio ottenuto dalla Ternana, che da oggi può dirsi già in vacanza. Ecco, quindi, che l’occasione di accorciare ulteriormente sulla capolista, attualmente distante sette lunghezze, dovrà davvero essere colta al volo. Poi, per più di due settimane, sarà soltanto tempo di riposo, analisi e calciomercato.

Proprio l’imminente finestra di contrattazioni è stata tra gli argomenti di discussione di Giancarlo Romairone, intervenuto questa mattina in conferenza stampa. Il diesse biancorosso ha chiarito che sarà un mercato di rifinitura più che di riparazione, in cui si dovrà ritoccare il meno possibile con acquisti mirati in ogni reparto.

Data l’assenza di Minelli, la coperta in difesa risulta momentaneamente un po’ corta: qualcuno sta facendo gli straordinari, Ciofani e Celiento su tutti, ma si spera di riavere presto a disposizione il giovane centrale lombardo. Tiene banco pure la questione portieri, ben quattro presenti in rosa. Potrebbe esserci l’ipotesi prestito per Marfella, che però resta un patrimonio del club, voglioso di farlo ancora crescere all’ombra di Frattali. Si cercherà, comunque, una sistemazione per chi desidererà ottenere maggiore spazio e minuti.

Da questo punto di vista, riflettori puntati sulla situazione di Simeri. Il bilancio poco soddisfacente dell’attaccante napoletano, reduce da due stagioni importanti, non può che far rumore. Il mister biancorosso è stato chiaro e non ha preclusioni, così come Romairone lo sta stimolando a non mollare per recuperare la miglior condizione fisica. La forte competizione è sana e leale, nel nome del bene superiore del collettivo, ma non saranno ammesse rivendicazioni personali. La speranza per tutti i tifosi è che la storia d’amore tra il Bari e Simeri possa continuare, nonostante le voci di un suo eventuale addio.

Andreoni, invece, è un autentico paradosso. Il primo volto nuovo di questa stagione è adesso un punto interrogativo: in allenamento corre più di altri compagni, ma non si riesce a portarlo in partita. Possiede delle caratteristiche diverse dai suoi colleghi, impossibili da notare nei 122’ racimolati fin qui. In teoria potrebbe essere un vero rinforzo nel girone di ritorno ma, in un ruolo fondamentale per il gioco di Auteri, saranno necessarie delle valutazioni.
tuttobari.com

 

 

20.12.20 - Marras show, Antenucci implacabile. Bene Lollo in mediana. Le pagelle dei biancorossi
Di seguito le pagelle:

FRATTALI 6.5 Provvidenziale in due circostanze. Dà sicurezza al reparto;

DI CESARE 6 Tiene bene la posizione, resta attento fin quando resta in campo;

CIOFANI 6.5 Nell’inedita posizione di difensore centrale, disputa una delle sue migliori gare della stagione;

CELIENTO 7 Preciso nelle chiusure, torna goleador con un perfetto diagonale che indirizza il match;

D’ORAZIO 6 Spinge tanto sulla sua corsia di competenza, alterna buone giocate ad errori;

MAITA 6.5 Conferma di essere una pedina troppo importante. Imposta la manovra dei pugliesi;

LOLLO 7 Rimpiazza De Risio e gioca la sua miglior partita in biancorosso. Deciso quando sradica la sfera e serve a Marras il pallone del vantaggio;

SEMENZATO 6 Spinge meno di D’Orazio, tenendo bene la posizione. Prestazione sufficiente;

MARRAS 8 Il migliore in campo. Segna, fa assist e si diverte. Imprendibile per la difesa irpina;

ANTENUCCI 7.5 Dopo l’errore su penalty con la Vibonese, si fa perdonare realizzando una doppietta;

D’URSI 6.5 Si rivede il calciatore brillante di inizio stagione. Sfortunato quando centra il pieno la traversa;

PERROTTA 6 Dopo un mese, torna in campo cercando di dare maggiore freschezza al reparto difensivo;

BIANCO 6 Cerca di spezzare la manovra ospite;

SIMERI 5.5 Entra male in partita, sbagliando tanti palloni;

CANDELLONE 5.5 Ha il demerito di divorarsi in contropiede il 5-0;

CORSINELLI 6 Dà freschezza all’out sinistro;

AUTERI 7 Il Bari vince, convince, rifila quattro reti ad una diretta concorrente e rosicchia due punti alla Ternana. Col Palermo per chiudere al meglio l’anno.
tuttobari.com

 
Copyright © 2021 BARITUBE - SSC Bari calcio, video, foto, notizie, forum. Tutti i diritti riservati.
Joomla! รจ un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

DAI IL VOTO ALLA CAMPAGNA ACQUISTI DEL BARI

CHE VOTO DAI (DA 1 A 10) ALLA CAMPAGNA ACQUISTI DEL BARI FINO A QUESTO MOMENTO?