Le ultime NOTIZIE dell'FC BARI CALCIO 1908

 

Le ultime news, le partite, i commenti, la classifica, i marcatori, i giocatori infortunati, le probabili formazioni, le pagelle. Tutte le info e le novità  provenienti dal San Nicola o dagli stadi dove l'SSC Bari calcio (prima as bari e FC Bari 1908) gioca in trasferta.

 

 

Notizie SSC Bari Calcio

 

12.07.20 - Scommesse, le quote di Bari-Ternana: galletti favoriti, il risultato più probabile...
Bari favorito, in una gara con pochi gol. Questo, in sintesi, il pronostico più probabile della gara di lunedì sera, al “S. Nicola”; contro la Ternana. Almeno stando ai bookmakers. Un’eventuale vittoria del Bari, secondo Eurobet, paga due volte la posta, mentre 3,15 e 3,80 sono, rispettivamente, le quote del pareggio e della vittoria degli umbri, che estrometterebbe gli uomini di Vivarini dai playoff.

Il fatto che segnino entrambe le compagini, nel corso dei novanta minuti, vale un bel raddoppio della cifra giocata. Analizzando più nel dettaglio gli avvenimenti ritenuti possibili dal sito di scommesse, se Antenucci e compagni riuscissero a vincere senza subire gol, per gli scommettitori sarebbe una manna dal cielo, e la loro cassa triplicherebbe.
tuttobari.com



12.07.20 - Qualità ed esperienza: chi meglio? Gli undici di Bari e Ternana a confronto
La sfida del 2° turno della fase nazionale dei playoff metterà di fronte Bari e Ternana che, rose alla mano, presentano due degli organici più attrezzati di tutta la Serie C con grande qualità e vaste scelte in quasi tutti i reparti. Nella sfida del San Nicola le due squadre dovrebbero scendere in campo con due moduli diversi: 4-3-1-2 tipico per il Bari, 4-3-3 per la Ternana di Gallo che, però, potrebbe anche optare per il modulo a specchio come già fatto nel corso della stagione.

PORTA E DIFESA - Tra i pali ci sarà la sfida Frattali-Iannarilli: affidabilità, esperienza e continuità dal lato biancorosso, profilo più altalenante invece da quello rossoverde. L’estremo difensore delle Fere, infatti, è stato accantonato per 10 partite in panchina durante questa stagione prima di riprendersi il posto da titolare nella seconda parte di stagione ed in questi playoff. Nel reparto difensivo, oltre a solidità ed esperienza, da ambedue i lati ci sarà qualità che arriverà insolitamente anche dal pacchetto arretrato: Costa e Mammarella saranno i padroni delle fasce mancine, due piedi educatissimi e costanti spine nel fianco per gli avversari. La collaudata coppia Bergamelli-Diakité proverà a reggere l’urto dell’attacco biancorosso; il Bari, d’altro canto, si affiderà a due tra Perrotta, Sabbione e Di Cesare per lo schermo dinanzi a Frattali. Sulla destra profili opposti; da un lato la solidità ed il tatticismo di Matteo Ciofani, dall’altro il dinamismo di Parodi, apparso uno dei pochi in palla nella sfida di Monopoli.

CENTROCAMPO - A centrocampo l’abbondanza e la qualità emerge ancor di più con profili di assoluto livello da ambedue i lati. L’esperienza di Bianco e dell’ex Salzano sorreggerà i due reparti con il dinamismo di Maita da una parte e Verna dall’altra a darsi battaglia in mezzo al campo. Con la squalifica di Paghera il terzo elemento del centrocampo rossoverde sarà Palumbo, calciatore dalla buona cifra tecnica. Mentre nel Bari possibile ballottaggio tra Hamlili e Schiavone.

ATTACCO - È nel reparto avanzato che scendono in campo i pezzi da 90 di questo confronto: Laribi, unico nel suo genere, legherà centrocampo ed attacco biancorosso; nell’abbondanza umbra potrebbe toccare all’ex Defendi il ruolo di attaccante esterno con compiti più difensivi; la duttilità dell'ex Bari è un fattore che potrebbe far variare lo scacchiere di Gallo anche a gara in corso. Simeri-Antenucci è la coppia d’oro della Serie C ed il loro rendimento è sotto gli occhi di tutti: la Ternana risponderà con Ferrante, bomber in forma, e probabilmente col barese Partipilo (ex giovanili biancorosse), spine nel fianco per corsa e tecnica. Possibili frecce da poter scoccare nel corso del match per la Ternana sono Marilungo e l'esperto Vantaggiato.
tuttobari.com

 

 

11.07.20 - Orari e tv: Bari-Ternana alle 20.30. No diretta Rai: in chiaro la Reggiana...
Ufficiali gli orari delle gare dei quarti di finale play-off, in programma lunedì. Bari-Ternana inizierà alle 20.30, così come Carrarese-Juve e Carpi-Novara. A sorpresa, invece, la gara trasmessa dalla Rai non sarà quella con protagonisti i biancorossi.

In chiaro andrà Reggio Audace-Potenza, con avvio alle 20.45.
tuttobari.com

 

 

10.07.20 - Playoff, le quattro possibili avversarie del Bari
Si è svolto questa sera il primo turno della fase nazionale playoff, che ha visto qualificarsi al turno successivo Juventus U23, Ternana, Carpi, Potenza e Novara.

Domani alle 11:00 il Bari conoscerà il suo avversario, attraverso un sorteggio. Di seguito le quattro squadre testa di serie e le quattro squadre con cui possono affrontarsi (tra queste l'avversaria del Bari.)

Teste di serie: Carrarese, Reggiana, Bari, Carpi.

Sfidanti: Ternana, Juventus U23, Novara, Potenza.
tuttobari.com

 

 

09.07.20 - I primi due turni dei playoff e il peso del fattore casa. Il San Nicola fa paura... anche senza pubblico
Manca ormai pochissimo al ritorno in campo del Bari. Lunedì prossimo i biancorossi disputeranno il loro primo match da dentro o fuori. La posta in palio è elevatissima per la candidata numero uno alla promozione in Serie B. Scongiuri a parte, infatti, i galletti sono la squadra più forte e completa dei playoff ma le insidie rimangono sempre dietro l'angolo.

Nei primi due turni della post season è stato già possibile constatare i benefici del fattore campo. Stadi vuoti a parte, giocare su un rettangolo di gioco già conosciuto rappresenta un vantaggio per i padroni di casa tra gestione degli spazi e velocità della palla sul manto erboso. Nelle 10 partite disputate nei playoff 2020 solo in un'occasione la squadra ospite si è guadagnata l'accesso alla fase successiva, la Triestina nella vittoria in casa del SudTirol. Un dato oggettivamente non casuale perchè permette alle squadre meglio piazzate anche di poter gestire la partita con due risultati su tre a proprio vantaggio.

Il Bari avrà sicuramente questa possibilità al suo esordio nella competizione mentre, in caso di qualificazione nella final four, si giocherebbe sempre tra le mura amiche del San Nicola (salvo incrocio con la Reggiana) ma senza il vantaggio del pareggio, visto che ci sarebbero supplementari ed eventuali rigori per decretare la vincente.

La corsa alla riapertura dello stadio di Renzo Piano, nonostante la spinta di Bari, Lecce e l'appoggio della Regione, non appare plausibile in tempi così celeri. La speranza rimane ovviamente per le eventuali semifinali, dove la spinta calorosa dei supporter potrebbe fare davvero la differenza. Resta però da capire se la Figc possa davvero aprire le strutture solamente in Puglia e non nelle altre regioni, situazione potenzialmente delicata vista l'importanza della competizione. Tuttavia il San Nicola potrebbe comunque rappresentare un valore aggiunto, anche se chiuso. Giocare in una struttura del genere non è facile, i risultati e la storia recente dei biancorossi lo hanno ampiamente dimostrato.
tuttobari.com

 

 

08.07.20 - Verso i playoff: "Attenzione, nessuno ci regalerà nulla". Sugli stadi: "Ventimila spettatori possono entrare"
Ci sono quasi esclusivamente i playoff nella testa di una piazza biancorossa che vede avvicinarsi l'appuntamento più importante della stagione. I tifosi che in queste giornate hanno dibattuto nei commenti delle pagine social di TuttoBari.com si sono poi confrontati anche sulla possibilità di assistere alle gare dal vivo, grazie ad una possibile riapertura degli stadi.

Scrive Oronzo: "Attenti però nessuno ci regalerà nulla bisogna scendere in campo col sangue agli occhi ,cattiveria agonistica alta e essere concentratissimi solo così la serie B sarà nostra", cui fa eco Pietro, che commenta dicendo "pensiamo a noi, prima di tutto".

A far discutere anche la possibile riapertura degli stadi per i playoff, soprattutto dopo la nota inviata dai presidenti di Bari e Lecce. A riguardo scrive Giandomenico: "Con le norme, ventimila spettatori possono entrare tranquillamente". Secondo Alessandra, poi, "la proposta, in emergenza Covid è decisamente meglio di niente. Il 25% della nostra astronave sono 14.500 spettatori, un lusso".

A riguardo, c'è chi come Max fa notare che "la priorità va data a chi ha fatto l'abbonamento", anche se da questo punto di vista non manca la voce fuori dal coro di chi afferma "o tutti o nessuno".
tuttobari.com

 

 

07.07.20 - Decaro: "Tifosi allo stadio: dovremmo farcela. Festeggiare in caso di B? Un modo lo troveremo
Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, è intervenuto ai microfoni di TeleBari: "Se dovessimo andare in B un modo per festeggiare, mantenendo le distanze, lo troveremo sicuramente. Che ruolo svolgo da sindaco? Il mediano. E' il lavoro più bello ma anche quello più difficile, durante l'emergenza siamo stati noi sindaci i custodi della città. In che allenatore mi rivedo? Mi viene in mente Catuzzi. Ho provato nella mia esperienza amministrativa a fare un cambio generazionale, come fece Catuzzi con i giovani dell'epoca. La consegna della squadra ai De Laurentiis? L'avvocato dei De Laurentiis era venuto in polo perché aveva finito di giocare a tennis, gli prestammo la giacca. Tutti, io compreso, eravamo preoccupati dopo il fallimento. Avevamo paura si fermasse il calcio. La collaborazione della struttura che misi ad un tavolo in quel periodo, mi fece scegliere De Laurentiis. Riapertura stadio? Dovremmo farcela. Oltre all'interlocuzione fra Bari, Lecce ed Emiliano, cominceranno nei prossimi giorni i primi incontri a livello nazionale. Dovrebbero riprendere le attività sugli spalti. Il problema più grosso non è nemmeno la presenza. A Bari lo stadio è così grande che ci sarebbe il distanziamento. Il problema è l'afflusso, in entrata e in uscita".
tuttobari.com



07.07.20 - E se il Bari rimanesse in C? Dal Palermo di Floriano al derby col Bitonto
I playoff si avvicinano, e le speranze di tutti i tifosi baresi sono riposte nell’ultima possibilità stagionale che i galletti avranno a disposizione per ottenere la promozione. Non bisogna però dimenticare che il Bari non sarà solo nella competizione, e le possibilità di vedere un’altra squadra promossa rimangono comunque alte. In tal caso, l’insuccesso non andrebbe considerato un fallimento. Se i biancorossi non dovessero raggiungere l'obiettivo avrebbero a disposizione un altro anno, con più esperienza guadagnata, per giocarsi la Serie C, in un ipotetico girone C – composto da club del Sud - ricco di nuove squadre che lo renderebbero ancora competitivo, come quello di quest’anno, o forse di più.

Il campionato di Serie B è ancora in corso, perciò la classifica non ancora definitiva impone di pensare alle compagini che retrocederanno rimanendo in un quadro ipotetico. In zona retrocessione, al penultimo posto, si trova attualmente il Cosenza di Sciaudone, in risalita grazie ai 7 punti maturati nelle ultime 4 partite. Questa discreta tendenza deve necessariamente preoccupare il Trapani, che si trova solo un punto sopra i silani. Anche gli uomini di Castori, però, hanno chance di salvarsi, dato che non perdono dal 19 febbraio; nel girone di ritorno si sono ripresi, probabilmente anche per merito di Kupisz, arrivato in prestito dal Bari.

Occhio anche a Juve Stabia e Pescara: le due squadre si trovano rispettivamente al diciassettesimo e tredicesimo posto, ma la classifica in quella zona è molto compatta, perciò i giochi sono ancora aperti. Da evidenziare la presenza di Cissè e Tonucci tra i campani e quella di Galano e Maniero nei delfini; tutti giocatori che negli ultimi anni si sono resi protagonisti con la maglia biancorossa.

In Serie D, invece, le classifiche sono state congelate, e il verdetto che ha definito le squadre ufficialmente promosse è già arrivato. Tra queste, spicca il Bitonto, club rappresentativo di una città fortemente legata a Bari, che ha trovato la prima promozione in C della sua storia centenaria. Un ipotetico derby sarebbe sentito da parte di ambedue le tifoserie.

Sulla stessa lunghezza d’onda del Bari, il Palermo di Floriano, dopo il fallimento dello scorso anno, insegue il sogno della remuntada verso la Serie A. Il progetto sta prendendo forma, e la promozione in C è il primo passo verso un obiettivo che la renderebbe una concorrente ostica per i galletti. Anche la Turris, dopo essere stata la rivale dei biancorossi lo scorso anno in D, ha strappato un biglietto per la Lega Pro, vincendo un campionato in cui il giovane portiere barese Lonoce si è reso protagonista.

Il Bari adesso dovrà essere totalmente focalizzato verso la Serie B, anche perché, se il sogno promozione non dovesse avverarsi, i club che metterebbero piede nel girone C dell’anno prossimo andrebbero ad alzare ulteriormente il grado di competizione del campionato.
tuttobari.com

 

 

06.07.20 - Playoff, i risultati del secondo turno: avanti Triestina, Alessandria, Padova e Potenza. La Ternana si...
Si è svolto questa sera il secondo turno ad eliminazione diretta dei playoff di Lega Pro. In totale, cinque partite, nel corso delle quali non sono mancate sorprese: colpo esterno della Triestina di Gautieri, che vince 1-0 sul campo del Südtirol. L’Alessandria, tra le mura amiche, batte il Siena per 3-2, e prosegue il cammino. Avanti anche la Ternana, grazie al pari interno in rimonta con il Catania, rete decisiva a 8 minuti dal termine di Ferrante. Nessun problema per il Padova, che ha avuto ragione della Feralpisalò grazie ad un gol di Ronaldo al 68’.  Avvincente la gara tra Potenza e Catanzaro. Ad esultare, alla fine, sono stati i lucani, promossi dal pari finale, con una rete per parte. Prossimi incontri degli spareggi in programma il 9 luglio, con i primi match della fase nazionale.

Di seguito, il riepilogo dei risultati delle gare odierne (in grassetto le compagini qualificate):

Sudtirol-Triestina 0-1

Alessandria-Siena 3-2

Ternana-Catania 1-1

Padova-Feralpisalò 1-0

Potenza-Catanzaro 1-1

Pontedera-Novara 0-3 a tavolino per rinuncia della squadra di casa
tuttobari.com

 

 

05.07.20 - Bari superfavorito... anche per i bookmakers. Reggiana seconda, Carrarese terza. Il Monopoli...
Bari superfavorito alla vittoria dei playoff sul campo e... per i bookmakers. Il famoso sito di scommesse Snai quota 3.50 la vittoria dei galletti nella competizione. Seguono la Reggiana a 4.50, la Carrarese a 6.50 e il Carpi a 7.50, le tre principali rivali al salto in Serie B.

Tutte le altre squadre sono quotate sopra 10: il Monopoli, da molti addetti ai lavori bollato come papabile sorpresa, è a 15, come Ternana e Juventus U23.

Il Padova di Sogliano è a 20, mentre Catanzaro e Potenza, squadre del Girone C da tenere d'occhio, sono a 25. La mina vagante Catania a 33. Chiude l'Alessandria a 50.
tuttobari.com



05.07.20 - Stadi riaperti? Il Bari attende e spera
A 10 giorni dall'esordio del Bari nel secondo turno nazionale dei playoff, si è aperta una concreta possibilità di poter disputare le partite a porte aperte. La disponibilità del presidente della Regione, Michele Emiliano, al protocollo proposto dalle due principali società pugliesi, galletti e Lecce, potrebbe far cambiare le carte in tavola. I tempi sono ristretti ma si farà di tutto per poter riportare i tifosi allo stadio nel tempo più celere possibile.

Prima dello stop dovuto all'emergenza Covid-19, i biancorossi avevano una media spettatori di assoluto rispetto: 12.198 presenze a partita che potrebbero comunque essere garantiti nelle prossime settimane anche in caso di limitata disponibilità per il distanziamento sociale, vista l'elevata capienza dell'astronave. Un dato incredibilmente significativo, il più alto tra tutti i 60 club di Serie C ma anche dei 22 di B. Le uniche squadre a fare meglio in Italia sono state quelle militanti in massima serie più il Palermo in D. 

Non a caso l'enorme calore e affetto del pubblico biancorosso ha giovato alle prestazioni della formazione di Vincenzo Vivarini. Nelle 5 partite disputate tra le mura amiche del San Nicola nel 2020, il Bari ha sempre vinto e convinto, con ben 13 marcature realizzate, confermando l'ottimo andamento sotto l'attuale gestione tecnica (9 vittorie e 3 pareggi). Nella stagione in corso, inoltre, la squadra è sempre andata a segno davanti ai propri supporter. L'effetto astronave ha spinto in particolar modo il bomber, Mirco Antenucci, autore di 12 reti e a secco solo in 4 occasioni su 15.

L'ultima sconfitta risale al sorprendente ko di settembre con la Viterbese, 1-3 con Giovanni Cornacchini in panchina. Tuttavia anche nell'annata precedente i risultati in casa sono sempre stati soddisfacenti. Imbattuti in campionato e con un media di 2,64 punti a partita, l'unico tonfo interno per i biancorossi è arrivato sempre nel mese di settembre in Coppa Italia D contro il Bitonto (0-1). Dal febbraio 2018 ad oggi, il Bari ha raccolto 28 successi, 12 pareggi e solo due sconfitte, numeri che confermano l'autentico fortino del San Nicola.
tuttobari.com

 

 

02.07.20 - La lettura dei playoff: ritmi più lenti, palle inattive vincenti. Pubblico? Aprire tutti gli stadi d'Italia...
Ieri sera si sono giocate le prime partite dei playoff di Serie C, dopo una attesa di circa quattro mesi. Tante le indicazioni che sono arrivate, una su tutte i ritmi estremamente bassi dei match di questo periodo. Se è pur vero che ciò era ampiamente preventivabile, in base alle ripartenze degli altri campionati, è anche legittimo dire che assistere a tre partite in cui si contano sulle dita di una mano le occasioni da rete, è abbastanza clamoroso. Questo particolare dato fornisce due letture da studiare con attenzione.

La prima è relativa al fatto che, con questi ritmi bassi, una strategia vincente è difendere ordinatamente e non esporsi a pericoli inutili. Il Bari, che ha nella qualità della sua rosa l'arma migliore, ha gente esperta, che sa come vincere le partite nell'arco dei novanta minuti. E' pur vero che in questo campionato si sono palesati evidenti limiti nel dover vincere in maniera sporca, ma davanti ad avversari che non corrono come farebbero in condizioni normali, una saggia amministrazione della partita e delle energie garantirebbe il risultato. Inoltre la competizione terminerà tra poco più di 20 giorni, per cui non c'è il tempo per entrare in condizione e questo è un ulteriore fattore da sfruttare. Ovviamente anche il Bari non si esonererà da questi ritmi più lenti, ma essendo i galletti abituati ai passaggi e meno alla corsa, si sentirà meno la differenza col vecchio Bari pre pandemia.

La seconda è relativa all'importanza delle palle inattive. A Catania, unica gara in cui si è andati a rete, tre gol su cinque sono arrivati da questa situazione. Anche questo aspetto era abbastanza prevedibile, pertanto bisognerà assolutamente fare attenzione ad eventuali punizioni e angoli. Il Bari nel girone di ritorno ha mostrato alcune pecche sulle palle inattive, subendo fin troppi gol. D'altro canto i tanti schemi di Vivarini hanno garantito parecchie reti perciò lavorare in questi giorni su questi schemi sarà fondamentale.

Infine l'assenza di pubblico è un ulteriore fattore importante da tenere in considerazione. Giocare in una arena deserta, fa calare ulteriormente i ritmi. Una squadra come il Bari, abituata a più di 10.000 spettatori sugli spalti, ne pagherà inevitabilmente le conseguenze. Ed è per questo che il presidente De Laurentiis sta spingendo per la riapertura del San Nicola, chiedendo insieme al Lecce di sbloccare la questione. Con tutta la buona volontà che contraddistingue il numero uno biancorosso, bisogna però dire che questa azione è destinata a finire nel dimenticatoio. O si aprono gli stadi di tutta Italia, o si lasciano tutti chiusi: sarebbe ulteriormente falsato pensare che a Bari la squadra giochi col pubblico e a Terni o Carpi le squadre debbano giocare a porte chiuse. Il presidente questo lo sa, è necessario quindi spingere per la riapertura di tutti gli stadi d'Italia, perché senza tifosi il calcio non è calcio.
tuttobari.com

 

 

01.07.20 - Bari e Lecce uniti in una nota: "Riapriamo gli stadi, tuteliamo la passione"
Con la seguente nota congiunta indirizzata al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, Bari e Lecce hanno chiesto di valutare le condizioni per una riapertura parziale degli stadi al pubblico.

"SSC Bari, in accordo con l’US Lecce, si è fatta promotrice di una iniziativa volta a tutelare passione e interessi di tifosi, sponsor, appassionati, nonché a portare un’ulteriore spinta verso la normalizzazione dell’ ‘ industria calcio’.

Le due Società, attraverso i rispettivi presidenti, Luigi De Laurentiis e Saverio Sticchi Damiani, hanno redatto un documento comune che è stato posto all’attenzione del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in vista della prossima conferenza Stato-Regioni.

Un documento contenente indicazioni di massima ed eventuali misure attuative che, partendo dal miglioramento della condizione epidemiologica in Puglia, possano favorire una prossima riapertura, seppur parziale, degli stadi in vista delle fasi finali della corrente stagione calcistica.

E’ un primo passo volto a studiare fattibilità, modalità e tempistiche, che possano ulteriormente avvicinare al ritorno ad una ‘normalità’ da tutti auspicata, particolarmente in un settore trainante come è ormai da tempo quello sportivo-calcistico".
tuttobari.com



01.07.20 - Ai playoff vince la noia: passano Catania, Padova, Novara e Catanzaro. Imprese Olbia e Pergolettese ai playout, Bisceglie in D
Tanta noia nella serata inaugurale dei playoff. A Catania i padroni di casa tremano, dopo che la Virtus Francavilla passa sul doppio vantaggio nei primi venti minuti. Una reazione d'orgoglio, e anche alcune decisioni arbitrali contestate dai brindisini, hanno permesso ai siciliani di ribaltare il risultato e qualificarsi al secondo turno. Nelle altre tre partite altrettanti 0-0, che permettono il passaggio del turno alle squadre locali.

Di seguito i risultati (in grassetto la squadra che passa il turno):

Catania - V. Francavilla 3-2 (Perez F, Vazquez F, Biondi C, Curcio C, Pinto C)

Novara - Albinoleffe 0-0

Catanzaro - Teramo 0-0

Padova - Sambenedettese 0-0

Decisamente più movimentati i playout, con risultati clamorosi e vere e proprie imprese. A partire da quella di Fogliazza e Contini: la loro Pergolettese, sotto di due gol ed un uomo in meno, è riuscita a rimontare la Pianese e pareggiare 3-3, risultato che vale la permanenza in C. Miracolo anche dell'Olbia, che sotto di un gol e di due uomini, pareggia all'ultimo minuto contro la Giana Erminio, condannandola alla Serie D. Nel Girone C salutano Bisceglie e Rende.

Di seguito i risultati (in grassetto la squadra retrocessa in Serie D):

Imolese - Arzignano V. 0-0

Pergolettese - Pianese 3-3 (Russo PE, Rinaldimi PI, Rinaldini PI, Manicone PI, Brero PE, Ciccone PE)

Giana Erminio - Olbia 1-1 ( Perna G, Ogunseye O)

Ravenna - Fano 0-1 (Carpani F)

Sicula Leonzio - Bisceglie 1-0 (Catania S)

Picerno - Rende 3-0 (Origilio AG, Esposito P, Pitarresi P)
tuttobari.com

 

 

29.06.20 - Premio in caso di promozione. DeLa ha parlato con Di Cesare e Antenucci: gli stipendi...
La società è vicina ai calciatori, e in caso di promozione è già pronto un premio. Ne parla oggi il Corriere dello Sport. Il confronto, anche per quanto riguarda le mensilità del periodo di quarantena, ha riguardato il presidente De Laurentiis e i due rappresentati della squadra, Di Cesare e Antenucci.

Fin qui non si era trovato l'accordo sugli stipendi, ma la discesa in campo del numero uno biancorosso avrebbe sbrogliato la matassa, con gli stipendi spalmati oltre l'1 luglio per non pesare sul primo semestre del bilancio. L'incentivo ulteriore, poi, sarà appunto il premio in caso di raggiungimento dell'obiettivo.
tuttobari.com



29.06.20 - SSC Bari: il tabellone playoff completo e aggiornato
Il successo in rimonta della JuventusU23 sulla Ternana non ha solo regalato il trofeo di Coppa Italia C ai bianconeri ma anche una posizione di notevole vantaggio negli imminenti playoff. Da regolamento, infatti, la vincente della finale entrerà in gioco nel 1°turno della fase nazionale, saltando così le prime due fasi ad eliminazione diretta. L'esito ha così delineato il nuovo programma ufficiale della competizione, tra compagini agevolate e quelle chiamate subito in campo. Di seguito il tabellone aggiornato:

1° turno*:

Novara-Albinoleffe

Padova-Sambenedettese

Catania-Virtus Francavilla

Catanzaro-Teramo

Ternana-Avellino

*Alessandria, Siena, FeralpiSalò e Triestina già al turno successivo per le rinunce di Pro Patria, Arezzo, Modena e Piacenza.

2°turno:

Le sei gare verranno delineate in base all'esito delle sfide della fase precedente, con l'aggiunta di SudTirol e Potenza, quarte in regular season, e le quattro squadre già qualificate, FeralpiSalò, Triestina, Alessandria e Robur Siena.

1° turno fase nazionale:

Renate, Carpi, Monopoli e JuventusU23 + le cinque vincenti del 2°turno (sfide da definire tramite sorteggio).

2° turno fase nazionale:

Carrarese, Reggiana e Bari + le cinque vincenti del 1°turno fase nazionale (sfide da definire tramite sorteggio).
tuttobari.com

 

 

28.06.20 - Reggiana, è già sfida. Il diesse: "Vedo spinta in favore del Bari. E' una processione..."
A Il Resto del Carlino, le dichiarazioni pepate di Tosi, diesse della Reggiana: "Quello che vedo è una grossa spinta, quasi una processione, a vedere il Bari già in serie B. Io invece penso che anche loro possano incontrare dei ’bei problemini’ nel loro cammino. Io lascerei parlare il campo, in tutta onestà", riporta TuttoC.
tuttobari.com



28.06.20 - Lutto Matarrese: morto Giuseppe, vescovo e fratello di Vincenzo...
Si è spento Giuseppe Matarrese, vescovo di Frascati, fratello del compianto ex presidente del Bari Vincenzo Matarrese, oltre che di Antonio Matarrese. A dare notizia del decesso, su Facebook, il nipote Salvatore Matarrese.
tuttobari.com

 

 

27.06.20 - L'ex Angelozzi: "Playoff, Bari la più forte. Rivali? Due su tutte..."
Guido Angelozzi, storico direttore sportivo del Bari dal 2010 al 2014, ha parlato delle possibilità della formazione biancorossa in chiave promozione alla Gazzetta del Mezzogiorno: "I playoff rappresentano un’opportunità unica: il Bari non deve farsela scappare. Modalità a gara secca? L’unica possibile. Impossibile farli ripartire tutti, considerando gli affanni della categoria ed i problemi finanziari causati dal lockdown. Allo stesso modo, sarebbe stato ingiusto attribuire una promozione tramite sorteggio o con calcoli che non possono essere comparati da un raggruppamento all’altro".

Sui favori del pronostico: "Sì perché i biancorossi sono il complesso più forte. E questo momento del calcio limita le sorprese per un motivo evidente. Il gap tra una compagine più attrezzata tecnicamente ed una meno può essere colmato dalla corsa, dall’agonismo al massimo livello o dalla spinta del pubblico. Componenti che mancheranno perché, dopo tre mesi di inattività, non c’è squadra che possa andare a pieni giri, così come l’indicazione del momento impone le porte chiuse, anche se mi auguro che qualcosa in tal senso possa cambiare. In questo contesto dominano qualità ed esperienza. E il Bari ne ha in dosi massicce. Basti pensare ad Antenucci e Laribi che sono top assoluti. Ma anche a Frattali, Di Cesare, Costa. In giro non c’è di meglio. Consigli? Il Bari possiede un management che non ha bisogno di consigli. Direi solo che questi playoff daranno a tutti loro un’occasione imperdibile in carriera: vincere a Bari".

Sulle possibili antagoniste: "In un’ideale griglia metto in prima fila la Reggiana perché ha un gioco collaudato, il Padova perché ha una rosa vasta e di qualità. Subito dopo il Carpi, complesso solido, la Ternana, ricca di individualità e la Carrarese che possiede elementi in grado di risolvere le contese con un colpo. Quindi il Catanzaro che a mio avviso ha espresso poco del suo potenziale ed il Catania a condizione che si presenti con la rosa titolare. Come sorpresa indico il Monopoli".
tuttobari.com

 

 

26.06.20 - Gravina (pres. Figc): "Pronti a riaprire gli stadi, ma non...
A margine del Consiglio Federale sul calcio femminile, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha fatto un bilancio sulle prime partite del calcio italiano post Covid: "Il bilancio è positivo, mi sembra stia crescendo il calcio, ieri ci sono stati tantissimi gol. Man mano che si riprenderà il ritmo, il calcio migliorerà anche tecnicamente. Manca ancora a mio avviso quel tassello fondamentale che sono i tifosi negli stadi. Spero che questa epidemia ci consenta in tempi rapidi di poter aprire gli stadi e vivere al meglio lo spettacolo. Dipende dagli scienziati, noi siamo pronti, ma non abbiamo nessun riferimento di tempistiche in questo senso. Siamo alla fine di giugno, non mi sembra ci siano presupposti che creino preoccupazioni, i controlli sono particolarmente attenti da parte delle società. Siamo tranquilli, sicuri e ottimisti che il campionato arriverà alla fine. Evitiamo delle tensioni che in questo momento non fanno bene", si legge su tuttomercatoweb.com.
tuttobari.com

 

 

25.06.20 - Il Nuovo regolamento playoff garantisce al Bari la Serie B in tre partite (di cui in una basterà non perdere), la guida
Dopo una lunghissima attesa, sabato tornerà in scena nuovamente il calcio di Serie C, con la finale di Coppa Italia Serie C Ternana-Juventus U23 sul neutro di Cesena. La gara assegnerà, oltre che il trofeo, la posizione al primo turno di fase nazionale del tabellone playoff, che equivale ad un terzo posto in classifica. Vista la qualità della rosa umbra - da molti bollata come favorita alla vittoria playoff insieme ai biancorossi - converrà tifare Juventus, un boccone amaro per i tanti amici che non simpatizzano per i bianconeri.

In ogni caso, qualsiasi sia l'esito dell'incontro, le prossime gare di luglio saranno il vero banco di prova per giudicare la stagione dei galletti. Il nuovo regolamento dei playoff ha tagliato molte partite, garantendo al Bari la Serie B in tre partite (di cui in una basterà non perdere). Un grande vantaggio, che unito ai bassi ritmi - inevitabili dopo tre mesi di stop - del calcio post Covid ed alla qualità della rosa biancorossa, rende il Bari la favorita indiscussa alla promozione in cadetteria.

Bisognerà non sbagliare la prima gara dunque, che tra le tre è sicuramente la più difficile. Vincere, e farlo con una grande prestazione, sarebbe un segnale rumorosissimo alle orecchie delle altri sfidanti. Un messaggio di forza, per avvisare che il Bari c'è e vuole raggiungere l'obiettivo con ferocia. I precedenti in stagione non sorridono però: quando i biancorossi dovevano fare il definitivo salto di qualità hanno sempre parzialmente steccato. Basti pensare alla gara di Viterbo: il giorno prima la Reggina cadde per la prima volta con la Cavese e i galletti riuscirono solo a pareggiare con un eurogol di D'Ursi all'ultimo secondo, a fronte di una pessima prestazione.

Sarà dunque importante più l'aspetto mentale che l'aspetto fisico. Con una forte motivazione le gambe troveranno quell'energia che manca causa il lungo stop. Il Bari ha una squadra di gente esperta, che quando il pallone scotta sa cosa fare ed una società presente, che non fa mancare nulla, come dimostra l'affetto del presidente De Laurentiis ai suoi ragazzi. E per questo non si può che dormire tranquilli...
tuttobari.com

 

 

24.06.20 - Corapi: "Formula playoff fatta per favorire qualcuno..." Allude al Bari?
Accostato al Bari nelle ultime sessioni di mercato, il centrocampista del Catanzaro Francesco Corapi ha parlato alla Gazzetta dello Sport dei playoff di Serie C: "Questo è un gruppo giovane ma forte, se ci crede può riuscirci. Stiamo bene, fra di noi e con l’allenatore c’è grande serenità: dovessimo passare i primi due turni, l’entusiasmo crescerà ancora. Formula? C'era il tempo per disputarli per intero, questi spareggi, noi avremmo avuto più chance, non capisco perché abbiano cambiato formula: volendo essere maligni, penso sia stata una scelta per favorire qualcuno...".
tuttobari.com

 

 

23.06.20 - Triestina, Granoche: "Il Bari è la squadra da battere"
Intervistato da Il Piccolo, il bomber della Triestina Pablo Granoche ha parlato dei playoff: "Ci stiamo allenando bene, sono contento perchè vedo la squadra molto motivata. Un mese di preparazione è un periodo giusto per ritrovare la forma, ovvio che trattandosi di partita secca devi cercare di trovare subito brillantezza, non hai tempo di sbagliare nè di andare a giocartela a lungo termine. Bisogna essere brillanti e rapidi il prima possibile, cerchiamo più quello che il fondo, perchè devi giocarti subito tutto in 90 minuti. In effetti ci aspetta un'impresa, però siamo motivati e se riusciamo a passare il primo turno, che per me sarà il più difficile, non so poi chi sarà contento di affrontare la Triestina. Se avanziamo di un paio di turni, poi diventiamo difficili da battere per chiunque. Secondo me il Bari sarà la squadra da battere, se avremo la possibilità e la bravura di arrivare fino in fondo, credo sia la squadra più difficile da affrontare. Poi credo sia ostico il Catanzaro e anche quelle del nostro girone, Reggiana e Carpi, sono molto competitive".
tuttobari.com



23.06.20 - Morrone (pres. ADICoSp): "Bari favorito su tutte. Il Monopoli potrebbe sorprendere..."
Alfonso Morrone, ex direttore sportivo e presidente dell’ADICoSp (Associazione Direttori e Collaboratori della Gestione Sportiva) è intervenuto ai microfoni di tuttomercatoweb per provare a esaminare le squadre favorite ai playoff, strizzando l'occhio al Bari: "Credo che nelle prime partire il gap sarà sicuramente più ristretto tra le varie squadre. I playoff e i playout già erano delle vere e proprie lotterie, ora lo saranno ancor di più. Dovendo azzardare dei pronostici, per la promozione in B, vedo naturalmente il Bari favorito su tutte, e a seguire Ternana, Reggiana e Carpi. Starei però molto attento a delle vere e proprie sorprese, che potrebbero venire da Feralpisalò, Carrarese, Renate, Monopoli e Catanzaro".
tuttobari.com

 

 

22.06.20 - Nuova norma su contratti in scadenza e prestiti. Gli effetti sul Bari...
La stagione di Serie C è ormai sempre più vicina alla ripartenza. A 10 giorni dal primo turno dei playoff, è stato risolto l'ultimo grattacapo relativo all'emergenza coronavirus. La Federazione ha, infatti, diramato le linee guida da seguire per la regolamentazione dei contratti e prestiti in scadenza al 30 giugno. Una norma, che finalmente regola le posizioni di una buona parte di calciatori nel limbo da diverse settimane, garantendo continuità per il finale di campionato tra accordi collettivi e personali. 

Un'ottima notizia per il Bari in vista del ritorno in campo, in programma il 13 luglio. La formazione biancorossa ha nel proprio organico tre giocatori a titolo temporaneo, Rocco Costantino dalla Triestina, Karim Laribi dall'Hellas Verona e Pierluigi Pinto dalla Salernitana, che così rimarranno automaticamente a disposizione fino al termine della post season. Le voci ottimistiche, circolate nelle ultime settimane, hanno trovato riscontro per la gioia di mister Vincenzo Vivarini, salvo da scomodi grattacapi, soprattutto per l'importanza del fantasista italo-tunisino nello scacchiere tattico, un autentico punto chiave negli equilibri della squadra dall'arrivo nella sessione invernale. La sua qualità potrà risultare fondamentale nei tre scontri diretti che separano i biancorossi dall'obiettivo Serie B.

Leggermente differente la situazione per i giocatori in scadenza al 30 giugno ma nessun biancorosso risulta essere coinvolto in queste dinamiche. Il prolungamento di Simone Simeri, legame in scadenza nel 2021, è sempre stata sotto controllo. La nuova regola permetterà però al Bari di gestire la sua situazione contrattuale con maggiore flessibilità, visto che la retribuzione per questo campionato verrà comunque suddivisa in 14 mensilità mentre si passerà a 10 per la stagione 2020/2021, una soluzione per non avere alcuna lacuna nei contratti e nei bilanci delle singole società.
tuttobari.com

 

 

20.06.20 - Laricchia (AU Monopoli): "Bari favorito. La formula premia le meglio piazzate. Incrocio con i galletti? Inerzia a loro favore, ma..."
Mancano ormai solo 12 giorni alla ripresa ufficiale della stagione di Serie C. I playoff decreteranno, infatti, la quarta e ultima promozione in cadetteria. Tra le varie contendenti alla vittoria finale, spicca il Monopoli, autentica sorpresa del Girone C, chiuso al terzo posto e a soli 3 punti dal Bari. Per saperne di più sulla compagine biancoverde, abbiamo sentito Alessandro Laricchia. L'Amministratore Unico ha fatto il punto sullo status psicofisico della squadra: "La preparazione procede in maniera regolare, sia pur condizionata dallo stringente protocollo da seguire - afferma in esclusiva ai nostri microfoni - i ragazzi sono motivati per affrontare questa fase delicata ed importantissima per le proprie carriere e per la nostra società".

Qualche appunto sulle modalità della competizione: "I punti critici di questi playoff sono appunto la ristrettezza temporale della competizione e la formula ristretta ad una sola partita in casa della migliore classificata. Penso che si potesse allungare a fine mese il termine ultimo della competizione e che almeno dal turno nazionale, si dovesse giocare andata e ritorno. Infatti, questa formula riduce notevolmente le chance delle squadre peggio classificate".

Nessun dubbio, invece, sulle candidate alla vittoria finale: "Vedo il Bari favorito, come ho detto prima, la formula premia la squadra meglio classificata e pertanto il Bari giocherà sempre in casa avendo 2 risultati su 3. I biancorossi, assieme ad altre che partecipano a questi playoff, dovrebbero far parte di altra categoria per blasone, pubblico e società. Le altre compagini sono la Reggiana, per lo stesso ragionamento dei galletti e poi vedo delle outsider, come ad esempio Catanzaro, Padova, Triestina. Naturalmente per scaramanzia ho escluso il mio Monopoli pur sperando che la nostra squadra possa continuare a stupire"

Sul possibile terzo incrocio con il Bari, dopo i pareggi in campionato: "L'inerzia sarebbe a favore dei biancorossi poiché avrebbero i 2 risultati a favore, ma sicuramente cercheremo di fare del nostro meglio come abbiamo sempre fatto. Anche perchè crediamo fermamente ai valori dello sport, quindi scenderemo in campo con lo stesso spirito delle partite di campionato".

Chiosa finale sull'interruzione del torneo a 8 giornate dal termine: "Avevamo una bella inerzia in quel periodo, avevamo vinto a Reggio in maniera convincente, la partita con la Casertana è stata giocata in un clima surreale. Infatti quel giorno i giocatori, lo staff e noi tutti eravamo distolti dalle continue notizie che arrivavano circa la possibilità di non giocare; poi il calendario finale era alla nostra portata, penso che il nostro terzo posto sarebbe stato confermato".
tuttobari.com

 

 

19.06.20 - Vivarini disegna il Bari dei playoff...
Il lungo periodo di lockdown non sembra aver minimamente scalfito la verve e la motivazione di Vincenzo Vivarini. Nel corso della sua prima conferenza stampa dalla ripresa degli allenamenti, il tecnico biancorosso è apparso subito carico e centrato sull’obiettivo promozione, analizzando con grande chiarezza quanto accaduto negli scorsi mesi e i possibili scenari nei playoff.

Sarà, infatti, una competizione atipica e potenzialmente ricca d'imprevedibilità per una serie di fattori come il clima, le partite a porte chiuse e soprattutto le difficoltà relative alla condizione atletica. Il ritorno in campo a distanza di mesi non garantisce certezze a nessuno come confermato dalle prime partite in Coppa Italia, dove sono subito emerse le prime problematiche legate al ritmo. Un potenziale punto di forza del Bari che, come confermato dalla stesso Vivarini, non sarà possibile mantenere al medesimo livello. La squadra dovrà evolversi verso un atteggiamento più cauto per mettere in moto le qualità e gli spunti dei singoli.

Le avversarie, infatti, non possono godere delle medesime potenzialità tecniche dei biancorossi ma, almeno il 13 luglio (data dell’esordio dei galletti), avranno il vantaggio di avere più minuti delle gambe. Un aspetto di rilievo e a cui il Bari sta cercando di rimediare tramite l’aumento d’intensità nelle partitelle in famiglia, vista l’impossibilità di poter disputare amichevoli. La formula della post season, caratterizzata da partite ad eliminazione diretta, non lascia margini d’errore: un singolo episodio, un infortunio, una sostituzione potrebbe fare la differenza.

Occorre così ripensare alle prestazioni della squadra nel Girone C per cercare di curare il più possibile i particolari. Soprattutto contro le big, la squadra non è riuscita a tirare fuori quel qualcosa in più, anzi è stata poco cattiva e decisa nel volere il risultato. Un aspetto cruciale nei playoff e su cui la squadra lavorerà in questo mese di preparazione per poter raggiungere il giusto equilibrio fisico e mentale.

La testa, ha ammesso Vivarini, sarà probabilmente la chiave per vincere i playoff. Il primo passo sarà, dunque, quello di cercare di stimolare al meglio il recupero cognitivo e atletico per poi soffermarsi proprio sull'aspetto tecnico e tattico, anche grazie alle partite dei primi turni di playoff, che potrebbero fornire spunti interessanti in vista dei quarti di finale, per tramutare così le possibili difficoltà in vantaggi. 
tuttobari.com

 

 

17.06.20 - Quanto valgono le squadre dei playoff? Bari al comando, Ternana e Padova sul podio. Il Carpi…
Il 1° luglio la Serie C tornerà in campo per il primo turno dei playoff e da quel momento seguirà quasi un mese di fuoco che sancirà, dopo tanto dibattito, la quarta promossa in Serie B. Ma quanto valgono le rose delle squadre che si sfideranno in questa versione light dei playoff?

Il Bari, stando ai valori di mercato di Transfermarkt, è la squadra più costosa con un valore di 7.60 mln di euro che il portale assegna alla truppa di Vivarini. I biancorossi, inoltre, sono la seconda squadra più costosa di tutta la Serie C dietro solo al Monza faraonico di Berlusconi e Galliani. Al secondo posto per valori delle compagini che parteciperanno ai playoff c’è la Ternana che vale 6.95 mln: solamente 700mila euro in meno al Bari ma un campionato ben al di sotto delle aspettative.

A chiudere il podio c’è il Padova dell’ex Sean Sogliano che con 6.53 mln di valore si colloca sul gradino più basso del podio. Subito dietro i biancoscudati figura la Juventus U23 che forte della stretta collaborazione con la prima squadra può vantare una rosa da 6.18 mln. La Reggiana ed il Carpi, squadre sulla carta favorite insieme al Bari, valgono rispettivamente 5.05 mln e 4.60 mln.

Top 10 classifica valori di mercato

Bari 7.60 mln

Ternana 6.95 mln

Padova 6.53 mln

Juventus U23 6.18 mln

Catanzaro 5.33 mln

Triestina 5,18 mln

Sudtirol 5.15 mln

Reggiana 5.05 mln

Carpi 4.60 mln

Catania 4.55 mln
tuttobari.com

 

16.06.20 - ADL: "Vendere il Napoli? Mai. Ho ricevuto tre offerte, ma..."
Aurelio De Laurentiis, intervistato quest'oggi dal Corriere dello Sport, ha parlato dell'ipotetica cessione del Napoli: "Vendere il Napoli? Mai. Ho ricevuto tre offerte, una da 700 milioni, una da 800 e l’altro ieri si è palesato uno che però non ha fatto cifre. Il Napoli rappresenta sedici anni della mia vita, nel 2004 produssi il mio ultimo film americano, Sky Captain and the World of Tomorrow,: non fu un grande successo ma guadagnai 90 milioni di dollari. Se avessi proseguito oggi mi ritroverei con 3-4 billions. Ho messo il calcio davanti a tutto", le dichiarazioni riprese da casanapoli.net.
tuttobari.com

 
Copyright © 2020 BARITUBE - SSC Bari calcio, video, foto, notizie, forum. Tutti i diritti riservati.
Joomla! รจ un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.